McDonalds Vs. Burger King. Chi ha la migliore strategia di content marketing?

La guerra aperta tra McDonalds Vs. Burger King si vede negli annunci su diversi media, sui social e anche nei loro spot in televisione. Come Pepsi e Coca Cola o Apple e Microsoft, la battaglia tra McDonalds e Burger King rappresenta una delle rivalità più iconiche e importanti della storia.

Per 60 anni, McDonalds è stato il pioniere che ha stabilito lo standard in cui tutti gli altri franchising hanno operato. Ma da un po’ di tempo entrambe le aziende lottano per migliorare i propri fatturati attraverso le strategie di comunicazione e marketing.

A grandi linee l’obiettivo di McDonalds è quello di associare la qualità del prodotto all’immagine del brand. Ovviamente la missione di Burger King è potenziare la propria offerta e la varietà di prodotti con cui vuole attirare il cliente.

Dire che un prodotto è meglio dell’altro è impossibile perché dipende dal gusto personale. Ciò che è chiaro è che la rivalità tra McDonalds Vs. Burger King è un fenomeno sociale in piena regola.

Alcuni dati curiosi delle due aziende

A – Storia di McDonalds e Burger King

Entrambe le catene sono state fondate negli Stati Uniti. McDonalds è stata creata da due fratelli che otto anni dopo aver aperto un ristorante hanno inventato l’innovativo sistema del fast food gettando le basi della ristorazione del XX secolo.

Il primo negozio è stato aperto nel 1953. Mesi dopo, affascinati dal sistema del fast food è stato creato Insta-Burger King, che morì in 6 anni. Ma i franchisor l’acquistarono creando ciò che oggi è noto come Burger King. Ogni ristorante ha i suoi prodotti iconici. Burger King ha il suo Whopper e McDonalds ha il suo Big Mac. Whopper e Big Mac sono i due hamburger più venduti di tutti i tempi.

La guerra tra McDonalds Vs. Burger King è cominciata appena sono nate le attività. McDonalds è sempre stata l’azienda più grande ma ogni brand ha influito sull’altro.

B – McDonalds Vs. Burger King, in cifre

  • Burger King è il primo ad aver cominciato la sua espansione in Europa negli anni settanta. McDonalds è arrivato alcuni anni dopo.
  • McDonalds ha 36.000 punti in 120 paesi. Burger King è presente in 79 paesi con oltre 15.000 punti.
  • L’account di Instagram di Burger King ha 1,6 milioni di followers mentre quello di McDonalds quasi il triplo, con 3,3 milioni.
  • Il valore del brand di McDonalds nel 2017 era di 97.723 milioni di dollari, mentre Burger king vale 5.116 milioni di dollari.
  • Secondo il report ‘Le spese nel fast food 2015’ realizzato da EAE Business School, McDonalds è leader di settore con una quota di mercato del 40%, lasciando a Burger King il 22,5%.
  • Nella rivalità di McDonalds Vs. Burger King, ciò che sembrava essere una guerra per attirare gli utenti, negli ultimi reports sembra che per McDonalds Burger King stia diventando una preoccupazione. Il Direttore Esecutivo di McDonalds, Steve Easerbrook ha fatto una presentazione agli azionisti nel primo trimestre 2015 in cui ha incluso un’analisi del successo recente di Burger King.

C – Novità


La lotta di entrambi è anche presente nelle attività. Entrambi cercano di differenziarsi per migliorare i margini di vantaggio e fare in modo di vendere di più. Negli Stati Uniti, ad esempio, Burger King commercializzerà hot dogs per la prima volta. Un cambiamento nella sua offerta gastronomica.

McDonalds invece si mantiene fedele al suo stile, la qualità dei suoi prodotti. Con l’Happy Meal in Svezia ha cominciato l’inserimento degli Happy Googles, un paio di occhiali per la realtà virtuale che si costruiscono con la scatola del menu.

McDonalds Vs. Burger King, si prendono in giro reciprocamente

La guerra tra McDonalds Vs. Burger King parte da una strategia di marketing che entrambi gestiscono separatamente. Le due grandi aziende di hamburger investono grandi budget nella pubblicità. Per esempio McDonalds ha appena creato una capsule collection con il gigante di Inditex. Zara farà uscire per la fine del mese due capi, una felpa con il logo e una maglietta bianca con le famose patatine fritte.

