Nuovo algoritmo di Facebook News Feed. Come puoi trarne vantaggio nei tuoi contenuti?

Social Media
Ti è piaciuto il nostro articolo?

Nel gennaio 2018, il gigante della tecnologia ha introdotto modifiche radicali al suo algoritmo di feed di notizie di Facebook, causando un calo scioccante del traffico e della portata delle pubblicazioni dei brand su questo social network. La piattaforma social di Mark Zuckerberg ha deciso di dare rilevanza alle pubblicazioni di amici e familiari, determinando un cambiamento radicale nelle strategie commerciali delle aziende.

Ora, l’algoritmo è quello che decide se un contenuto è rilevante o meno. A seconda di ciò che rileva, lo mostra molto, o poco, agli utenti del social network. Il presunto ritorno alle origini della piattaforma non ha convinto completamente né gli utenti né i brand.

Di recente, Facebook ha annunciato un nuovo aggiornamento dell’algoritmo del feed di notizie per i contenuti. Dovrai dare maggiore enfasi alle informazioni originali e dovrai migliorare il contenuto dei siti web che offrono informazioni sui tuoi prodotti. Si aumenta così la trasparenza, aspetto sempre sospetto quando si parla di questa piattaforma social.

Con le nuove misure già in atto, è tempo di sapere come l’algoritmo può influenzare le tue pubblicazioni. Allo stesso modo, i consigli possono anche essere utili per la visibilità dei contenuti del tuo brand.

Principali effetti del “nuovo” algoritmo

Algoritmo facebook news feed
Il feed di notizie di Facebook sta riducendo notevolmente la portata dei post organici del brand. Le aziende con milioni di follower guardano allarmate mentre le loro pubblicazioni raggiungono solo una piccola parte della loro community. Ciò ha portato a un aumento degli investimenti nelle campagne Facebook Ads, trend che la piattaforma social ha senza dubbio accolto con gioia.

Anche il lavoro delle Fan Pages è stato influenzato da questo riadattamento. Ora, i post che generano il maggior numero di interazioni sono quelli che vengono mostrati di più ai follower. Contenuti interessanti ma con poco coinvolgimento corrono il rischio di non avere l’impatto desiderato dalle aziende.

Pertanto, le strategie di content marketing sono più preziose che mai. In questo momento, devi solo offrire contenuti pertinenti e utili per i consumatori.

Anche i post che hanno un URL che reindirizza a un’altra pagina hanno notato l’influenza dell’algoritmo. Il social network vuole che la stragrande maggioranza dei contenuti venga consumata sulla piattaforma stessa e non su siti di terze parti. Nonostante questo, alcune pagine stanno riuscendo a far fronte a questo problema con la modifica delle pubblicazioni per introdurre il link in un secondo momento, al metterlo nelle risposte del post.

Come funziona il feed di notizie di Facebook

Facebook news feed
Nel 2018, era già stato stabilito che le pubblicazioni che stimolano conversazioni e interazioni significative tra le persone avrebbero avuto la priorità. I post della pagina che generano conversazioni tra persone vengono visualizzati più in alto nel feed delle notizie. Ma come fa Facebook a identificare tale rilevanza? Grazie ai seguenti 4 fattori:

1.- Inventario disponibile

Rappresenta lo stock totale di tutti i contenuti che possono essere mostrati a un utente nel feed di Facebook. Ciò include ciò che viene pubblicato dai contatti e dagli editor di contenuti. In questo modo, ogni persona determina in gran parte il proprio inventario scegliendo quali profili, gruppi e pagine seguire.

Questa sezione prende in considerazione anche le storie visualizzate nella home page. Anche l’attività nei gruppi di cui l’utente è membro.

2.- Segnali

  • Rappresentano le informazioni che Facebook raccoglie su un contenuto. L’elenco dei criteri che il social network segue per determinare la visibilità di una pubblicazione è ampio:
  • Commenti su un post fatto da una persona.
  • Mi piace sullo stato di un utente.
  • Coinvolgimento generato da contenuti esterni pubblicati da un utente.
  • Conversazioni su Messenger.
  • Risposte ai commenti in un video.
  • Formato specifico di ogni contenuto.

Pertanto, Facebook dà più importanza alle conversazioni tra le persone che a quelle tra una Fan Page e una persona.

3.- Previsioni

Questa sezione tiene conto del comportamento di un utente e della possibilità di avere un’interazione positiva con un contenuto. Il profilo della persona e le sue azioni precedenti sono importanti.
Il feed di notizie di Facebook calcola la probabilità che ti piacerà o interagirai con una pubblicazione. Quindi mantieni i post che non consideri pertinenti per l’utente al di fuori della tua dashboard.

4.- Punteggio

Si riferisce a un valore fornito al contenuto che determinerà la sua “importanza” per l’utente. Più è alto, maggiori sono le possibilità che venga visualizzato nel tuo feed.
Ma i punteggi non sono sempre gli stessi per tutti. I contenuti ottengono punteggi diversi a seconda delle caratteristiche dei profili.

