SEO quando si ridisegna un sito web: aspetti da tenere in considerazione

SEO
Ti è piaciuto il nostro articolo?

Se vuoi cambiare l’immagine o il volto di un brand, è importante tenere in considerazione la SEO quando si ridisegna un sito web. Ciò consentirà di ottenere buoni risultati rispetto alla sua versione precedente, poiché puoi sfruttarla per affinare le tue strategie. Sono molte le aziende che aggiornano i propri siti digitali per migliorare il proprio posizionamento di fronte alla concorrenza.

Perché un brand cresca deve avere un sito web che abbia un bell’aspetto e sia ottimizzato per tutti i dispositivi e, quindi, è fondamentale lavorare sulla SEO quando si riprogetta un sito web. La verità è che ci sono diversi motivi per cui un brand potrebbe voler cambiare il proprio sito web. Potrebbe essere per differenziarsi meglio dalla concorrenza, perché ha ancora un vecchio formato o perché l’esperienza dell’utente non è stata delle migliori.

In definitiva, la riprogettazione di un sito digitale deve avere prima il posizionamento SEO. Gli obiettivi di marketing possono essere cambiati ma, per raggiungerli, è importante avere un sito web di qualità dove i valori, la mission e la vision del brand siano trasmessi in modo efficace e professionale, non solo in termini di contenuti, ma anche in termini di grafica.

Perché ridisegnare un sito web?

SEO quando si ridisegna un sito web

Ponendo maggiore enfasi sugli obiettivi che un brand può avere per ridisegnare un sito web, si può trovare quanto segue.

  • Il sito web non è responsive: attualmente, quasi il 65% del traffico di un sito digitale proviene da un dispositivo mobile. Per questo motivo è importante poter disporre di uno spazio ottimizzato per questi tipi di dispositivi. Google dà la priorità anche ai siti che dispongono di tecnologia responsive. Infatti, se non si dispone di questo formato, l’azienda nordamericana penalizza il sito.
  • Design vecchio o obsoleto: se una pagina web ha già diversi anni potrebbe essere il momento di fargli un nuovo lifting. Tieni presente che le abitudini di navigazione degli utenti cambiano e devi adattarti a questo aspetto per ottenere i migliori risultati.
  • Cambio immagine: se un brand ha avuto un cambiamento nel logo o nella sua gamma di colori, è logico che una delle prime cose che questi cambiamenti rifletteranno sarà la sua sede digitale in modo che sia in linea con i valori che cerca e la nuova identità aziendale.
  • Cambiamento nell’architettura del sito web: la SEO quando si ridisegna un sito web cambia e deve essere sempre presente, soprattutto se la pagina ha problemi a farsi trovare dagli utenti nei diversi browser. Migliorare l’usabilità e l’esperienza utente può essere essenziale.
  • Nuovi contenuti e sezioni: per ottenere il miglior SEO quando si riprogetta un sito Web, è necessario tenere conto dei nuovi contenuti disponibili e sapere dove inserirli o individuarli. È probabile che la struttura precedente del tuo sito web necessiti di un cambiamento.

Alcuni consigli per la SEO durante la riprogettazione di un sito web

Alcuni consigli per la SEO durante la riprogettazione di un sito web

Il semplice fatto di voler modificare una struttura o un formato di un sito web non significa che tutto ciò che è stato realizzato in precedenza debba essere lasciato alle spalle. Parole chiave, metriche e SEO quando si ridisegna un sito web sono importanti. Per questo motivo, devi sapere come monitorare tutti questi aspetti per trarne il massimo vantaggio.

Alcuni punti importanti da tenere a mente quando si ridisegna un sito Web senza danneggiare il tuo SEO sono:

A.- Fonti di traffico web

Consiste nel traffico organico fornito da social network, siti Web o altri spazi digitali. Deve essere sempre monitorato o riattivato dopo la migrazione.

B.- Back links

back link

I backlink sono un elemento essenziale di un sito web e una delle fonti di traffico più importanti. Per questo è importante sapere quali link sono disponibili e come saperli preservare nel tempo nonostante il cambio di sito web. In caso contrario, gli indirizzi e i collegamenti devono essere aggiornati.

C.- Il contenuto

Va verificato quale contenuto ha funzionato meglio e ha avuto la migliore ricezione per individuare e migliorare i contenuti che non hanno seguito questa tendenza. Questo passaggio è fondamentale per la SEO durante la riprogettazione di un sito web.

D. – Reindirizzamenti 301

Reindirizzamenti 301

È molto probabile che vengano inseriti alcuni indirizzi 301 per aiutare Google a identificare l’URL di un sito Web specifico o che sia migrato in un altro spazio digitale. È importante tenere sempre presente che uno degli obiettivi che il restyling di un sito web persegue è quello di migliorare il posizionamento SEO.

