Ora puoi riprodurre podcast nelle SERP di Google

Una delle novità che Google I/O 2019 ha segnalato è che presto inizierà a riprodurre podcast su SERP di Google. E “presto” si è rivelato molto presto. È già possibile vedere i risultati.

La funzione stessa è interessante, ma c’è qualcosa di molto più interessante. Google ha iniziato a indicizzare il contenuto dei podcast. Sta anche mostrando clip audio nei risultati di ricerca.

Questa decisione supporta il potenziale di questo formato. I podcast sono diventati una delle forme più popolari tra i contenuti multimediali su Internet, con milioni di episodi disponibili su una varietà di piattaforme.

Con un numero crescente di ascoltatori e programmi, i podcast sono già un canale praticabile per discutere di molti argomenti. Dalle notizie e gli eventi attuali alla musica, alla politica, alla commedia e molto altro.

La difficile promozione dei podcast nelle SERP di Google

Nonostante la crescente popolarità dei podcast, una sfida affrontata da molti di questi programmi è la difficoltà di promuoverli al di fuori della loro piattaforma. Mentre ci sono diversi elenchi, video e altri podcast che aiutano a spargere la voce, è difficile rendere i podcast più reperibili sui motori di ricerca come Google.

A differenza dei video, in cui è possibile cliccare su un frammento per vederlo immediatamente, raramente compaiono episodi di podcast. E i programmi collegati ai podcast di Google sono importanti in quella zona. Questo rende il podcast SEO un’area sfidante sin dall’inizio.

Tuttavia, le cose stanno cambiando. La riproduzione di podcast nelle SERP di Google è già un dato di fatto. E questo non è solo un vantaggio per la comunità dei podcast, ma offre anche maggiori opportunità per promuovere un diverso tipo di contenuto per gli utenti.

Riproduci podcast nelle SERP di Google. Come funziona?

Come per la visualizzazione dei video nei risultati di ricerca mobile e desktop di Google, i podcast avranno il proprio frammento multimediale. Ciò ti consente anche di riprodurre o scaricare l’episodio senza dover passare a una nuova pagina.

Utilizzando la capacità di Google di cercare l’audio in un episodio di podcast, puoi anche saltare alla parte dell’episodio che menziona l’argomento che hai cercato. Sarà uno dei potenziali che consentirà di riprodurre il podcast nelle SERP di Google.

Funziona come i risultati della ricerca vocale. Riproduce videoclip che sono stati contrassegnati nella sezione corrispondente.

Molti utenti di podcast li ascoltano in movimento. E avere la funzione per scaricare e ascoltare sezioni specifiche di un episodio aiuta a ottimizzare l’esperienza. Questa opzione di riproduzione di podcast nelle SERP di Google non è interessante?

Vantaggi del podcast SEO

Il fatto che sia possibile riprodurre un podcast nelle SERP di Google rende la sua promozione molto più semplice. Rendendoli più accessibili a un pubblico più ampio grazie alla maggiore capacità di ricerca.

Questo maggiore comfort aiuta a rendere l’esperienza di ascolto più efficiente. E consente a più utenti di scoprire nuovi podcast senza dover navigare e cercare tra le piattaforme di hosting.

Gli episodi di podcast sono diventati importanti quanto i contenuti video standard e live. E alcuni programmi hanno ascoltatori fedeli e dedicati. Il fatto che i podcast compaiano nei risultati della ricerca aiuta ad espandere la presenza digitale di un programma, che a sua volta aumenterà logicamente la base di ascolto.

Una nuova piattaforma sul mercato

Questo aggiornamento aiuta anche Google Podcast a diventare una delle più grandi piattaforme di hosting di podcast. E lo rende una dura concorrenza per altre piattaforme come Apple e Spotify.

La possibilità di una maggiore capacità di ricerca e il fatto che gli utenti possano ascoltare immediatamente i podcast rendono la piattaforma Google abbastanza interessante per gli utenti che desiderano avviare il proprio podcast.

La piattaforma consente inoltre agli utenti di pubblicare i loro episodi che provengono da altri siti di hosting. Un aspetto ancor più conveniente per podcast consolidati che utilizzano Google.

Con questa quantità di funzionalità, la capacità di riprodurre podcast nelle SERP di Google e un maggiore potenziale per generare più traffico e giochi, il podcast SEO sarà qualcosa di ancora più significativo nel prossimo futuro.

Suggerimenti per il podcast SEO

I podcast sono diventati un’altra forma di accesso quotidiano popolare per gli utenti multimediali. Questi sono canali che forniscono contenuti coinvolgenti. Come quello che puoi vedere nei video o leggere sui blog.

Il prossimo aggiornamento di Google è un grande passo verso lo sviluppo di un’adeguata strategia SEO per podcast. E aiuterà i brand a stabilire la loro presenza online e far crescere il loro pubblico.

