Scopri come utilizzare i video per le tue campagne di remarketing

Branded Content
Ti è piaciuto il nostro articolo?

Stai pensando a come vendere di più? In tal caso, è il momento di utilizzare il formato video nelle campagne di remarketing. La finalità oltre l’utente che vede più volte le tue campagne pubblicitarie. Devi adattare i tuoi contenuti alle esigenze specifiche di ogni utente, a seconda di dove si trovano all’interno del funnel di conversione.

È una delle strategie più utilizzate dalle aziende, grandi o piccole che siano. È uno dei modi migliori per generare vendite. I grandi brand infatti applicano la tecnica del retargeting in modo che i loro prodotti o servizi abbiano maggiore visibilità sul web.

Sicuramente ora capisci perché è importante sapere come utilizzare il video nelle campagne di remarketing. È un formato che di solito è più interessante per il fatto di essere audiovisivo. Quindi questa è la tua occasione per sfruttarlo al meglio.

Informazioni sul remarketing video

 video nelle campagne di remarketing
Questa disciplina si basa sulle campagne pubblicitarie online che si rivolgono agli utenti che hanno visitato il tuo sito web. Come può essere raggiunto il target? Devi solo creare un elenco di questo tipo tramite Analytics o Ads e ti consentirà di fare pubblicità sull’intera rete display di Google.

Ci sono una serie di passaggi da seguire per gestire con questa tecnica. La prima cosa che devi fare è configurare la pubblicità in modo che qualsiasi visitatore possa vederla. Un utente che ha visitato una pagina specifica o qualcuno che ha eseguito altre azioni come cliccare in un punto qualsiasi del tuo sito Web, acquistare qualcosa o compilare un modulo.

Successivamente, un cookie verrà salvato con i dati di quella persona e così potrai seguirli attraverso diverse piattaforme come: YouTube e Facebook. O in qualsiasi rete di visualizzazione come pubblicità su blog e siti Web. Quando l’utente inizia a navigare in questi luoghi, vedrà il tuo video pubblicitario prima di qualsiasi altro video.

Vantaggi del remarketing video

 Vantaggi del remarketing video
Esistono molti modi per utilizzare il video nelle campagne di remarketing e ognuno di essi genererà determinati vantaggi. Tutto dipenderà dall’obiettivo che vuoi raggiungere e dal tipo di pagina che hai. Ecco alcuni degli aspetti positivi che otterrai scommettendo su questa tecnica pubblicitaria:

  • Migliora il ROI: gli inserzionisti che utilizzano questa strategia ottimizzano il ritorno sull’investimento. Lo fanno quando mostrano i loro annunci in formato audiovisivo a un pubblico realmente interessato ai loro prodotti o servizi.
  • Maggiore copertura: essendo esposto su diverse piattaforme, il video è in grado di raggiungere potenziali clienti nel tuo elenco per il remarketing.
  • Determinazione del prezzo efficiente: nel caso del modello di asta di Google Ads, fornisce tariffe competitive che soddisfano il ROI target. Inoltre, con l’offerta CPV, pagherai per le visualizzazioni di video e altri tipi di interazioni, come i click sulle CTA complementari, schede e overlay di banner.
  • Flessibilità: può essere utilizzato per i siti web in base alle azioni dei visitatori. Così come in base alle azioni specifiche per i video di YouTube, i like e le condivisioni.

Elenchi per il remarketing in Google Ads

Elenchi per il remarketing in Google Ads
Prima di addentrarti nell’uso del video nelle campagne di remarketing, devi sapere come utilizzare gli elenchi di Google Ads per poter mostrare i tuoi annunci personalizzati agli utenti su YouTube e sui siti dei partner video di Google.

Tieni presente che gli elenchi specifici sono progettati per aiutarti a dare visibilità agli annunci che gli utenti hanno visto. Ma prima di iniziare questo processo è essenziale che tu conosca le seguenti informazioni.

La prima cosa che dovresti fare se desideri utilizzare il remarketing video è collegare il tuo account YouTube all’account Google Ads. Devi solo scegliere da quale dei due farlo, questo è indifferente.

Devi stare attento se usi vari tipi di orientamento. In tal caso, Google Ads li applicherà tutti. Ciò significa che se indirizzi i tuoi annunci in base a una parola chiave specifica, un’età e un canale specifico, verranno visualizzati solo quando tutti questi metodi corrispondono nella campagna contemporaneamente limitando le impressions.

Per questo motivo, è una buona idea associare i tuoi elenchi per il remarketing a più modelli di targeting. Ad esempio, dati demografici o interessi. Idealmente, definisci un targeting più ampio che includa tutti i formati di annunci video. Tieni presente che non potrai utilizzarli tutti in determinate campagne.

