10 tendenze nei Social Network per il 2021 da non perdere

Social Media
Ti è piaciuto il nostro articolo?

Un nuovo anno sta arrivando e con esso arrivano le tendenze dei social media nel 2021 che devi conoscere per applicarle alla tua strategia. In questo modo, potrai essere aggiornato e, a tua volta, il tutto ti aiuterà a catturare l’attenzione dei consumatori e ad avere una maggiore portata.

Ogni anno le piattaforme digitali sorprendono i propri utenti con nuove forme di utilizzo e tecniche. Le aziende e i brand sono i primi interessati a conoscere le novità per incorporarle nel loro piano di marketing.

Per questo motivo, è così importante che tu sappia quali saranno le tendenze dei social media nel 2021. L’idea è che tu sia pronto ora per affrontare le nuove sfide dell’universo digitale. Se li conosci già, sarà molto più facile lavorare nel corso del prossimo anno.

Le tendenze dei social media nel 2021 da seguire

È tempo per te di scoprire quali saranno le tendenze dei social media nel 2021 che ti aiuteranno a raggiungere i tuoi obiettivi. È essenziale incorporarle nella tua strategia per essere al livello della concorrenza e, addirittura, superarla.

Presta attenzione e prendi nota delle seguenti informazioni che fanno parte del rapporto HubSpot e Talkwalker chiamato “Social Media Trends 2021”:

1.- Remix di contenuti

Remix di contenuti
Questa tendenza non è nuova ma sarà vista con molta più forza nel prossimo anno. Si tratta di remix, che non è altro che prendere diversi formati, modelli o idee esistenti e ricrearli per esprimere la personalità di ciascun utente. Questo è esattamente ciò che è stato visto quest’anno su piattaforme come Tik Tok, Koji e Instagram Reels.

I contenuti generati dagli utenti (UGC) consentono di raggiungere un nuovo livello di personalizzazione in RR.SS. Le persone possono creare i propri materiali utilizzando questi strumenti, che hanno rimosso le barriere tecniche. Ciò significa che chiunque può adattare il contenuto degli altri. Devono solo dare il loro tocco personale.

Pertanto, nel 2021, i brand dovrebbero utilizzare questi tipi di brevi video per intrattenere ed educare il proprio pubblico. In questo modo, possono stabilire connessioni più umane con il loro pubblico. Si tratta di mostrare un contenuto più artistico e divertente che aggiunge valore ai clienti.

2.- Comunicazione adattata al Covid-19

Sebbene molti pensavano che il 2021 sarebbe stato totalmente libero da questa pandemia che ha colpito il mondo intero, la realtà è diversa. Sfortunatamente, le conseguenze e gli effetti del Covid-19 dureranno per molto tempo. Per questo motivo, è fondamentale adattare la comunicazione dei social network a questa situazione.

È necessario che nel tono della comunicazione si inseriscano 4 aspetti chiave dei contenuti legati al coronavirus: comunità, distanza, igiene ed empatia. Questo è ciò che i consumatori si aspettano di ricevere dai brand.

Le restrizioni legate all’allontanamento sociale probabilmente continueranno per alcuni mesi. Il che costringe le aziende a continuare a migliorare la digitalizzazione. Quindi, se non l’hai fatto, ora è il momento giusto. Tieni presente che i consumatori continueranno ad acquistare prodotti e servizi tramite l’e-commerce.

Ma non solo, continueranno anche a tenere eventi online come webinar per fornire contenuti di alto valore educativo. Tutto questo sarà rivolto ad un pubblico più consapevole e disponibile a consumare questo tipo di contenuti.

3.- Meme come mezzo di comunicazione

Meme come mezzo di comunicazione

Anche i brand più prestigiosi e formali hanno capito che il consumatore di oggi è alla ricerca di contenuti più divertenti. Ecco perché nel 2021 i meme continueranno ad essere importanti sui social network, superando anche le emoji e le GIF. Queste particolari immagini con testo sono diventate un mezzo di comunicazione.

Questo perché è un modo divertente per interagire con le comunità. Ma la comunicazione va oltre poche immagini divertenti: puoi usarle per influenzare le persone o per normalizzare comportamenti estremi. Pertanto, devi essere pronto a proteggere il tuo brand.

Sono sicuramente ideali per comunicare in modo meno aziendale. E possono persino diventare virali. Tuttavia, devi stare molto attento e studiare attentamente le possibili connotazioni che il pubblico può interpretare.

4.- Nostalgia come risorsa di marketing

I consumatori sono molto più emotivi in questi giorni, quindi l’anno prossimo dovresti approfittare del marketing nostalgico. Sicuramente, attraverso la pubblicità, hai ricordato i bei tempi vissuti in passato. Questo è esattamente ciò di cui tratta questa particolare strategia, che mira ad attirare molti utenti.

Questa risorsa di marketing cerca di collegare emozioni forti e positive al tuo brand, dandogli quel tocco sentimentale. E questo è ciò di cui gli utenti hanno bisogno in un anno di incertezza, dove le persone vogliono connettersi per vivere più felici e disconnettersi dai problemi attuali.

