Influenza reale di Twitter: come misurarla correttamente

Il numero di follower non misura la vera influenza su Twitter. Ma allora come viene misurata? Questa domanda si ripete sempre di più. Soprattutto, quando un utente inizia a ottenere una maggiore visibilità sui social network e la sua community cresce.

L’influenza che hai su Twitter potrebbe diventare una parte potente e significativa del tuo brand. Qualcosa che è indipendente dal fatto che tu sia un brand personale o un brand aziendale.

Pertanto, misurare l’influenza di Twitter non dovrebbe legarsi a interpretazioni o ipotesi. È tempo di imparare a misurare la vera influenza su Twitter.

Soprattutto rispetto ad altri social network, Twitter semplifica la maggior parte delle funzionalità e riduce il suo ambiente a persone e contenuti. Potrebbe essere classificato come un semplice social network. Tuttavia, la percezione di come funziona la relazione tra l’utente e la piattaforma rimane un mistero.

Molti degli studi divulgati che esaminano l’influenza su Twitter non riescono a identificare le sfumature di come funziona questa interazione. Né c’è modo di misurare la vera influenza su Twitter. È quindi importante dimenticare definitivamente il numero di follower e guardare altri indicatori chiave.

Il problema di misurare la vera influenza su Twitter

Un approccio focalizzato esclusivamente sulle connessioni tra utenti distorce la comprensione di come opera e si verifica su Twitter. Una metrica popolare che misura l’influenza su Twitter tiene conto del numero di follower che un utente ha. In generale, più follower hai, più impatto sembra esserci sull’ambiente Twitter.

Questa idea ha senso supponendo che Twitter funga da mezzo di diffusione di successo. Uno spazio in cui un utente pubblica un tweet e viene letto da tutti i follower. Tuttavia, questa visione di Twitter come mezzo di trasmissione ignora il potenziale degli utenti di interagire con il contenuto della piattaforma.

Il numero di follower e utenti seguiti non è una metrica praticabile

Una metrica simile e altrettanto popolare per misurare l’influenza su Twitter si basa sul rapporto tra il numero di follower di un utente e il numero di altre persone che l’utente segue. Cioè, ciò che potrebbe essere definito come il tuo pubblico.

Questa proporzione, sebbene migliore del precedente metodo di conteggio dei follower, rimane imprecisa. Ancora una volta, una proporzione basata sul pubblico ignora la capacità di un utente di interagire con il contenuto della piattaforma.

Tuttavia, la percentuale di follower rispetto agli utenti seguiti fornisce una migliore comprensione di come l’influenza può operare in relazione a Twitter.

Sebbene la percentuale di follower e persone seguite non rappresenti una misurazione accurata dell’influenza su Twitter, questa proporzione identifica la community in merito ai tipi di utenti. Prima di provare a determinare i modi per misurare la reale influenza su Twitter, è interessante definire il termine stesso.

Definire l’influenza su Twitter

 


Il tentativo di definire un concetto universale di influenza sul web rimane complicato. Fondamentalmente perché le variabili delle piattaforme, la fluidità degli ambienti e i comportamenti in evoluzione degli utenti online devono essere presi in considerazione.

L’influenza su Twitter è definita come il potenziale di un’azione da parte di un utente per avviare un’azione aggiuntiva da parte di un altro utente. Comprendere il termine azione nella sua relazione con l’influenza su Twitter dipende dalla struttura fondamentale delle idee nell’ambiente. E come si muovono queste idee.

L’unità fondamentale di contenuti su Twitter è il tweet. Quindi un’azione su Twitter include tutte le interazioni di un utente con quell’unità di contenuto, con un tweet. Twitter, quindi, si basa sulla comprensione di come le azioni modellano il comportamento sulla piattaforma.

Cosa dovresti guardare per misurare la tua reale influenza su Twitter

Le azioni su Twitter includono sia le interazioni riconosciute dalla piattaforma sia i comportamenti emergenti imprevisti che gli utenti compiono. Ma Twitter riconosce due azioni intrinseche al sistema che possono verificarsi: risposta e retweet.

Sebbene ci siano anche altri modi per misurare la vera influenza su Twitter. Le metriche che contano davvero sono quelle che ti aiutano a creare un impatto reale.

1.- Numero di risposte e retweet


Response e retweet sono classificate come azioni perché un utente le applica a una parte del contenuto. La risposta si comporta un’azione sul tweet di un altro utente utilizzando nuovi contenuti.

