Link tossici: cosa sono e come rimuoverli?

SEO
Ti è piaciuto il nostro articolo?

I link tossici sono quelli che sono dannosi per la crescita sana del tuo sito web. Questi link a pagine catalogate dai motori di ricerca come SPAM rallentano notevolmente la strategia SEO della tua azienda.

Sapere cosa sono esattamente i link tossici e come evitarli o rimuoverli ti aiuterà molto nelle tue strategie future. In questo modo, la tua azienda avrà tutti gli strumenti necessari per rilevare gli indirizzi dannosi.

I link tossici sono molto pericolosi per la strategia SEO del tuo ecommerce o sito web?

link tossici

I link tossici provengono da molti siti Web di SPAM ed è difficile rilevarli senza una conoscenza adeguata. Di solito vengono creati in link farm, attraverso commenti senza valore, utilizzando tecniche SEO Black Hat, tra le altre.

Avere questi link senza valore può portare non solo molto fastidio, ma anche a sanzioni. I motori di ricerca riconosciuti (Google, Bing, ecc.) dispongono di potenti robot di collegamento e possono rilevare facilmente quando una pagina Web è dannosa.

Questi robot penalizzano molto severamente quei siti che hanno link tossici. Fortunatamente, ci sono tecniche e chiavi per rilevare rapidamente questi link e che possono servire a ripulire la tua pagina web.

1.- Rileva il contenuto del sito che non genera valore

Una delle prime chiavi che gli esperti SEO consigliano ai propri clienti è analizzare il contenuto del sito collegato. Sebbene questo non sia decisivo, ti aiuterà a comprendere meglio il Web connesso e a prendere le decisioni appropriate.

Se il contenuto del web legato al tuo sito web corrisponde alla tematica, allora non è un link tossico. Ricorda che la cosa più importante in una strategia di backlink è che tutti i link generino valore per l’utente. Questo vale sia per i link della tua azienda che per quelli esterni.

2.- Valuta i siti web con domini gratuiti

Con la pandemia è emerso un numero enorme di siti Web con domini gratuiti. Sebbene non tutti siano link tossici, se devi determinare criteri di valutazione per eliminarli o meno.

Il modo più semplice e veloce per valutare questi siti Web con domini gratuiti è valutarne il contenuto. Un altro modo per farlo è valutare i periodi di pubblicazione, che si tratti di blog o aggiornamenti recenti.

3.- Hotlinking

Hotlinking

Questa è una tecnica SEO Black Hat in cui uno o più contenuti sul tuo sito web vengono progressivamente ‘raschiati’ via. Sono generalmente contenuti visivi (immagini o video), sebbene possano essere anche testo.

Questa azione viene fatta con l’intenzione di rientrare nelle prime posizioni. Mentre il sito coinvolto perde man mano terreno.

Il modo migliore per rilevare se la tua pagina è vittima di Hotlinking è valutarne il livello utilizzando le parole chiave. Se scende molto velocemente senza spiegazioni, è tempo di apportare modifiche alla struttura web per evitare questi attacchi.

4.- Siti web in altre lingue che non sono correlati al tuo tema

Le pagine in altre lingue che non parlano del tuo stesso argomento sono considerate link tossici. Non importa quanto siano buone le metriche, se non parlano dello stesso argomento, non è utile a lungo termine.

L’obiettivo principale di un buon rapporto di backlink è che le pagine web si uniscano e condividano il traffico web. Se i tuoi utenti non visitano link esterni, questo crea un avviso in Google riguardo al fatto che il link potrebbe essere SPAM.

Un ottimo modo per evitarlo è assicurarsi sempre che i link parlino la stessa lingua e affrontino lo stesso argomento. In questo modo, sul tuo sito web sarai in grado di creare direttamente una pagina con connessioni produttive per utenti e motori di ricerca.

5.- Evita l’abuso di anchor text

anchor text

Gli anchor text servono per creare link, in questo caso esterni, ad altri siti web. Sebbene questa sia una parte importante della tua strategia di Link Building, non dovresti abusarne.

Questo perché l’uso improprio può avere conseguenze indesiderate per il sito Web della tua azienda. Una delle peggiori è la penalizzazione per i motori di ricerca, in quanto possono considerarlo un pericolo per i visitatori.
Questa pratica può essere evitata ed eliminata usando sinonimi e parole chiave differenti. In questo modo, i motori di ricerca non interpreteranno i testi di ancoraggio come connessioni dannose.

6.- Aumento improvviso dei link

Aumentare repentinamente i link ha ripercussioni sulla tua strategia SEO. Questa crescita può essere interpretata come qualcosa di non organico e, di conseguenza, il tuo sito web sarà sanzionato.