Qual è la sfida di questa tendenza? Poter condividere contenuti con un’elevata carica emotiva che permette al pubblico di associare quel ricordo positivo al brand. In questo modo è possibile stabilire una connessione emotiva. Ora si usano molto formati particolari e influencer del passato rivolti alla generazione degli anni ’60, ’70, ’80 o ’90.

5.- Marketing conversazionale

Marketing conversazionale

La prima cosa che i brand devono capire è che i consumatori di oggi si aspettano di trovare aziende autentiche, accessibili e trasparenti. Chiedono di essere ascoltati e di fornire una soluzione ai loro bisogni o problemi.

Per ottenere ciò, devi stabilire una strategia basata sul marketing conversazionale, attraverso la quale puoi entrare in contatto con il tuo pubblico. Fondamentalmente, lo scopo è quello di essere in grado di stabilire conversazioni dirette e ravvicinate con il tuo pubblico incoraggiandolo ad acquistare i tuoi prodotti o servizi.

Di fronte a questa realtà, devi lavorare con contenuti di valore. Ricorda che l’interazione con gli utenti è in primo piano, poiché quel luogo non è occupato dalle vendite. Si tratta di incoraggiare il coinvolgimento in modo che questo si trasformi in fidelizzazione dei clienti.

6.- Social Gaming

Non c’è dubbio che il mondo dei videogiochi si sta posizionando sempre di più ogni giorno. Oggi molti brand sponsorizzano gli eSport. Questa strategia è stata notevolmente in aumentato durante i mesi di blocco, in cui molte persone si sono rifugiate nei giochi elettronici per distrarsi.

Cosa c’entra questo con RR.SS? Tra le tendenze dei social media nel 2021, troverai il Social Gaming, che altro non è che la fusione tra questa strategia di gioco e i social network. Già nel 2020 hanno cominciato a emergere su piattaforme digitali come Facebook, forum e gruppi dedicati ai videogiochi.

Twitch e YouTube sono due piattaforme che hanno aumentato le loro comunità negli ultimi mesi. Migliaia di utenti si sono riuniti per infinite ore di gioco. Possono anche stabilire conversazioni, dibattiti, creare e condividere contenuti.

7.- Ritorno al marketing tradizionale

podcast
A quanto pare le tendenze non stanno solo tornando alla ribalta nel settore della moda, dal momento che il 2021 vedrà il ritorno alle strategie di marketing tradizionali. Quindi non sorprenderti se alcuni metodi utilizzati in precedenza ricompaiono. Si tratta di ricorrere a quelle tecniche che hanno funzionato in passato per attirare i consumatori.

Tornare alle origini implica tornare all’uso dei mezzi di comunicazione tradizionali, come le chiamate o gli SMS. Anche newsletter o podcast personalizzati, essenziali per far crescere il pubblico. Inoltre, è un buon modo per fare sponsorizzazioni e pubblicità.

8.- Adattamento dei giganti dei social network

I social network più popolari continueranno a dominare nel 2021, ovvero Facebook, Instagram e Twitter. Ti chiederai di Tik Tok, vista la sua grande crescita nel corso del 2020. Continuerà ad essere molto presente, ma rispetto al tridente stellare ha ancora molta strada da fare.

I tre colossi dei social network hanno la capacità e le risorse per adattarsi alle nuove tendenze, così come alle nuove abitudini degli utenti. Lo hanno dimostrato introducendo funzioni come Shop, Reels o Audio Tweets. Ed è probabile che nel prossimo anno ti sorprenderanno con nuove funzionalità che dovrai adattare alla tua strategia.

9.- Lotta contro la disinformazione

Fake news

Combattere le fake news La pandemia ha messo in luce la questione della disinformazione. La verità è che le fake news abbondano sui social network. Ciò ha generato sfiducia in molti utenti, dal momento che non sanno più cosa è vero e cosa non lo è. Per questo tra i trend del 2021 sarà molto presente la lotta alle fake news.

Si applica solo ai media? No, brand e aziende devono unirsi in questa battaglia, tanto che mitigare i contenuti dannosi dovrebbe essere la priorità del prossimo anno. Devi lavorare sulla verifica delle fonti di informazione, dei tag, dell’ascolto social e della sicurezza informatica.

10.- Marche con coscienza sociale

Dovresti già sapere che il consumatore di oggi vuole vedere i brand più impegnati in cause sociali. Tieni presente che stai affrontando una generazione socialmente consapevole che richiede responsabilità. Quindi evidenzia questo nella tua strategia sui social media con temi di inclusione, salute mentale e giustizia sociale.

Puoi anche utilizzare contenuti generati dagli utenti incentrati sulla consapevolezza sociale. Inoltre, non puoi escludere tutto ciò che riguarda la cura dell’ambiente e il cambiamento climatico. Non si tratta solo di parlare, ma di dimostrare con i fatti che il tuo brand è impegnato in queste cause.

Ora che conosci le tendenze dei social media nel 2021 puoi iniziare a lavorare sulla tua strategia. Se hai bisogno di aiuto, ti proponiamo la nostra piattaforma di Content Marketing con la quale puoi ottenere una maggiore visibilità nel RR.SS. Provala subito!

I più popolari