Instagram B2B: best practices e cattive abitudini

Influencer Marketing

Instagram B2B anche se non ci credi, è gestibile. E la popolarità di questa rete è cresciuta rapidamente, attirando tutte le tipologie di utenti alla ricerca di una piattaforma che offra uno sbocco per l’espressione visiva e la creatività.

Acquisita da Facebook nel 2012, Instagram è una piattaforma di social media basata su dispositivi mobile che sta rapidamente diventando il migliore amico degli specialisti del marketing.

Dato Instagram viene utilizzato principalmente solo su dispositivi mobile, è rapidamente diventato il social network preferito da chiunque abbia uno smartphone.

Mentre i venditori B2C usano l’app per ottenere follower, il marketing B2B su Instagram può essere un po’ più impegnativo.

Di seguito trovi una guida su come utilizzare al meglio l’applicazione per raggiungere i tuoi obiettivi e su come aumentare i tuoi follower su Instagram. Vedrai anche quali errori non dovrebbero essere commessi. Continua a leggere e prendi nota.

 Quali sono le best pratiche per Instagram B2B?

Non puoi negare il potere di Instagram B2B. È uno strumento particolarmente importante per raggiungere i tuoi obiettivi; ma se non hai familiarità con la piattaforma o se l’hai utilizzata solo per foto personali, iniziare a utilizzare Instagram per il Business può essere travolgente. Quindi, segui questi suggerimenti per Instagram B2B, ti semplificheranno la vita.

A.- Definisci il tuo pubblico

La prima cosa da fare è segmentare il tuo pubblico. Come brand B2B, molto probabilmente hai un pubblico multiplo, che va dai potenziali clienti ai talenti che stai cercando di reclutare.

Quale di questi segmenti di pubblico ha maggiori probabilità di utilizzare Instagram? Se solo uno dei tuoi segmenti di pubblico si trova su Instagram, focalizza i tuoi contenuti su di essi. Se hai più segmenti di pubblico su Instagram, puoi avere contenuti rivolti a ciascun pubblico. A volte devi usare un po’ di immaginazione per scoprire quali segmenti di pubblico stanno utilizzando l’applicazione.

B.- Identifica gli interessi del tuo pubblico

Ora che sai con chi stai parlando, è tempo di scoprire cosa dire. Puoi farlo creando buyer personas per ogni pubblico. Nei tuoi personaggi identificherai gli interessi di ognuno:

  • Cosa troverebbero interessante?
  • Cosa vogliono sapere sulla tua azienda o brand?

Esistono diverse possibilità in base al tuo pubblico e ai suoi interessi:

  • Instagram può essere uno strumento di reclutamento, e puoi concentrarti sulla condivisione della cultura della tua azienda.
  • Puoi scoprire che i tuoi potenziali clienti sono su Instagram e che sono interessati a suggerimenti e trucchi per utilizzare i tuoi prodotti.
  • È possibile condividere video di procedure rapide o immagini basate su testo con suggerimenti o collegamenti.
  • Se produci prodotti o servizi di qualità o altamente personalizzabili, mostra questi aspetti in modo che il tuo pubblico possa vedere le caratteristiche. Usa la comunicazione visiva per mostrare meglio le tue offerte.

C.- Qualità

Una verità universale basata sugli utenti di Instagram è che apprezzano i contenuti di qualità che sono visivamente stimolanti. I contenuti creativi e di qualità supereranno sempre i contenuti stock a bassa risoluzione; sia su Instagram B2B, sia sulla versione personale, ecc.

Per questo motivo, è meglio impiegare del tempo per generare foto o grafica di qualità anziché pubblicare frequentemente. Tieni presente che ogni contenuto che pubblichi aiuta a costruire il tuo brand.

D.- Resta coinvolto

Coinvolgere i follower non è facile. Mentre pubblicare contenuti di qualità è un ingrediente chiave, devi prenderti il tuo tempo per interagire con il tuo pubblico. Può essere semplice come apprezzare i tuoi post. Esistono due best practices per trovare i migliori utenti e contenuti con cui interagire:

  • La prima è cercare hashtag rilevanti. Puoi utilizzare hashtag specifici del settore, hashtag rilevanti per la posizione o hashtag specifici di un interesse. Non è semplice, ma una volta trovati gli hashtag corretti, sarai sulla buona strada.
  • Il secondo modo è indirizzare i follower dei tuoi concorrenti. Hanno creato un gruppo di follower che sai dovrebbero avere un certo interesse nel loro settore, quindi c’è un interesse reciproco che possono condividere con il tuo brand o la tua azienda.

E.- Prenditi il tempo necessario

Creare un pubblico di qualità richiede un po’ di “sudore“. Mentre potresti facilmente ottenere follower con annunci e alcune tattiche black hat, quei follower non saranno davvero interessati ai tuoi contenuti.

Ciò significa che nel tempo non otterrai più valore dal tuo pubblico. Regola i tuoi sforzi continuamente finché non trovi il tuo ritmo, così comincerai a vedere che i tuoi sforzi portano frutto.