È importante sottolineare che le tattiche di crescita SEO possono richiedere tempo. Quindi l’acquisto di link per migliorare il posizionamento in Google è qualcosa che dovresti fare progressivamente.

Vale la pena ricordare che il forte aumento del numero di link sul tuo sito web porta con sé anche altri effetti collaterali. Ad esempio, in futuro potresti avere enormi difficoltà a creare campagne in Google Ads.

7.- Molti link sulla stessa pagina web

Anche avere un gran numero di link in una pagina web o nella stessa sezione ha conseguenze negative. Questo può essere un segno di manipolazione esterna o interna prodotta da un hacker.

Per evitare questo problema, è consigliabile avere tutte le misure di sicurezza aggiornate. Normalmente, questo sistema di sicurezza web viene fornito con l’acquisto del dominio o dell’hosting.

Il sistema di sicurezza, che può essere l’antivirus tradizionale, deve essere costantemente aggiornato affinché abbia l’effetto desiderato per la tua azienda e, quindi, eviti contrattempi.

8.- Usa Google Search Console

google search console

 

Google Search Console è lo strumento di ranking organico gratuito di Google. Grazie a questo strumento, il tuo team di marketing può creare e gestire le diverse campagne organiche della tua azienda. Una delle sue grandi virtù è la capacità di rilevare i link tossici sul tuo sito web, segnalarli e rimuoverli immediatamente.

Utilizzato nel modo giusto, insieme ad un periodico esame del web, lo strumento permetterà alla tua azienda di liberarsi da link velenosi.

9.- Sistrix

sistrix

Sistrix è uno strumento ampiamente utilizzato dagli esperti di SEO, poiché facilita il rilevamento dei profili web spazzatura. Sistrix approfondisce ogni profilo di collegamento che trova sul tuo sito Web e lo classifica in base al proprio sistema di punteggio.

Grazie ad esso potrai avere un’idea generale della situazione dei backlink. Oltre a ciò, ti offre anche una guida personalizzata per sapere quale collegamento ha avuto un qualche tipo di penalizzazione.

Sistrix è, senza dubbio, un’eccellente risorsa su cui dovresti contare quando crei la tua strategia di backlink.

10.- Ahrefs

Un altro strumento che aiuterà la tua azienda a fare questo tipo di pulizia è Ahrefs. Questo strumento è, per molte ragioni, uno dei più popolari nel mondo SEO.

Una di queste caratteristiche è che studia tutti i link che ha la tua pagina web. Seguendo un regime di punteggio, Ahrefs fornirà alla tua azienda un quadro chiaro della sua situazione virtuale.

Facendo buon uso di questo strumento, il tuo team di marketing avrà un mezzo per aumentare la propria crescita organica. Quindi è l’ideale avere Ahrefs nell’elenco degli utensili da considerare per il tuo lavoro.

11.- SEMrush

SEMrush è un altro gigante nel settore SEO/SEM che si è guadagnato la reputazione di analisi potenti e accurate. Questo strumento ti consente, tra i suoi molti usi, di suggerire link con altre pagine affidabili.

Questi link a pagine autorevoli ti permetteranno di arricchire il tuo sito e di essere ben posizionato. Puoi scaricare questo elenco di suggerimenti tramite file CSV e caricarlo nella tua Search Console.

SEMrush suggerisce anche le parole chiave per i tuoi anchor text ogni settimana. In questo modo, puoi sviluppare da zero la tua strategia di link building.

12.- Strumento di ricerca dei link

Link Research Tool (LRT come acronimo) è uno strumento che ti consente di analizzare il tuo sito web e rilevare i link tossici nascosti, aiutandoti così a capire molto meglio la situazione dei tuoi link.

LRT valuta, studia e fornisce confronti accurati sulla strategia di link building del tuo negozio virtuale. Ti consente inoltre di visualizzare dati altamente accurati in modo da poter applicare correzioni alla tua strategia.

Come se tutto questo non bastasse, LRT ti dà la possibilità di installare diversi programmi antimalware in modo che la tua azienda possa essere protetta al 100% dagli hacker che vogliono intaccare la tua pagina.

Rimuovi questi link e proteggi il tuo sito web

Come avrai notato, la tua azienda potrebbe avere un lungo elenco di strumenti e suggerimenti per evitare link dannosi. Con tecniche che puoi gestire da solo o con l’aiuto di tecniche SEO, puoi pulire a fondo il tuo sito web.

Vuoi anche migliorare la tua strategia di contenuti SEO per il tuo sito web? In Coobis ti aiutiamo a trovare i media e gli influencer più in linea con gli obiettivi della tua campagna in modo da aumentare la visibilità del tuo brand.

I più popolari