Politici influencers: chi sono i più popolari?

Esistono anche i politici influencers. E praticamente tutti gli attori sociali hanno visto il potere dei social e hanno deciso di essere coinvolti. Ma che ruolo giocano sui social? E chi sono i politici più popolari?

Influencers in politica

I politici influencers giocano un ruolo particolare sui social. E i social si sono trasformati in una vetrina da considerare nel momento in cui si è alla ricerca di voti. Ossia, che da tempo si dedicano a gestire campagne e strategie sui social.

L’obiettivo principale dei politici influencers è farsi conoscere al pubblico in maniera più vicina e intima. In fin dei conti gli account sui social permettono di mostrare più facce degli uomini e delle donne, oltre che del politico in sé. Inoltre si tratta di strumenti idonei per diffondere le loro attività e i loro programmi, generando un’immagine solida.

Televisione e immagine

Nixon è stato uno dei primi politici che ha capito l’importanza della propria immagine. Nel dibattito avuto con Kennedy non diede il valore sufficiente alla telecamera. E molte delle critiche che ha ricevuto allora erano legate alla sua apparenza. Quel giorno la televisione ha cambiato la politica.

Ora, i social hanno cambiato la politica, spostando parte del dibattito su internet e su altre piattaforme. Precisamente il primo dei politici influencers è stato Tony Blair, che ha capito l’importanza delle immagini rispetto al contenuto e ha adattato una strategia con questo obiettivo.

Esistono due tipi di politici influencers. Da un lato gli utenti con più followers. Alcuni attori politici o vips emergono per avere molti followers. A volte si tratta di persone con le cui opinioni creano controversie. Allora si moltiplicano i followers.

Dall’altro lato esistono politici influencers che realmente utilizzano i social per trasmettere un messaggio. Su tratta delle vere campagne politiche che si basano esclusivamente sui social. Questi politici influencer non hanno molti followers ma sono più fedeli. I politici influencers gestiscono la loro immagine e approfittano dei social per attirare votanti.

Politici con più followers su Twitter

Twitter ha oltre 320 milioni di utenti attivi al mese. È uno dei social con la crescita più lenta ma anche uno dei più importanti, pe rle sue informazioni in tempo reale e perché è il mezzo ufficiale dei brand. Circa il 30% degli utenti di Twitter accede alla piattaforma più di una volta al giorno (Global Web Index 2017).

Così Twitter è un riferimento per molti utenti che cercano informazioni, consultano gli ultimi aggiornamenti e si avvicinano a ambiti come la politica. Per questo non è strano pensare che esistano anche politici influencers con migliaia di followers.

1.- Barack Obama

Barack Obama ex presidente degli Stati Uniti, è un autentico politico influencer e supera gli altri politici e influencers. Attualmente Obama ha 103 milioni di followers. Una cifra incredibile considerando che di recente ne ha persi due milioni.

Obama non solo è uno degli attori politici più rilevanti sui social ma è uno degli attori politici della storia. Obama è stato uno dei precursori che hanno spinto le campagne specifiche per i social. Il suo lemma ‘Yes, we can’ è stato visionato in tutto il mondo e ha avuto molta eco.

Obama ha destinato gran parte del suo budget a campagne specifiche online. Non per nulla, Facebook ha inglobato il lemma e i colori del presidente e lo ha messo a disposizione degli utenti. E sono stati molti a cambiare la loro immagine di profilo. Il tutto ha rafforzato l’immagine del brand del presidente.

2.- Donald Trump

Il presidente attuale degli Stati Uniti ha raddoppiato il numero di followers su Twitter da quanto ha assunto la propria carica il 20 gennaio 2017. Secondo un recente studio, Trump si è trasformato in uno dei leaders mondiali con più followers su Twitter. Attualmente ha più di 55 milioni di followers mentre segue solo 46 persone.

I suoi tweets hanno generato 264 milioni di interazioni (mi piace e retweets) negli ultimi 12 mesi. Ciò dimostra che Trump utilizza attivamente i social.

Recentemente, con il cambiamento della politica degli account falsi, Trump ha visto ridurre i suoi followers. Il presidente ha perso più di 300 mila followers, che corrispondono al 13%. Ma non è l’unico che ha visto ridurre i suoi followers. Anche se ha una percentuale di perdite più bassa rispetto a Obama.

