Il potere dell’uso delle illustrazioni di proprietà nel content marketing

Molti si chiedono se è realmente importante creare illustrazioni di proprietà nel content marketing. Soprattutto se il messaggio che si vuole trasmettere si comprende tramite il testo.

Ma perché utilizzare 2000 parole per descrivere qualcosa quando un’immagine può ottenere lo stesso effetto con la metà degli sforzi?

Anche se il testo è ancora uno degli elementi più importanti nel content marketing, viviamo in un mondo visuale. Ciò, applicato a questo settore significa che sia le immagini sia i video e le illustrazioni di proprietà nel content marketing sono vitali per raggiungere uno degli obiettivi più complessi: persuadere l’utente.

La maggior parte della comunicazione non è verbale

Circa il 90% delle informazioni che arrivano al tuo cervello è visuale. E un 40% della popolazione risponde meglio a contenuti visuali prima che testuali.

Considera questi dati:

  • Il cervello processa il contenuto visuale 60.000 volte più rapidamente del testo.
  • Il 46% degli utenti afferma che la grafica web è il criterio numero 1 quando serve ottenere credibilità aziendale.
  • Le pubblicazioni con infografiche aumentano il traffico del 12% rispetto a quelle che non includono questo tipo di contenuto.
  • I tweets con immagini ricevono un 18% in più di clicks, 89% in più di likes e 150% in più di retweets.
  • Pinterest genera più traffico da referral di Google+, Youtube e Linkedin messi insieme.
  • Le foto di Facebook hanno più engagement del testo, i video e i links.
  • Le pubblicazioni su Facebook che contengono immagini ottengono un 53% in più di likes rispetto a quelle senza immagini.
  • Il 37% dei responsabili marketing confessa che il marketing visuale è un elemento tra i più importanti di qualsiasi strategia di content marketing. L’unico elemento che supera la generazione di contenuto visuale è la creazione di un blog.
  • Quando una persona ascolta qualcosa, ricorda il 10% di ciò che ha ascoltato 3 giorni dopo. Ovviamente se un’immagine accompagna l’audio, tre giorni dopo la persona ricorderà il 65% dell’informazione.

Hai scuse per non generare illustrazioni di proprietà nel content marketing?

Sicuramente a seconda della situazione e del tipo di messaggio che vuoi trasmettere, il testo è più che necessario. Molte illustrazioni necessitano di un appoggio testuale per avere valore.

Inoltre, se ciò che vuoi è stabilire relazioni tra il brand e l’utente o sottolineare le tue conoscenze e esperienze, il testo è fondamentale.

Ovviamente non puoi dimenticare che ciò che cerchi realmente con la tua strategia di contenuti è fidelizzare l’utente. Creare un’audience solida e fedele che consuma i tuoi contenuti per lavorare con lei a un livello più profondo. Ossia, fare tutto il necessario per persuadere l’audience e ottenere le conversioni raggiungendo gli obiettivi fissati.

In questo senso non c’è nulla come il rendere agile questo apprendimento, potenziando il ricordo del brand e toccando la fibra sensibile di chi sta dall’altra parte dello schermo.

Che tipo d icontenuti visuali posso creare?

1.-Comics o disegni

I comics sono una risorsa interessante per trasmettere una storia o facilitare il processo di traduzione in un linguaggio più semplice.

In generale è probabile che generare questa risorsa sia impegnativo. Soprattutto se non hai un illustratore nel tuo team. Ovviamente risorse come The Cartoonbank, Gapping Void o Marketoon possono aiutarti con banche immagini e disegni che puoi utilizzare.

Generando illustrazioni di proprietà nel content marketing e basandoti sui comics non dimenticare il potere dello storytelling. Coinvolgerai al meglio la tua audience.

2.- GIFS

Queste immagini in movimento sono ideali per i social. La loro essenza intrattenitrice e divertente richiama l’attenzione del pubblico target.

Di fatto ti consigliamo di utilizzarle per apportare un tocco umoristico o per quando ti dirigi a un target di millennials.

3.- Foto vs illustrazioni

La fotografia è il contenuto visuale per eccellenza. Ovviamente dovresti scommettere di più sulle illustrazioni di proprietà nel content marketing. Qualcosa su cui non tutti scommettono. Sai perché?

Attirano l’attenzione dell’utente

In un mondo sovrastimolato devi trovare il modo di rappresentare concetti in maniera originale. Le fotografie sono sempre le stesse. Ovviamente le illustrazioni sono più innovative e interessanti. O altrimenti guarda l’esempio. Diresti che non ti incuriosisce?

