PMI e influencer: guida per un’associazione che genera vendite

Influencer Marketing
Ti è piaciuto il nostro articolo?

La rilevanza che le PMI e gli influencer possono avere per generare vendite a poco a poco sta assumendo sempre maggiore importanza. Nel mondo del marketing digitale tutto va bene e non devi essere una grande azienda per utilizzare strategie come questa. I famosi influencer, che hanno dominato i social media negli ultimi anni, si posizionano ora come una delle opzioni preferite per le piccole imprese.

Ogni giorno che passa sempre più piccole imprese o PMI utilizzano l’immagine degli influencer. Lo fanno per trasmettere i loro messaggi o promozioni a migliaia o centinaia di migliaia di persone. Per questo motivo, uno degli aspetti più importanti dell’utilizzo di questo tipo di campagna è il suo impatto.

Con l’arrivo della pandemia di coronavirus, molte aziende hanno ridotto la loro produttività e hanno deciso di entrare nel mondo digitale. Uno dei modi migliori per farlo è attraverso influencer riconosciuti che trasmettono un messaggio a sostegno di queste PMI.

PMI e influencer: gli inizi di questo rapporto

PMI e influencer: gli inizi di questo rapporto

Fu negli anni 2000 e in quel decennio fino al 2010 che i veri influencer digitali iniziarono ad apparire sui social media, sui canali YouTube, ecc. A poco a poco, il mondo si è reso conto che con il loro aiuto si potevano raggiungere molte più persone. L’utilizzo di influencer per generare vendite non è una novità, ma ha sicuramente dato i suoi frutti.

Nel mondo digitalizzato di oggi è più comune trovare influencer di ogni tipo e su tutte le piattaforme. Basta entrare in Twitch e vedere le figure dei videogiochi che promuovono le PMI o le imprese più grandi. Su YouTube ne abbiamo diversi che fanno lo stesso con i negozi di videogiochi o nella stessa zona.

In che modo gli influencer di oggi attirano i clienti?

In che modo gli influencer di oggi attirano i clienti

Anche se sembra un’impresa, è possibile raggiungere potenziali clienti in modo molto originale con l’uso di influencer. Sono in grado di catturare l’attenzione delle persone e convincerle ad acquistare o ad agire su un determinato prodotto. Gli influencer sono caratterizzati dall’avere follower molto fedeli che ottengono grazie alla loro personalità e ai vari contenuti che caricano sui loro social network.

È più probabile che un seguace di un influencer effettui un acquisto guidato dalle parole di quest’ultimo rispetto a una persona media. L’influenza di questi tipi di creatori di contenuti ha raggiunto quel livello. La persuasione è un fattore chiave che accompagna gli influencer più famosi di oggi.

Non sorprende che facciano pagare una fortuna per promuovere un prodotto o un servizio di una PMI, a causa del loro grande potere di attrazione. Tra i punti più degni di nota di una PMI e degli influencer per generare vendite, si riscontra che trasmettono un messaggio in modo stretto, con empatia e mantengono uno stretto rapporto con gruppi di persone, generalmente molto chiusi per inviare un messaggio in modo più ” modo formale”.

PMI e influencer: un’associazione che genera vendite

PMI e influencer: un'associazione che genera vendite

Il marketing digitale sta avanzando a passi da gigante e questo è visibile dal momento che le piccole e medie PMI si sono impegnate nel reclutare influencer per promuovere prodotti e servizi. Questo strumento è un’opzione molto positiva, poiché consente di progettare un buon piano di marketing su misura per ogni particolarità.

Anche sapere come scegliere il giusto influencer è una parte importante di questa strategia. Non è la stessa cosa avere un influencer che sta iniziando la sua carriera per avere grandi referenze.

Per le PMI è molto importante avere influencer con almeno 10.000 follower. Tutto a causa del minor costo che viene loro applicato, hanno una percentuale di coinvolgimento molto più alta e hanno un pubblico molto più segmentato. Allo stesso modo, i micro influencer si concentrano su nicchie di mercato più specifiche, il che consente loro di raggiungere un target più dettagliato.

Guida ai passaggi per le PMI e gli influencer per generare vendite

Guida ai passaggi per le PMI e gli influencer per generare vendite

Pianificare bene la strategia o le strategie da seguire è molto importante e vanno stabiliti gli obiettivi specifici che si vogliono raggiungere con la sua attuazione. Tra i punti più comuni ci sono:

  • Ottieni più visibilità sui social network.
  • Raggiungi un pubblico molto più ampio quando promuovi prodotti o servizi.
  • Genera coinvolgimento del pubblico.
  • Pubblicizza prodotti e servizi.
  • Genera molte più vendite.

Misurare l’impatto reale che una campagna con influencer ha per le PMI è molto importante, poiché permetterà di scoprire se gli obiettivi sono stati raggiunti, dove può essere migliorata e quali modifiche apportare alla strategia.

