Employee Advocacy, trasforma in influencers i dipendenti della tua azienda

Influencer Marketing

Uno dei termini più ricorrenti negli ultimi anni è la Employee Advocacy. E non è un segreto che i dipendenti siano la risorsa più cruciale in qualsiasi azienda. Ma ciò che viene spesso trascurato è che sono anche importanti nelle strategie di marketing e comunicazione: i lavoratori possono anche essere i più potenti ambasciatori del brand.

L’Employee Advocacy è una strategia di marketing utilizzata da brand e aziende che si promuovono attraverso i contenuti generati dai propri dipendenti. Soprattutto sui social network.

In sostanza, l’Employee Advocacy prende forma quando i dipendenti utilizzano i propri social media o altri canali di informazione per promuovere l’azienda per cui lavorano. E arrivano persino a creare i propri contenuti in base all’esperienza di lavoro.

A cosa serve la Employee Advocacy?

Employee-Advocacy
Costruire un vero rapporto tra la tua azienda, il tuo brand o organizzazione e il tuo team di lavoro ti consente di sviluppare legami forti che parlano più di te di quanto tu possa comunicare. Bene, il WOM, o passaparola, continua ad essere la forza trainante del miglior tipo di promozione esistente. Inoltre, nessuno sa cosa fai meglio di chi lavora a stretto contatto con il tuo brand.

A.- Costruisci l’autenticità

Quando i tuoi dipendenti agiscono come portavoce dei tuoi sforzi comunicativi, sembri più sincero. L’uso di voci autentiche e affidabili per la tua azienda, che sono anche quelle che rendono possibile il suo funzionamento, può aiutare a migliorare l’immagine del tuo brand, aumentando così la sua credibilità, poiché sarai onesto e mostrerai un volto reale.

B.- Migliorare l’impegno dei dipendenti e la cultura aziendale

Dare voce ai tuoi dipendenti per rappresentare la tua azienda può aiutare a migliorare la cultura organizzativa. Ciò può rendere la tua organizzazione un luogo interessante in cui lavorare per i dipendenti attuali e reclutare talenti futuri.

C.- Piggyback nei post social dei dipendenti

Il tuo dipendente medio trascorre già almeno due ore al giorno sui social media. Quindi perché non approfittarne a beneficio della tua azienda? Puoi farlo attraverso un programma di Employee Advocacy in cui lui o lei può divertirsi a creare contenuti. Allo stesso tempo, puoi ridurre le barriere tra il tuo pubblico target e la tua organizzazione.

Tieni presente che i contenuti condivisi dai dipendenti ricevono un coinvolgimento 8 volte maggiore rispetto ai contenuti condivisi dai canali del brand. Ciò significa 8 volte più Mi piace, più condivisioni e commenti.

D.- Sviluppa leader di pensiero e influencer

La Employee Advocacy può anche aiutare a creare futuri opinion leader. La condivisione continua di contenuti di settore curati e di alta qualità li mostrerà come esperti competenti e aiuterà a far crescere le tue reti.

Inoltre, la Employee Advocacy influenza il modo in cui i dipendenti restano collegati tra loro e al management dell’azienda, che può essere la chiave per ridurre il turnover dei dipendenti.

McKinsey suggerisce che implementando le tecnologie social, le aziende possono aumentare la produttività dei propri lavoratori del 20-25%. Non sembra inverosimile se, inoltre, migliora le relazioni tra i gruppi di lavoro.

Perché funziona la Employee Advocacy?

employee-advocacy-content
Quasi tutte le aziende, non importa se grandi o piccole, sanno che devono essere vive sui social network per rendere la loro promozione sostenibile tra il pubblico. Tuttavia, pochissime organizzazioni hanno compreso le brillanti caratteristiche dello sviluppo di un piano di Employee Advocacy. Qualcosa di sorprendente considerando quanto siano utili per promuoversi negli ambienti digitali.

Ci sono studi che indicano che il messaggio di un brand può avere una portata fino a cinque volte superiore rispetto alla pubblicità tradizionale quando viene lanciato dalla figura di un vero dipendente. Perché la verità è che i tuoi dipendenti sono collegati con 10 volte più persone del tuo brand. Ciò significa che quando condividono contenuti, la consapevolezza del brand sale alle stelle.

Come spiega Jules Schroeder in Forbes, “il contenuto che condividi rappresenta chi sei e cosa rappresenti: è la tua impronta digitale“. Un programma di Employee Advocacy ha molti vantaggi. Ti consente di combinare la creazione di contenuti del brand generati da te, da terze parti e generati dai tuoi dipendenti. Perché, come in ogni strategia di marketing, è necessario essere coerenti nel messaggio.

In altre parole, un piano di advocacy dei dipendenti aiuta i tuoi dipendenti a posizionarsi efficacemente sui social media. In questo modo, puoi insegnare loro come usarli e rompere il paradigma degli influencers.