Best practices per adattarsi a Facefeed di notizie del libro

Best practices Facebook news feed
News Feed ha complicato il lavoro di molti brand, ma non ha cessato di essere un ottimo alleato per vendere e offrire servizi. Non è ancora una missione impossibile raggiungere gli obiettivi legati alle conversioni.

Esistono quindi azioni che possono aiutare a migliorare le prestazioni delle pubblicazioni e, quindi, delle pagine che le ospitano. Questi sono alcuni dei più interessanti:

  • Crea contenuti che generano interazione. Un post di qualità provoca commenti da solo. Notizie, promozioni speciali, curiosità … cose che si adattano al profilo della community, i sondaggi e le immagini uniche, non quelle offerte nelle gallerie gratuite, di solito pagano.
  • Apri nuovi gruppi. I gruppi che ruotano attorno a un argomento specifico spesso creano molte conversazioni. Un’idea interessante per migliorarli è combinare i tuoi contenuti con quelli di altre persone.
  • Aumenta l’uso delle storie di Facebook. Il suo funzionamento è identico a quello offerto da Instagram: racconti che restano 24 ore in alto nel profilo. Sono uno strumento eccellente per offrire contenuti originali alla comunità. Molte pagine hanno iniziato a migliorare il loro utilizzo, poiché si connettono di più e l’interazione è più diretta.
  • Se la storia è buona, meglio in video. Questo formato riceve più peso da Facebook, quindi è essenziale includerlo nel piano dei contenuti. È più visivo e ha più possibilità di avviare una conversazione rispetto al testo.
  • Fai più sessioni live con Facebook Live. Qualsiasi mezzo di comunicazione è utile per interagire con i follower. Le trasmissioni possono riguardare argomenti specifici di tuo interesse. E non deve essere solo una comunicazione unidirezionale con i propri contenuti: non devi aver paura di porre domande ai tuoi spettatori.
  • Analisi dei risultati e della concorrenza. Facebook Insights fornisce informazioni preziose ai brand e alle strategie di contenuto. È necessario conoscere il comportamento, le reazioni e i gusti del pubblico quando si stabilisce un calendario di pubblicazione. Inoltre, tenere d’occhio le azioni della concorrenza può fornire indizi e ispirazione per post futuri.

Come presentare adesso le campagne di Facebook Ads?

Gli esperti non sanno ancora con certezza come il feed di notizie di Facebook influenzi le campagne a pagamento. Quello che è certo è che i post sponsorizzati adeguatamente ottimizzati possono trarne vantaggio. Il contenuto dei post che generano conversazioni pertinenti sarà valutato meglio da Facebook.

Invece, i brand che stanno sbagliando perderanno visibilità e dovranno investire di più per promuovere i loro contenuti. Ciò dimostra che le aziende che sostengono la promozione a pagamento dovranno porre maggiormente l’accento sui loro messaggi.

La complicazione di ottenere visibilità organicamente ha già portato a un aumento della spesa pubblicitaria. Questa tendenza è favorevole per i brand con budget elevati, che raggiungono la notorietà basata sul portafoglio. Quelli con un budget limitato sono condannati a perdere con le loro campagne di contenuti.

I bot saranno essenziali in futuro

Bots Facebook Messenger
Negli ultimi anni è diventato chiaro che i chatbot saranno importanti nelle strategie di contenuto dei brand. In Messenger, ad esempio, possono inviare promozioni, inviti e buoni sconto.

Con l’aggiornamento del feed di notizie di Facebook, Mark Zuckerberg ha chiarito che vuole riunire le persone. Conversazioni di qualità, così come i contenuti, saranno più preziosi che mai. E qui entrano in gioco anche i robot Messenger. Hanno il potenziale per generare conversazioni preziose tra le aziende e la loro comunità di follower.

In un social network dove distinguersi richiederà sempre più lavoro, padroneggiare ogni strumento sarà essenziale. Ma abusarne può finire per saturare il follower che può arrivare a vedere le pubblicazioni del brand come SPAM da evitare.

Addio titoli e messaggi con ‘esche’

Facebook news feed
Una delle tecniche più comuni per viralizzare le pubblicazioni, il famoso “tagga un amico” e “condividi questa pubblicazione sulla tua bacheca” sono diventate il fulcro di Facebook. Questa operazione è considerata come ‘engagement bait’ e non fornisce valore o coinvolgimento per i follower.

Il social network vuole che l’interazione con i post sia autentica. Ogni messaggio che cerca partecipazione e viralità attraverso questi trucchi sarà penalizzato da Facebook. Pertanto, è meglio offrire contenuti propri di qualità che abbiano il potenziale per raggiungere migliaia di persone.

Il feed di notizie di Facebook è una sfida per i brand che vogliono migliorare la loro presenza su questa piattaforma. Pertanto, avere soluzioni professionali è essenziale. Con Coobis, piattaforma di Branded Content, SEO e Influencer marketing, puoi lavorare con più di 25.000 media e influencer per creare contenuti di qualità per i social network. Pronto a migliorare la tua visibilità in Facebook?

I più popolari