Un’altra opzione utilizzata dalle PMI è non assumere l’influencer diresatto, ma a un’agenzia. Questa è una buona decisione pensando di ottenere una maggiore redditività nei risultati. Ed è che le agenzie di influencer come Coobis hanno le risorse e gli strumenti per misurare il livello quantitativo e qualitativo di qualsiasi campagna realizzata.

Suggerimenti per creare una campagna per PMI e influencer per generare vendite

Ci sono molti punti a favore o suggerimenti che questo tipo di campagna ha, ma senza dubbio i seguenti sono i più importanti e rilevanti:

1.- Creare un legame affettivo con l’azienda

campagna per PMI e influencer per generare vendite

Connettersi con il pubblico attraverso le emozioni è il compito principale che un influencer deve raggiungere per catturare l’attenzione delle persone. Una vera connessione è solitamente trasmessa dai sentimenti. Non si tratta di connettersi commercialmente con le persone, devi andare molto oltre. Capire che le persone devono essere affiliate nei pensieri, nella visione e con i valori dell’azienda è vitale.

Quando un legame è sincero e le emozioni sono presenti, il messaggio viene trasmesso in modo diverso. Pertanto, è più efficace e probabile che le persone finiscano per intraprendere un’azione come l’acquisto o l’adesione al marchio.

2.- PMI e influencer per generare vendite: analizzare la community

Devi sapere qual è il target a cui vuoi trasmettere un messaggio o quale community vuoi raggiungere. Cercare di comunicare con i giovani non è lo stesso che con gli adulti. Le metriche in questo caso sono molto importanti per identificare come è composto il pubblico per sapere esattamente quali strategie utilizzare.

Età, sesso, gusti, interessi sono solo alcune informazioni che le PMI devono conoscere per generare vendite. Non importa quanti followers ha un influencer, ciò che conta è se la sua community è composta dal target dell’azienda.

3.- Analizzare il livello di influenza

Analizzare il livello di influenza

Non importa come si chiama l’influencer, quello che dovrebbe attirare l’attenzione è che è davvero influente tra i suoi follower. Per misurare questo tipo di domande, è necessario vedere come è il coinvolgimento di detta persona, i Mi piace nelle sue pubblicazioni sui social media, le riproduzioni nei suoi video o bobine, ecc.

4.- Definire un obiettivo specifico

In qualsiasi strategia di marketing digitale è importante conoscere gli obiettivi che si vogliono raggiungere. Questo deve essere creato in un piano prima di intraprendere azioni.

Tra le domande più determinanti per ottenere questi obiettivi ci sono:

  • Cosa cerca la campagna?
  • Stai cercando di rafforzare il marchio?
  • Vuoi generare maggiori e migliori vendite?
  • Rendere visibile la tua community è un vero obiettivo?
  • Vuoi ottenere più visibilità sui social network?

Ed è che una volta ottenute le risposte a queste domande, la campagna può essere avviata. Un punto molto importante in questo caso è mantenere una comunicazione costante con l’influencer e trasmettergli ogni volta che si vuole ottenere con la campagna di marketing.

5.- Contenuti di interesse per PMI e influencer per generare vendite

PMI e influencer per generare vendite

Nel mondo digitale di oggi, dove i diversi algoritmi di piattaforme come Google sono dietro l’angolo, il contenuto è fondamentale e vitale per qualsiasi campagna di successo. Sapere che tipo di contenuto piace al pubblico è molto importante per ottenere i migliori risultati. Nulla deve essere lasciato al caso.

Contenuti interattivi, divertenti e dinamici che generano interesse nelle persone sono molto importanti. Infatti, i contenuti originali e unici sono uno dei punti che le PMI utilizzano maggiormente per generare vendite. Gli inviti all’azione svolgono un ruolo centrale che ogni influencer deve tenere in considerazione.

6.- Misurare il traffico che muove l’influencer: metriche dei risultati
Misurare il traffico che muove l'influencer

Le PMI e gli influencer per generare vendite hanno come punto centrale generare profitti e visibilità. Per raggiungere questo obiettivo, devi sapere se la campagna portata avanti dall’influencer sta andando come previsto. Se sei una PMI di e-commerce, devi sapere cosa sta facendo l’influencer per l’azienda e un modo per saperlo è misurare quanto del tuo pubblico è entrato nel sito web.

Oggi esistono diverse piattaforme che ti permettono di misurare quanti follower sono passati per un sito web, cliccato, guardato un video, ecc. Questo viene fatto per determinare il grado di efficacia della campagna svolta dall’influencer.

Come ci piace aiutarti. In Coobis, abbiamo la piattaforma Branded Content, SEO e Influencers con la quale troverai media e influencer per ispirarti nelle tue campagne di marketing per le PMI.

I più popolari