Le illustrazioni danno vita a idee astratte

Le foto non arrivano così lontano. Le illustrazioni di proprietà nel content marketing non devono essere legate alla realtà. Soprattutto per l’importanza che hanno nel favorire l’immaginazione e la creatività.

Il brand Lexus ha creato illustrazioni di proprietà nel content marketing ed è andato oltre. Ha creato elementi pubblicitari scommettendo su un’immagine che abbina un’auto a un’opera d’arte.

Una illustrazione trasmette l’essenza dell’idea

E se condividessi con la tua audience ciò che realmente ti ispira del tuo prodotto? C’è un modo migliore per trasmettere sensazioni, idee e sentimento che attraverso le illustrazioni?

Sono divertenti

Una delle migliori campagne pubblicitarie digitali di tutti i tempi è quella della metro australiana, intitolata Dumb ways to die. Di fatto il suo video è diventato virale in tutto il mondo.

Come puoi vedere si può giocare anche con le illustrazioni per supportare le campagne. In questo senso puoi fornire dati umoristici per generare engagement.

Il prezzo è più accessibile

Se sei obiettivo e analizzi tutti i costi di produzione di un fotografo ti renderai conto che sostieni costi superiori. Pensaci, il set, lo stilista, i modelli, gli spostamenti, la post produzione, ecc.

Sono flessibili

Puoi giocare con fotografie e illustrazioni per creare un contenuto visuale potente.

4.- Infografiche

Una delle illustrazioni di proprietà nel content marketing su cui scommettere sono le infografiche. Sono ideali per rappresentare dati e informazioni in forma grafica, ordinata e chiara.

Questo tipo di contenuto è molto utile nel mondo del marketing. E non solo per la sua capacità di trasmettere idee complesse in maniera dinamica. Ma anche perché ti doterà di visibilità e migliorerà il tuo posizionamento SEO.

Per creare queste illustrazioni puoi appoggiarti a strumenti come quelli che seguono.

  1. Visualize
  2. Google Developers
  3. Easel.ly
  4. Piktochart
  5. Infogr.am
  6. Visual.ly
  7. Venngage

Tips per creare infografiche

1.- Devi risolvere un problema

Lo sai già. Devi rilevare cosa necessita la tua audience. Solo così identificherai i temi che puoi trattare. Le illustrazioni di proprietà nel content marketing possono aiutarti a plasmare temi come cambi di algoritmi su Google e la ripercussione nel content marketing, tra gli altri. Renderà agile il contenuto.

Tutto ciò che generi dovrà essere pensato per risolvere un problema.

2.- Organizza le informazioni

Se c’è un aspetto che caratterizza le infografiche è che sono sinonimo di ordine e struttura. Per questo devi avere tutte le informazioni per crearle e dovrai selezionare le idee più interessanti, fissando un ordine.

Ricorda che è molto importante costruire un racconto coerente. Semplificare la complessità del tema è fondamentale. Se un’infografica non è comprensibile non servirà a nulla.

3.- Naviga nel tempo

Cerca diversi modi per focalizzare il tuo contenuto. Per farlo puoi cercare l’origine di ogni storia.

Ossia, se lavori su un concetto, cerca e plasma la sua storia. Come è nato Google? Come è arrivato ad essere il gigante di internet? Quale relazione c’è tra Facebook, WhatsApp e Instagram? Come si è evoluto il video su Instagram?

Gli utenti sono mossi dalla curiosità e questo tipo di illustrazioni di proprietà nel content marketing sono ideali per attirare l’attenzione dell’audience. Soprattutto perché raccontano storie.

4.- E se esistesse un altro punto di vista?

Non creare un elemento piatto e banale. Il vero valore delle illustrazioni di proprietà nel content marketing è la differenziazione. Sono uniche e ognuna apporta un tocco di creatività diverso per plasmare un’idea. Quindi la tua infografica deve essere uguale.

6.- Integra tendenze con contenuto evergreen

Prolungare la durata del tuo contenuto è un altro dei fattori più importanti di una strategia di content marketing. Una delle idee più interessanti per generare illustrazioni di proprietà nel content marketing è, di fatto confrontare due concetti che non sono legati cercando di trovare un denominatore comune.

Questa è una buona opportunità per fornire qualcosa di realmente unico alla tua audience e attirare la sua attenzione.

Vuoi creare illustrazioni di proprietà nel content marketing ma non sai da dove cominciare? Coobis è una piattaforma di content marketing che ha diversi anni di esperienza e lavora con grandi professionisti.

Si tratta di una directory di media completa, dove potrai generare contenuti originali e unici. Se vuoi fare del tuo blog o del tuo sito uno spazio più interessante, registrati. Vuoi provare?