Strumenti di base per controllare la SEO durante la riprogettazione di un sito web

Strumenti di base per controllare la SEO durante la riprogettazione di un sito web

Per analizzare un sito web per la sua SEO è importante poter contare su metriche pertinenti. Ci sono alcune applicazioni Google che possono aiutare molto a ottenere quei dati tanto necessari per raggiungere gli obiettivi della strategia di marketing del brand.

Tra questi c’è Google Analytics che aiuterà i team di marketing a ottenere dati precisi sulle esigenze del portale web. Google Search Console è un altro strumento molto efficace che ti consentirà di misurare le metriche. L’indicizzazione del sito al motore di ricerca è molto importante se si desidera utilizzare questa piattaforma.

Un’altra piattaforma molto utilizzata è Google PageSpeed ​​Insights, che è considerata una delle più complete in assoluto e consentirà di valutare il sito sin dall’inizio e identificare i punti deboli e dove migliorare. PageSpeed ​​​​insights è molto comodo da usare perché può essere utilizzato su dispositivi come cellulari o tablet.

Perché la SEO è influenzata dalla riprogettazione di un sito web?

SEO è influenzata dalla riprogettazione di un sito web

Un cambiamento in un sito web può causare problemi a breve termine per il suo posizionamento SEO. Per questo motivo è importante monitorare sempre come procedono i processi man mano che lo spazio digitale viene aggiornato. La verità è che ci sono alcuni punti in cui la SEO è frequentemente interessata e questi sono i collegamenti interni, il tempo di caricamento del web e le parole chiave.

Tieni presente che il cambiamento nell’architettura si basa principalmente sul miglioramento dell’esperienza dell’utente. Ci sono momenti in cui l’architettura cambia, così come gli URL. Ciò può causare alcuni collegamenti interrotti che danneggiano il posizionamento SEO quando si riprogetta un sito Web.

Allo stesso modo, i reindirizzamenti influenzano anche il posizionamento SEO. Lasciare molti reindirizzamenti su un sito Web influisce sul suo caricamento e Google dà la priorità con il suo nuovo algoritmo ai siti digitali che si caricano più velocemente. Nel caso di parole chiave per la SEO quando si ridisegna un sito web, potrebbero esserci delle parole chiave che devono essere modificate in quanto ritenute non rilevanti. L’utilizzo di parole chiave originali porterà sempre risultati migliori.

Cosa fare per preservare e migliorare la SEO quando si riprogetta un sito web?

migliorare la SEO quando si riprogetta un sito web

Ci sono alcuni punti importanti che devono essere presi in considerazione per preservare e migliorare il posizionamento SEO all’interno di una strategia di marketing del brand. Ed è che essere ai primi posti nei diversi motori di ricerca come Google ti consente di ottenere un posto migliore rispetto alla concorrenza.

La SEO quando si ridisegna un sito web può risentirne e per controllarla è necessario eseguire alcune azioni come le seguenti:

1.- Modifica il contenuto in modo efficace

Creare o modificare i contenuti sui siti web è fondamentale, ma devi sapere quando farlo in modo che abbia un impatto diretto sui risultati del posizionamento SEO. Devi stare attento ad analizzare quali contenuti stavano dando buoni risultati per non alterarli in alcun modo e concentrarti solo su quelli che hanno bisogno di essere migliorati.

2.- Valuta la strategia SEO

Questo è un passaggio strettamente legato al piano di riprogettazione del sito web. Bisogna tenere conto di quali sono i punti di forza e di debolezza della strategia di marketing. Identificare dove si trovano le opportunità è molto importante per ottenere i massimi benefici.

3.- Evita di cambiare l’intero web

Il tentativo di modificare l’intera pagina Web da un momento all’altro può causare un problema all’interno del motore di ricerca di Google. Si consiglia di modificare gradualmente tutti gli aspetti e solo quelli che si ritiene influiscano sulla SEO quando si riprogetta un sito Web.

4.- Elimina i contenuti o le pagine duplicate senza impatto

Se un sito web contiene molte pagine nella sua struttura, è necessario fare un elenco e misurare l’importanza di ciascuna di esse in modo da eliminare quelle non rilevanti per ottenere buoni risultati.

5.- Robots.txt

Se viene utilizzato un file robots.txt, occorre fare attenzione a configurarlo alla fine della riprogettazione web. In questo modo Google potrà indicizzare il tuo sito web in base a ciò che ti interessa di più e lo posizionerà senza alcun problema.

6.- Errore 404

Errore 404

Con ogni miglioramento e ogni cambiamento nel sito web, il posizionamento SEO può essere alterato. Controllare tutti i link e che ogni pagina esista è molto importante per evitare di incontrare l’errore 404 così comune in diversi siti.

Se hai bisogno di riprogettare completamente i tuoi siti web, in Coobis ti offriamo la migliore piattaforma di Branded Content, SEO e Influencer marketing con la quale genererai maggiori guadagni pubblicando contenuti di alta qualità che aiuteranno per il posizionamento del tuo brand. Che cosa stai aspettando?

I più popolari