3.- Papa Francesco

Per alcuni Papa Francesco non è uno dei politici influencers. Ovviamente è un attore sociale con un gran peso politico e sociale internazionale. Per questo, per molti è un influencer in più. Il Papa era uno dei leaders mondiali con più followers fino a ottobre 2017 quando è stato superato da Trump.

Attualmente l’account ufficiale di Papa Francesco ha oltre 47 milioni di followers. Suddivisi su nove account di Twitter in diverse lingue. Ma nemmeno il Papa è esente dai followers fasulli. Con la nuova politica di Twitter il pontefice ha perso oltre 176 mila followers.

4.- Narendra Modi

Narenddra Modi è il primo ministro indiano e occupa il quarto e quinto posto nel ranking dei politici influencers su Twitter. Il suo account personale ha oltre 44 milioni di followers mentre il suo account istituzionale ne ha oltre 27.

Le interazioni sono 5 volte meno quelle di Trump. Modi ha 52 milioni di interazioni, 12 volte di più di Papa Francesco.

Politici influencers su Instagram

Rispetto a Twitter, Instagram considera altri fattori oltre al numero di followers. Il nuovo algoritmo di Instagram fa sì che le pubblicazioni si condividano con la cerchia più vicina degli utenti. Così le pubblicazioni non ottengono più il livello di esposizione che avevano prima del nuovo algoritmo.

Ora il nuovo algoritmo di Instagram preferisce gli utenti che hanno più relazioni con gli influencers o con l’account in questione. Ossia, i più vicini. I followers che interagiscono con i creators, che sia attraverso i messaggi nelle pubblicazioni, i likes o direttamente condividendo le pubblicazioni, vedranno prima i contenuti.

Allo stesso modo, gli influeners che rispondono e interagiscono con i followers vedranno le cifre crescere. Per questo i politici influencers reali su Instagram sono quelli che ottengono più interazioni da parte degli utenti e che rispondono ai commenti.

1.- Narendra Modi

Torna ancora il primo ministro indiano ma in questo caso in cima alla lista. Il politico ha circa 15 milioni di followers su Instagram. Inoltre genera grandi interazioni. Molte delle sue pubblicazioni, attualmente 231, superano il milione di likes. La cifra dei commenti non è lontana da questo dato che la media ha circa 10 mila commenti.

Modi non si trova molto lontano da Barack Obama. L’ex presidente ha 18 milioni di followers su Instagram e diverse interazioni. Ottiene circa un milione di likes per ogni foto e i commenti si moltiplicano. In media Obama ottiene circa 25 milioni di commenti. Ma alcune delle sue pubblicazioni hanno oltre 100 mila commenti.

2 – Regina Rania di Giordania

Sono poche le donne nella lista dei politici influencers. Ovviamente una delle più rilevanti è la Regina Rania di Giordania che ha circa 5 milioni di followers su Instagram. Rania è una delle grandi influencers dei social dato che su Twitter ha 11 milioni di followers. Inoltre mantiene un alto indice di interazione con i suoi utenti.

Come per gli influencers di altri ambiti, la Regina Rania lavora con brand commerciali. La Regina Rania ha usato il suo account di Instagram per promuovere la campagna lanciata da Red Bull, in cui si lancia sul Mar Morto con un gruppo di paracadutisti.

È possibile che parte della motivazione della Regina fosse un’altra dato che il team menzionato era comandato da suo figlio. Ovviamente non c’è dubbio che Red Bull è stato favorito dalla collaborazione. Attualmente questa pubblicazione ha circa 300 mila visualizzazioni.

Lavoro dei politici influencers

Come il resto degli influencers, i politici influencers emergono per il fatto di avere un numero considerevole di followers e generare contenuto di valore. Questo contenuto si associa alla propria immagine ed è ciò che dà fiducia agli utenti, che si fidano del prodotto o servizio.

Nel caso dei politici influencers il servizio è evidente e precisamente da questa fiducia dipende il suo futuro. Nel caso dei brand, gli influencers possono aiutare a moltiplicare le vendite. Per questo possono essere una delle migliori opzioni per i brand.

Con la piattaforma di content marketing di Coobis realizzare una campagna con influencers e dirigerti agli utenti che sono disposti a ricevere i loro consigli è semplice. Entra e verificalo direttamente.