Retweet funziona come una parafrasi del contenuto precedente di un altro utente. Sebbene entrambe le azioni abbiano scopi diversi, le due azioni intendono spostare il contenuto su altri utenti, sebbene in modi diversi.

Se c’è una risposta o un retweet in merito a un particolare tweet, le azioni sono la prova dell’influenza che si è verificata. Si verifica una risposta perché un utente è influenzato e portato a rispondere al contenuto. Letteralmente, le azioni sono marcatori di influenza.

2.- Menzioni e attribuzioni ricevute

Come la risposta e il retweet, la menzione e l’attribuzione sono classificate come azioni perché un utente le applica anche a una parte del contenuto. La menzione e l’attribuzione della risposta e il retweet sono separati perché le due azioni precedenti non sono state ufficialmente riconosciute dalla piattaforma Twitter.

In effetti, una menzione è simile a una risposta. Tranne il fatto che nel tweet c’è una menzione che non è all’inizio. Comparativamente, un’attribuzione è simile a un retweet, tranne per il fatto che prende in prestito la simbologia della risposta per fornire una citazione di contenuti precedentemente pubblicati.

Le menzioni teoricamente hanno la funzione delle risposte e delle attribuzioni per i retweet. Pertanto, si può presumere che le applicazioni di risposta includano menzioni e le applicazioni di retweet includano attribuzioni.

Altri modi per misurare la vera influenza su Twitter

Oltre a quelli menzionati ci sono anche altri elementi che dovresti considerare.

1.- Dove ti menzionano

Ottenere menzioni di qualità ti aiuterà a migliorare la tua reale influenza. Se hai un account di cui parlano, la tua opinione è considerata interessante. Pertanto, è interessante dare un’occhiata alle menzioni. E, naturalmente, la qualità dei profili che ti citano. Migliore è, maggiore sarà la tua influenza.

2.- Conversioni totali

Anche le conversioni totali sono fondamentali. Le conversioni si contano in base a quante volte hai ottenutoun’azione di un follower su Twitter. Ad esempio, un click su un collegamento.

È un indicatore chiave per misurare la reale influenza. Perché riflette la fiducia del pubblico nel tuo brand. Ma è anche un feedback estremamente utile: ciò che piace e non piace al tuo pubblico.

In ogni caso, un trucco per misurare il successo dei tweet è utilizzare gli accorciatori di URL per i tweet collegati. Gli accorciatori consentono di conoscere le statistiche del numero di click ricevuti dal collegamento abbreviato.

3.- Followers attivi, inattivi e falsi

Una parte non trascurabile degli account Twitter è falsa o inattiva. Questi account possono essere rilevati con alcuni strumenti. È importante tenerlo a mente perché sicuramente sei seguito anche da account falsi che riportano solo numeri negativi.

In questo senso è interessante sapere quale percentuale di account Twitter rappresenta follower reali, autentici e attivi. Le persone false o inattive non devono essere considerate follower. Non ti aiuteranno affatto a migliorare il tuo livello di influenza su Twitter.

4.- In quante liste sei

Che qualcuno ti includa in un elenco è importante per questa misurazione. È un riconoscimento del tuo lavoro. Pertanto, è anche un indicatore molto semplice e chiaro della qualità di un account Twitter.

Cambia il tuo approccio

Ad esempio, quando si esegue un’analisi di influenza, non si fa solo affidamento sui follower, ma anche sulla relazione tra follower e contenuti, nonché sull’interazione di entrambi su Twitter.

Dimentica di misurare il numero di followers e scegli l’influencer per il tuo brand. Determinare la reale influenza su Twitter di un profilo è strettamente legato alla qualità e non alla quantità.

L’importanza dei microinfluencer è stata discussa per molto tempo. Le persone che hanno anche meno follower hanno tassi di coinvolgimento più alti con i loro follower. Il che porta a pensare che non sia necessario scegliere persone con migliaia di follower.

Basta avere la persona adatta con i commenti corretti. O anche ricevere commenti positivi dai tuoi follower. Per monetizzare Twitter puoi usare Coobis, una piattaforma di content marketing che ti consente di scegliere una persona adatta al tuo brand. Hai migliaia di influencers tra cui scegliere, troverai sicuramente quello che stai cercando.