Sebbene i podcast che compaiono nei SERP rimangano un aggiornamento deiprossimi mesi, puoi comunque ottimizzare i podcast, aiutare a riprodurre i podcast nei SERP di Google e renderli più rilevabili con questi utili suggerimenti:

1.- Assicurati che ogni episodio possa essere trascritto

Uno dei modi in cui i motori di ricerca possono capire molto meglio il tuo podcast è usare le trascrizioni. Questo non solo aiuta gli utenti ad avere una versione testuale del tuo episodio podcast. Ma consente a Google di comprendere i contenuti allo stesso modo delle trascrizioni dei video su YouTube. Aiutano a migliorare la capacità di ricerca.

Secondo Google I/O, sembra che il modo in cui si selezionano parti dell’episodio relative a una parola chiave sia attraverso la lettura di trascrizioni audio.

Anche se le trascrizioni dei podcast possono avere un costo significativo, è un investimento utile. Aiuta il tuo podcast a ottenere più ascoltatori per scoprire i contenuti che offri. Non dimenticare di aggiungere questa opzione pensando alla riproduzione di podcast nelle SERP di Google.

2.- Migra i tuoi episodi sui podcast di Google

Podcast di Google sta per diventare una presenza più grande nel mercato dei podcast non appena questo aggiornamento verrà implementato.

Se stai già producendo un podcast e desideri che sia accessibile alla ricerca, assicurati di far parte dell’ecosistema di Google Podcast e di inserire e aggiornare i metadati disponibili.

Fortunatamente, il processo per migrare i tuoi episodi sulla piattaforma è un processo semplice che richiede solo pochi minuti per essere completato. Tutto quello che devi fare è:

  • Copia l’URL del feed RSS del tuo podcast per utilizzarlo.
  • Dopo aver verificato che l’account è tuo, dovrai solo completare le informazioni sui tuoi podcast e sarà tutto pronto.

Mentre l’opzione per riprodurre podcast nelle SERP e frammenti di Google non è stata ancora completamente implementata, gli episodi di podcast possono essere visualizzati nella ricerca di Google.

Potrebbe non essere dinamico come l’aggiornamento, ma è un buon primo passo per ottimizzare il tuo podcast per la SEO.

3.- Struttura i tuoi contenuti

Oltre ad avere un audio pulito in un formato che Google può elaborare, probabilmente non c’è nulla di specifico che dovresti fare in futuro per trascrivere quel contenuto. Potrebbe valere la pena pensare a come sono strutturati i tuoi contenuti audio.

I contenuti completamente gratuiti, sebbene abbiano sicuramente un posto rilevante, possono essere più difficili da valutare per Google. Il tema del tuo podcast e di ogni episodio è evidente? Esiste una struttura in analizzabile tramite domande e risposte? Ci sono conclusioni concise, forse un riassunto, alla fine di ogni episodio?

Infine, SEO audio significherà trattare i tuoi contenuti in questo formato in un modo più strutturato e deliberato. La più ampia evoluzione di Google su molti dispositivi riguarda anche il fatto che devi essere più consapevole di quale tipo di contenuto si adatta meglio alle esigenze del tuo pubblico.

Stai cercando il motore di ricerca di testo, video o audio? Ogni modalità si adatta a un’esigenza diversa e un dispositivo diverso nell’ecosistema di ricerca più ampio.

Non dimenticare la tua strategia di podcasting

Sembra che tu sia nel mezzo di una rinascita dei podcast. E la riproduzione di podcast nelle SERP di Google può far crescere i risultati.

Tuttavia, come sempre, devi attendere che Google pubblichi le modifiche gradualmente e le testi per settimane o mesi. Tuttavia, è tempo di attivarsi e non dimenticare di ripulire il contenuto dei tuoi podcast, strutturarlo e seguire questi suggerimenti SEO.

Né dovresti dimenticare di avere una strategia appropriata. Concentrati su ciò che il tuo pubblico vuole sentire. In teoria, un podcast è solo un’altra forma di content marketing. Creare un podcast per capriccio sarebbe come avviare un blog senza una strategia di contenuto. Che, come previsto, potrebbe portare a un risultato confuso e decisamente poco professionale.

Per creare una strategia, altre aree di contenuto forniranno informazioni su ciò che il tuo pubblico è interessato ad ascoltare. Approfondisci l’analisi, sui social network o in un blog del brand. Quindi è possibile determinare quale tema o stile genera più interesse e impegno.

Naturalmente, non dovresti dimenticare altri strumenti di content marketing. Uno di questi è Coobis, una piattaforma di content marketing e influencer marketing che ti aiuterà a generare più entrate attraverso contenuti sponsorizzati.