Cosa dicono gli esperti?

Un recente articolo della Harvard Bussines Review dice che solo il 19% dei quasi 2000 impiegati globali intervistati ritiene fermamente che l’esperienza lavorativa che i loro datori di lavoro promuovono pubblicamente coincida con la realtà.

Il che si traduce in qualcosa in cui sicuramente non credi. La maggior parte dei consumatori si fida dei propri pari più della voce di un brand. In effetti, il 60% dei consumatori controlla post di blog, video o post sui social media su un prodotto prima di effettuare un acquisto per conoscere l’esperienza degli altri.

Tuttavia, il modo migliore per creare fiducia in questo panorama è lasciare che i propri dipendenti parlino da soli. Usa le loro voci per creare un’impressione positiva come opinion leader.

Quattro passaggi per la creazione di un piano di Employee Advocacy

passaggi per la creazione di Employee Advocacy
In questo contesto, è abbastanza interessante sviluppare un programma che, prima di tutto, avvicini il tuo orecchio a ciò che il tuo pubblico e i tuoi dipendenti hanno da dire. Inoltre, devi convincerli a costruire relazioni più empatiche tra te e il tuo team.

Se continui a considerare la Employee Advocacy come la prossima mossa da seguire nella tua strategia di contenuto, questi sono i quattro passaggi che possono accompagnarti nella costruzione del percorso.

1.- Allinea gli obiettivi commerciali della tua azienda con la tua strategia sui social media

Invece di un approccio basato sull’ipotesi casuale, crea un piano di marketing per i social media. Ad esempio, utilizza i tuoi contenuti e quelli dei tuoi dipendenti per ottenere maggiori informazioni sui tuoi clienti. Raccogli dati relativi a chi sono, cosa piace loro e cosa dicono del tuo brand.

L’ascolto sociale, guidato dalle tue azioni con i dipendenti, offre l’opportunità di partecipare, leggere e analizzare i commenti dei tuoi clienti attraverso le pagine della tua azienda e i profili dei tuoi lavoratori.

2.- Aggiorna la policy sui social media della tua azienda

Una policy sui social media ha molti vantaggi. Consente ai tuoi dipendenti di comprendere meglio la tua strategia e la ragion d’essere dei tuoi obiettivi di comunicazione. Allo stesso tempo, la tua organizzazione è meglio protetta dai rischi per la sicurezza e da possibili problemi legali, come le leggi sulla privacy e la perdita di credibilità del brand.

Come minimo, la tua policy sui social media dovrebbe includere dettagli su come condividere informazioni, pubblicare immagini o contenuti e la loro riservatezza. Inoltre è illegale condividere informazioni diffamatorie o dispregiative.

3.- Scegli i membri del team che faranno parte del tuo programma e istruiscili

Insegnare ai tuoi dipendenti la promozione del brand è un passo importante. Condividi la tua strategia sui social media includendo perché è importante e come influenzare la tua azienda attraverso laEmployee Advocacy.

Incoraggia la condivisione e l’impegno a far crescere il brand creando contenuti che gli altri possano trasmettere. Se necessario, usa gli incentivi come una classifica e condividi i momenti salienti. Inoltre, puoi anche condividere le metriche dei post con i migliori risultati dei membri del tuo potente team di Advocacy dei dipendenti.

4.- Aiuta i membri del tuo team a migliorare il personal branding

I dipendenti devono anche comprendere perché la loro esperienza e connessioni esterne sono importanti per la reputazione dell’azienda. La loro influenza e le aree di competenza possono raggiungere un pubblico completamente nuovo per l’organizzazione.

In questa situazione, aiutali a promuoversi attraverso i contenuti. Ad esempio, con immagini che mostrano un evento aziendale. Questi tipi di azioni non solo mostrano la cultura aziendale. Promuovono anche un’impressione e un nuovo approccio.

Ricorda che la formazione del tuo team di Employee Advocacy deve essere continua. Rendilo costante e aggiorna continuamente la tua strategia in modo da poter raggiungere collettivamente gli obiettivi dell’azienda.

Inoltre, sarebbe molto utile se tu potessi fornire e visualizzare molti esempi del tipo di contenuto che vuoi che condividano. Certo, gli permette di essere considerati organicamente e non limitarsi riguardo a cosa possono condividere e quando.

Non lasciare che il tuo team si esprima e si mostri così com’è, è il modo più veloce per disincentivare i dipendenti e condannare il tuo programma, che cesserà anche di essere percepito come onesto e perderà il suo significato.

Coobis è una piattaforma di contenuti, SEO e influencer marketing che può aiutarti a ottenere una maggiore visibilità del tuo brand sui social network e su altri siti Web. Provalo!

I più popolari