Spiare i concorsi: 5 strumenti per verificare le visite di un sito web

Gli imprenditori di successo cercano di posizionare il loro prodotto ma anche di adattarsi al mercato. Non conoscere il mercato e la concorrenza può far fallire la tua azienda senza rimedio.

Se ti sposti nel mondo digitale, avere strumenti verificati per monitorare le visite di un sito Web ti darà alcune informazioni molto preziose per strutturare la tua strategia conoscendo i successi e gli errori della concorrenza.

Comprendere ciò che fanno i concorrenti è importante quanto conoscere i dati sulla propria attività. Sicuramente conosci il traffico mensile del tuo sito web, il numero di dipendenti che hai, le vendite e le spese. Quindi è tempo di iniziare a spiare i tuoi concorrenti.

Perché è necessario spiare la concorrenza?

Prima di conoscere gli strumenti per conoscere le visite di un sito web, devi avere altri argomenti molto importanti sul tavolo. Ad esempio, capire perché aiuterà ad integrare sfruttare questo aspetto nella quotidianità.

Uno dei modi migliori per comprendere appieno il tuo mercato è quello di dare un’occhiata alla concorrenza. Se non valuti la concorrenza sei in uno svantaggio significativo. Questi sono tre motivi per cui è una buona idea spiare la concorrenza.

1.- Ti aiuterà a prepararti

Senza spiare, è impossibile sapere cosa stai affrontando, quindi non puoi prepararti completamente. Puoi preparare tutto ciò di cui hai bisogno per il mercato, ma se non sai cosa sta facendo la concorrenza, potresti trovarti in una situazione precaria.

In un mondo caratterizzato dal potenziale di Google Ads, ad esempio, lo spionaggio è essenziale per garantire che il tuo annuncio sia inserito nel punto più visibile della pagina.

Se stai monitorando le azioni della concorrenza, saprai immediatamente quando è il momento di rispondere per rendere visibile il tuo annuncio. Potresti essere in ritardo prima di renderti conto di ciò che sta accadendo. E quel ritardo potrebbe fare la differenza tra un successo e un fallimento.

2.- Non è complicato

Non richiede molte risorse. Guardando i siti Web dei tuoi concorrenti, i post sui social media e le campagne pubblicitarie esistenti, puoi vedere cosa stanno facendo, cosa funziona, cosa non funziona e cosa funzionerebbe meglio con un approccio diverso.

Se lo spionaggio sembra strano, gli strumenti automatizzati possono alleviare ulteriormente i potenziali oneri aiutandoti a raccogliere e interpretare enormi quantità di dati web relativi ai tuoi concorrenti in modo rapido e preciso.

3.- Sarebbe uno spreco non farlo

Senza spiare la concorrenza, è molto facile perdere tempo cercando di individuare il mercato ideale e la sua portata. Trovare punti vendita che vogliono lavorare con il tuo brand e distribuire il tuo prodotto è inizialmente uno degli elementi più utili per sviluppare la tua attività.

Pertanto, ha senso spiare la concorrenza in modo da poter migliorare i tuoi sforzi, incluso, ovviamente, ciò che ha fatto riguardo al marketing digitale. Come apprendista impara da un mentore, puoi capire qual è la tua concorrenza e cosa fa nel modo giusto e sbagliato. Così puoi evitare le trappole che probabilmente ti sono costate molto tempo e denaro.

I passaggi per spiare la concorrenza

Prima di iniziare a spiare la concorrenza, questi sono alcuni passaggi di base che ti aiuteranno a prepararti:

A.- Chi sono i tuoi concorrenti?

Innanzitutto, scopri chi sono i tuoi concorrenti. È molto importante Fai un’analisi esauriente del tuo mercato alla ricerca di termini relativi alla tua attività sul Web. Sfoglia anche le directory online e i profili dei social media. Ti aiuterà a trovare tutti i concorrenti nella tua zona in modo da sapere cosa stai affrontando.

B.- Che tipo di pubblicità fa la concorrenza?

Una volta scoperto chi sono i tuoi concorrenti, è tempo di fare ricerche sulle loro campagne pubblicitarie. Stanno comprando spazio sui cartelloni pubblicitari, stanno facendo del porta in porta, producono pubblicità o pubblicano in spazi digitali?

Se stai utilizzando uno dei canali di marketing digitale, scopri se stai ottenendo un pubblico più ampio attraverso la ricerca a pagamento, la pubblicità tradizionale, il remarketing, i social network, l’email marketing o una combinazione di uno o tutte le possibilità precedenti. .

C.- Come si analizza la tua performance?

Una volta che sai quanti potenziali clienti ottengono i concorrenti online e che tipo di annunci funzionano meglio, puoi confrontarli con il tuo rendimento online. Se i concorrenti stanno lavorando con annunci social e tu non lo fai, allora forse è il momento di prendere in considerazione la creazione della tua campagna.

Se non sei pronto per farlo, ci sono altre cose che puoi fare. Come prestare maggiore attenzione al tipo di annunci che trovi. Dove li vedi e le call to action che stanno usando.