Le campagne uno contro l’altro sono infinite. Entrambi i brand hanno potenti strategie pubblicitarie. In parte basate sull’uso di contenuto della concorrenza che rendono proprio lanciando una nuova campagna. Ecco alcuni esempi.

1.- McCoins di McDonalds

Lo scorso agosto McDonalds ha proposto una moneta virtuale chiamata McCoins in oltre 14.000 dei suoi ristoranti, in cambio dell’acquisto di un Big Mac. Questa moneta poteva essere scambiata con un hamburger gratis alla visita successiva, fino a fine anno.

Questa strategia, che voleva celebrare il 50 anniversario del brand, è stata scelta da Burger King come parte della sua guerra personale. Come informa US Today, Burger King ha annunciato che i McCoins non utilizzati al McDonalds entro il 2018 potevano essere usati nei Burger King per un Big King XL gratis.

2 – I pagliacci di Burger King

Durante la festa di Halloween del 2017, Burger King ha usato l’iconico pagliaccio di McDonalds per burlarsi del brand. “Come as a Clown, eat as a King”. “Vestiti da clown e mangia da re” facendo riferimento al pagliaccio di McDonalds e al re di Burger King.

Burger King offriva hamburger Whopper gratis il 31 ottobre ai clienti che fossero andati ad acquistare vestiti da pagliacci. La condizione era quella di pubblicare una foto sui social taggando il brand e usando l’hashtag #ScaryClownNight.

Non è la prima volta che l’azienda si burla di McDonalds. Nel 2016 l’azienda ha deciso di ‘vestire’ un locale di McDonalds nel Queens come si vede qui.

3 – La novità di Burger King: Whopper Detour


Whopper Detour è la nuova campagna di Burger King che ha l’obiettivo di promuovere il Whopper di fianco al McDonalds.  Se i clienti si trovano a meno di 180 metri da un McDonalds negli stati uniti possono richiedere un Whopper per un centesimo attraverso l’app di Burger King.

Poi l’app offre indirizzi dei Burger King più vicini dove è possibile ritirare l’hamburger. Per gli utenti l’interessante è lo sconto. Da 4 o 5 dollari arrivano a 1 centesimo.

Burger King ha condiviso un video che spiega come chiedere il Whopper sul suo profilo di Twitter negli Stati Uniti. Ha anche caricato il video promozionale della campagna che si vede qui sopra dove mostra come alcuni clienti hanno chiesto il Whopper di fronte alla sorpresa dei dipendenti di McDonalds.

4 – La distanza del locale è importante

Un altro esempio è il caso di McDonalds nello spot realizzato alcuni anni fa. Si tratta di un annuncio in cui emerge la vicinanza dei locali dell’azienda in confronto alla distanza dei locali di Burger King. La risposta di Burger King è stata questa.

5 – Meglio McDonalds o Burger King?

Questo è un altro esempio della guerra tra i due brand. Un semplice annuncio che mostra come un bambino e alcuni ragazzi che non gli lasciano mangiare il suo menu McDonalds. Dopo vari tentativi incappa in un Burger King e riesce a mangiare tranquillamente.

Confronto di entrambi i brand a grandi linee

McDonalds Vs. Burger King, entrambi i brand hanno strategie pubblicitarie diverse. McDonalds ha un branding più consistente e Burger King lavora più sull’humor.

McDonalds è un brand più classico e corretto di Burger King. Non si basa tanto sulla concorrenza ma sui valori del brand. Le sue campagne sono dirette a creare un’immagine di brand solida. Ciò fa sì che i consumatori abbiano una percezione positiva del brand.

Burger King è in grado di creare contenuto umoristico. I suoi annunci video si mescolano con il successo nello humor aleatorio e nel dialogo ingegnoso. E hanno inserito lo humor nella strategia pubblicitaria.

Inoltre Burger King è cosciente dei cambiamenti tecnologici e sta cercando di adattare la sua strategia di marketing video per adattarsi alle nuove tecnologie. Indipendentemente dal fatto che gli annunci siano in grado di portare i consumatori ai punti vendita.

È quindi una questione di gusti. Non si può determinare chi lo fa meglio. Semplicemente ti potrà piacere più uno dell’altro. Un buon modo per creare una strategia di contenuti è stringere accordi di collaborazione con influencers. Utilizza Coobis, la piattaforma di content marketing con cui potrai ottenere più visibilità grazie agli accordi di collaborazione.