Cosa non si dovrebbe fare su Instagram B2B?

Instagram non si limita solo alle aziende che si rivolgono direttamente ai consumatori. Con oltre 800 milioni di utenti mensili attivi, Instagram è un social network a cui le aziende con tutti i tipi di clienti dovrebbero prestare attenzione. Come hai già visto Instagram B2B è possibile, ma non commettere questi errori!

1.- Dimenticare di raccogliere potenziali clienti

Se hai intenzione di costruire una solida community Instagram, sarebbe l’ideale raccogliere potenziali clienti. L’idea di raccogliere potenziali clienti è simile all’ottimizzazione della biografia di Instagram; Qualcosa di basilare per l’apertura del tuo account.

Più specificamente: l’ultima riga della tua biografia deve essere il link che da mettere sotto i riflettori. E il problema per la maggior parte degli utenti di Instagram è che, sebbene possano avere molti follower:

  • Instagram potrebbe eliminare il tuo account dietro segnalazione di altri utenti.
  • Le persone potrebbero chiudere i propri account Instagram.
  • O (improbabile ma possibile) Instagram si chiuderà proprio come Vine.

E se Instagram elimina questi follower per qualsiasi motivo, non avrai più questo gruppo di persone con cui “parlare“. Invece vuoi che i tuoi follower si iscrivano alla tua mailing list in modo da poter:

  • Inviare loro contenuti gratuiti per costruire una relazione positiva.
  • Commercializzare i tuoi prodotti.
  • E, soprattutto: mettiti in contatto con loro ogni volta che vuoi. Le persone di solito controllano la posta elettronica ogni giorno, a differenza di ciò che fanno con i social media.

2.- Non pubblicare spam

Lo spam su Instagram è un problema che colpisce tutti in questo social network. Non contribuire pubblicando foto o commenti promozionali indesiderati. Ricorda che non ci sono formule magiche per ottenere un migliaio di seguaci in pochi minuti, né puoi diventare un milionario che lavora da casa. Se pubblichi spam, Instagram potrebbe sospendere il tuo account. E i tuoi follower su Instagram se ne andranno.

3.- Non avere un approccio sbagliato

Questo è l’errore più sottovalutato che la maggior parte delle aziende commette. Instagram è una piattaforma visiva, giusto? Gli utenti vogliono vedere bellissime foto, video divertenti e cose interessanti.

Questo è il motivo per cui il feed di esplorazione è pieno di questo tipo di contenuto adattato a ciò che ti piace o pensi che ti piacerà. I tuoi follower non vogliono guardare le tue foto scattate male, con scarsa composizione, luce, colori e un tema noioso.

Fortunatamente non è troppo difficile essere onesti e realistici su ciò che hai già caricato su Instagram. Controllalo e vedi se il tuo contenuto non è adatto. In caso contrario, è tempo di migliorarlo. Come?

  • Guarda i video su come scattare foto migliori.
  • Verifica ulteriori informazioni su composizione e illuminazione.
  • Acquista una fotocamera migliore.
  • Assumi qualcuno per farlo nel tuo budget di marketing.

Non sei sicuro che il tuo contenuto sia corretto? In tal caso è possibile effettuare le seguenti operazioni:

  • Guarda altri account di successo nella tua nicchia.
  • Come sono le loro foto?
  • Quali pubblicazioni ottengono più Mi piace?
  • C’è una combinazione di colori?
  • C’è coerenza?
  • Qual è il tema principale?
  • Le foto sono scure o chiare?

4.- Non pubblicare commenti chiedendo ad altri di seguirti

Sicuramente li hai visti apparire sotto le tue foto su Instagram. Sono quei commenti degli utenti che dicono “se mi segui, io ti seguo“, quelli che copiano e incollano nelle foto di centinaia di persone.

Non diventare un utente innaturale e fastidioso come loro. Potresti vedere sospeso tuo account. Se vuoi davvero più follower, dedica il tempo appropriato seguendo le best practices su Instagram B2B che hai letto sopra.

5.- Fai buon uso degli hashtag

Gli hashtag su Instagram B2B ti aiutano a unire le tue foto a un argomento specifico, partecipare a concorsi e dare più contesto alle tue foto. Ricorda comunque di usarli con parsimonia.

Nessuno vuole vedere foto la cui descrizione consiste solo in hashtag. E se hai intenzione di usarli, ricorda di usare solo quelli che sono rilevanti. Non mettere hashtag popolari nelle tue foto solo per essere visto da più persone, poiché trufferai gli altri e otterrai l’effetto di allontanare potenziali nuovi follower.

Gli hashtag funzionano ancora in modo fantastico. E il modo migliore per trovare hashtag da usare nelle tue immagini è vedere quali stanno usando altri fantastici account su Instagram.

Queste sono alcune delle best practices e delle cattive abitudini su Instagram B2B. Oltre a seguirli, se vuoi rafforzare il tuo brand e ottenere non solo follower ma anche clienti finali. E il modo migliore per farlo è attraverso la piattaforma di branded content e influencer marketing di Coobis. Registrati e inizia a rendere visibile la tua azienda.