D.- I tuoi concorrenti propongono un’offerta esclusiva?

Successivamente, prova a scoprire se i tuoi concorrenti hanno qualche tipo di offerta esclusiva che stanno pubblicizzando. Ciò può includere programmi fedeltà, coupon, e-book o webinar.

E.- E il tuo sito web?

Assicurati di controllare i siti Web dei tuoi concorrenti.Dopo averlo fatto, chiediti come il tuo sito web si confronta con i loro in termini di design, velocità e facilità d’uso.

Il sito Web del tuo concorrente è reattivo e si adatta perfettamente a qualsiasi dispositivo mobile? Ti sembra molto più aggiornato del tuo? Sono segni inequivocabili che devi attivarti.

Un aspetto importante, se il sito Web dei tuoi concorrenti sta funzionando, è conoscere il loro traffico. Esistono strumenti per scoprire le visite di un sito Web e facilitare l’attività.

Infine, esegui periodicamente un controllo completo del tuo sito, nonché test di velocità e ottimizzazione della pagina. Pensalo come un cambio d’olio per l’auto. Potresti avere collegamenti interrotti da correggere.

Il primo passo per raggiungere questo obiettivo è analizzare la situazione.

5 strumenti per verificare le visite di un sito web

Per competere efficacemente la tua strategia devi avere una conoscenza approfondita delle strategie e delle prestazioni dei tuoi concorrenti. Questi 5 strumenti ti aiuteranno a posizionare meglio la tua attività. Anche per stimolare strategie di crescita creativa per conquistare il tuo mercato di riferimento:

1.- SimilarWeb

È uno strumento perfetto per sapere quante visite ha un sito Web. Si tratta di uno strumento gratuito e ti offre un report di dati completo che comprende:

  • Visite totali
  • Grafico dell’evoluzione del traffico degli ultimi 6 mesi.
  • Visualizzazioni di pagina per utente.
  • Tempo medio di visita
  • Frequenza di rimbalzo
  • Canali da cui proviene il traffico web.

Puoi anche sapere quali altre pagine permettono di generare più visite a quel sito web. In breve, uno dei migliori strumenti per conoscere le visite dei tuoi concorrenti.

2.- Alexa

Sebbene abbia diverse versioni a pagamento, è possibile eseguire un’analisi web gratuita e ottenere dati eccellenti. Questo è uno degli strumenti per conoscere le visite di un sito Web cui puoi:

  • Sapere da dove provengono le visite al web, ovvero la loro origine geografica.
  • Analizza la frequenza di rimbalzo.
  • Vedi il numero di visualizzazioni di pagina per utente.
  • Scopri il tempo medio di permanenza.
  • Trova alcune delle parole chiave più importanti.
  • Guarda l’evoluzione delle ricerche negli ultimi mesi.
  • Conosci le pagine che rimandano al sito.

Mostra anche il livello di coinvolgimento del sito Web. Ciò che lo rende uno dei migliori strumenti per conoscere le visite di un sito Web.

3.- Sistrix

Sistrix è uno dei migliori strumenti per conoscere le visite di un sito web. Con questa piattaforma è possibile calcolare l’indice di visibilità organica e il numero di visitatori di qualsiasi pagina Web. Oltre a conoscere opportunità e dati storici attraverso moduli focalizzati e rivolti ai professionisti SEO e agli analisti del mercato digitale.

Puoi usarlo gratuitamente per 15 giorni. Successivamente, puoi scegliere uno dei loro piani a partire da € 100 al mese.

4.- Semrush

Con questo strumento puoi stimare e conoscere le visite di un sito Web di terze parti. Per accedervi dovrai accedere al menu Competitive Research Toolkit e selezionare Analisi del traffico. Qui devi solo scrivere il dominio che desideri analizzare e puoi anche inserire fino a 4 concorrenti. Puoi anche conoscere i seguenti elementi:

  • Visitatori unici
  • Durata media della sessione.
  • Frequenza di rimbalzo
  • Canali di traffico: diretto, di riferimento, organico, social e a pagamento.
  • La distribuzione geografica delle visite.
  • Siti di riferimento
  • Traffico sociale
  • I siti di destinazione.
  • Sottodomini.

5.- Tendenze URL

Questo è un altro strumento per conoscere le visite di un sito Web che ti aiuterà a ottenere dati gratuitamente. Mostra informazioni dettagliate sui dati demografici dei visitatori del web. Anche sui link in entrata e in uscita e sui social bookmarking.

Per generare un rapporto sulle tendenze, basta inserire una URL nel campo predefinito e cliccare su “Visualizza rapporti sulle tendenze” e il gioco è fatto.

Come puoi vedere, questi strumenti per conoscere le visite dei siti web ti aiuteranno a spiare la concorrenza e conoscere il mercato in profondità.

Una volta che conosci il settore in cui devi lavorare, avvia la tua strategia di contenuti per attirare potenziali clienti.

Ma se non sei pronto a creare la tua campagna, devi solo trovare gli specialisti giusti che possano aiutarti. Coobis è una piattaforma di content marketing in cui editori e inserzionisti si impegnano a creare contenuti di qualità.