Passaggi da seguire per creare l’elenco

creare l'elenco remarketing Google Ads

Questi sono i passaggi di base che devi eseguire per creare un elenco per il remarketing in Google Ads:

  1. Collega le tue stories di YouTube e Google Ads.
  2. Clicca sull’icona degli strumenti che appare nell’angolo in alto a destra dello schermo.
  3. Vai alla sezione “Libreria condivisa”, quindi clicca su “Gestione segmenti di pubblico”.
  4. Nel menu nella pagina di sinistra, fai click su “Elenchi dei segmenti di pubblico”.
  5. Seleziona Utenti di YouTube.
  6. Inserisci un nome per il pubblico.
  7. Scegli i membri che faranno parte del tuo elenco dal menu a tendina.
  8. Identifica il canale YouTube specifico.
  9. Quindi seleziona la dimensione dell’elenco iniziale.
  10. Infine, clicca su Crea.

Una volta che l’elenco che hai creato ha ottenuto interazioni da almeno 100 utenti, puoi iniziare a utilizzarlo per i tuoi annunci e le tue campagne.

Aggiungi un elenco per una campagna esistente

Google Ads offre anche un’alternativa all’aggiunta di un elenco per il remarketing a un gruppo di annunci o a una campagna già in esecuzione. Ecco i passaggi da seguire:

  1. Devi selezionare l’opzione Pubblico.
  2. Clicca sull’icona a forma di matita ‘Ottimizzazione’.
  3. Seleziona Campagna o Gruppo di annunci dal menu a tendina.
  4. Clicca su Seleziona una campagna.
  5. Scegli la campagna o il gruppo di annunci a cui desideri aggiungere un elenco per il remarketing.
  6. Scegli Orientamento o Osservazione.
  7. Seleziona il pubblico a cui desideri indirizzare i tuoi annunci e seleziona le caselle specifiche relative al pubblico scelto.
  8. Infine, clicca su Salva.

Scopri come utilizzare i video nelle campagne di remarketing

È arrivato il momento che stavi aspettando: scopri come utilizzare i video nelle campagne di remarketing. L’idea è che questo possa aiutarti ad aumentare le tue vendite e a migliorare la visibilità del tuo brand. Quindi prendi nota dei seguenti consigli:

1.- Supera le aspettative dei visitatori

come utilizzare i video nelle campagne di remarketing
Normalmente, quando questo tipo di campagna viene effettuata per un utente specifico, è perché non ha effettuato l’azione di acquisto. Il che può essere dovuto al fatto che il prodotto non ti interessa, l’utente domande o dubbi al riguardo o semplicemente non è convinto.

Forse nel primo caso non hai opzioni, ma se ti concentri sui bisogni dell’utente e li risolvi, questa persona può scegliere di cercare altri siti web per confrontare i prezzi o cercare qualcosa che la convince davvero. Il tuo obiettivo in questo caso è che questo visitatore diventi un cliente.

Sicuramente ti starai chiedendo come puoi ottenerlo. È qui che entra in gioco la tua campagna di remarketing. Innanzitutto, crea un elenco delle domande più comuni degli utenti. Sulla base di ciò, realizza un video che fornisce le risposte di cui hanno bisogno e mostra il prodotto in funzione.

2.- Il potere delle recensioni

Acquisteresti un prodotto o un servizio che la tua famiglia o i tuoi amici ti hanno consigliato? Molto probabilmente, la tua risposta è sì e ha una grande influenza sulla decisione delle persone. Senza dubbio, è un modo per generare più fiducia nei confronti del brand.

E ancora, il video entra in azione nelle campagne di remarketing. Questo formato gioca un ruolo fondamentale nelle emozioni degli utenti. Perché succede? Facile, si riflette in quei clienti soddisfatti che condividono la loro esperienza positiva. Ciò li fa pensare che se le aspettative di quelle persone fossero soddisfatte, lo stesso accadrebbe a loro.

Puoi anche scegliere di far condividere agli influencer il tuo materiale audiovisivo, poiché i loro follower si fidano dei loro criteri di selezione.

3.- Racconta la tua storia

Usa el vídeo remarketing para contar tu historia
Se l’utente non conosce la tua azienda o il tuo brand, indipendentemente dal numero di volte in cui viene visualizzato il tuo annuncio, non si sentirà sicuro dell’acquisto. La soluzione è semplice, devi solo creare un video in cui racconti la tua storia e in cui si riflettono i tuoi valori (attività nota come storytelling).

Ma ricorda, non si tratta solo della tua azienda. Umanizza il tuo brand presentando i lavoratori che rendono tutto possibile. E perché non mostrare un “dietro le quinte” che possa rendere l’esperienza più piacevole e ravvicinata? Devi solo mettere in campo tutta la tua creatività per convincere gli utenti indecisi e trasformarli in clienti.

Sai già come utilizzare i video nelle campagne di remarketing. Una volta messi in pratica questi suggerimenti, inizierai a vedere i risultati. E per aiutarti in ​​questo processo, in Coobis ti offriamo la nostra piattaforma di Branded Content per aiutarti a ottenere una maggiore visibilità sul web e sui social network.

I più popolari