E.gg, la nuova app FB per far volare la tua creatività

Social Media

 

Facebook non smette di sorprendere i suoi utenti. Ora lo fa con una nuova applicazione chiamata E.gg. È stata rilasciata nel luglio di quest’anno, ma non è ancora attiva. Senza dubbio, è un buon modo per generare mistero su come sarà e su tutto ciò che ti offrirà.

Mark Zuckerberg è riuscito a posizionarsi non solo nel mercato dei social media, ma in tutto ciò che riguarda questa era digitale. È riuscito a catturare i diversi tipi di target con vari strumenti, funzioni e app. Per questo motivo, è una delle piattaforme che ha il maggior numero di utenti al mondo.

Si sa poco di questa nuova applicazione, forse è uno strumento di progettazione in più. Tuttavia, il sito web fornisce un’anteprima che ti permette di vedere che avrà uno stile molto caratteristico. Facebook afferma che E.gg ti darà la possibilità di sfruttare tutta la tua immaginazione e potrai applicare diversi stili.

Ulteriori informazioni su E.gg

App E.gg
Potresti aver già visto o sentito parlare di questa piattaforma, ma molto probabilmente non sai ancora cosa sia esattamente. Ed è il momento di conoscerla un po’ di più. Pertanto, quando sarà lanciato sul mercato, vorrai usarla. E.gg è stata creata dal team di Facebook New Product Experimentation (NPE).

Questo piccolo gruppo di sviluppatori ha il compito di creare esperienze nuove e diverse. Questa app consentirà di progettare strutture in cui è possibile estrarre testo e contenuti multimediali per creare collage.

Sebbene non ancora attiva, a luglio il team di sperimentazione del nuovo prodotto ha lanciato il beta test limitato. Alcuni utenti sono stati in grado di godere di questa esperienza in precedenza, mentre molti altri stanno ancora aspettando.

Chi l’ha provata segnala che assomiglia al formato generale di una fanzine fisica. In questo caso, la persona non vedrà la tipica struttura dei commenti e i Mi piace. La piattaforma si concentra sulla creazione e sul benestare dei creators.

Dettagli da considerare

canvas di E.gg
Probabilmente, quando lanceranno questa applicazione, vorrai scaricarla per conoscerne personalmente le funzioni. E quindi, è necessario che tu conosca alcuni dettagli su questa nuova piattaforma Facebook. Come già saprai, funziona con i collage ed è alimentato dalla nostalgia, poiché ti consente di estrarre GIF, testo, foto e altri media.

Ma per quanto possa sembrare divertente, c’è un serio problema associato alla proprietà intellettuale. Questo perché nessuno dei supporti utilizzati nei canvas di E.gg viene accreditato o utilizzato previa autorizzazione, cosa che influenzerebbe direttamente i creators di quegli elementi e gli utenti che utilizzano l’app.

Come è stato scoperto? Grazie a un tweet dell’artista e CEO dello studio di animazione Thinko, Pasquale D’Silva che ha risposto in questo modo a un materiale promozionale pubblicato da Jeff Toff, un membro del team NPE: “Vedo letteralmente una delle mie gif senza credits. Che diavolo state facendo?

Era uno dei canvas di esempio dell’app, creata da un altro membro del team NPE, Britt Menutti. Ha usato una GIF con un sole sorridente nella parte superiore della sua creatività, che D’Silva aveva pubblicato su Tumblr nel 2012. Toff ha assicurato che avrebbero lavorato su questo problema e che avrebbero ampliato l’app una volta apportati i dovuti miglioramenti.

Chi può usare E.gg?

E,gg app di Facebook

Si sa già che non è ancora disponibile al pubblico, ma l’azienda ha lanciato il suo sito web con l’intento di attirare l’attenzione su questo nuovo prodotto. Ma per ora l’unica cosa che puoi fare è iscriverti a una lista d’attesa. In questo modo sarai tra i primi ad usarlo quando effettueranno il lancio ufficiale nei prossimi mesi.

Devi solo lasciare il tuo account di posta elettronica, in modo che Facebook ti invii un invito. In questo modo potrai scaricarla quando sarà disponibile nell’Apple Store, poiché inizialmente solo chi ha un sistema operativo iOS potrà scaricarlo.

Può darsi che quando l’applicazione sarà disponibile, gli utenti che hanno il sistema Android rimarranno sorpresi. Tuttavia, finora non c’è nulla di confermato dalla società. Ma l’applicazione resterà nell’ombra fino a quando Facebook non fornirà ulteriori informazioni al riguardo.

Perché è messa in relazione con le fanzine?

Fanzine
Alcuni degli utenti che sono riusciti a testare l’applicazione a luglio hanno confrontato i canvas con una fanzine. Ma qual è il motivo di questo confronto? Potrebbe essere che si assomiglino davvero? È normale che sorgano questi dubbi, ma capirai perché accade.

La prima cosa che dovresti sapere è che la fanzine rappresenta una forma di espressione in cui il creator esprime ciò che vuole. Si basa su ideali controculturali, che sono governati dalla logica del “fai da te”. Ma se la vedi da un’altra prospettiva, si riferisce anche a pubblicazioni di breve durata e molto personali.

Una delle caratteristiche più importanti è che sono pubblicazioni indipendenti. Il che significa che chiunque può autogestirsi, senza la necessità di seguire le linee guida di un editore commerciale. Questi creators lavorano dalla progettazione alla distribuzione.

Sebbene le fanzine siano creazioni fisiche, hanno lo stesso scopo dei canvas di E.gg. L’idea è che l’utente diventi un creator e possa esprimere tutta la propria creatività su quello schermo vuoto che la piattaforma fornirà.

Altre app sviluppate da Facebook

La verità è che gli sviluppatori di Facebook non si stancano. Il loro obiettivo è sempre quello di innovare, o almeno così sembra. E.gg non è l’unica piattaforma creata dal gigante dei social media. Per darti un’idea, di seguito puoi vedere alcune delle app che hanno sviluppato:

1.- LifeStage

LifeStage
Questa applicazione di Facebook è attiva da un po’. Nel 2016 ha lanciato un’applicazione rivolta agli adolescenti. È LifeStage, una piattaforma basata sulla creazione di video effimeri. Se pensi che l’abbia fatto per competere con Snapchat, non ti sbagli.

Per registrarsi, l’unica condizione richiesta è che tu abbia almeno 22 anni. Ma ti chiede anche di indicare l’istituto in cui hai svolto i tuoi studi. Da quanto si può capire, Facebook vuole mettere in contatto gli studenti che sono nelle stesse scuole.

La cosa più particolare è che per creare il profilo non è possibile utilizzare testi o foto, solo video e molto specifici. Uno di introduzione (sorridere, salutare, ecc.), Un altro che dice qualcosa che ti piace e, infine, uno che parla di qualcosa che non ti piace. Può essere considerata un’app abbastanza creativa e dinamica.

2.- fb.gg

Facebook Gamming fb.gg
Se dai un’occhiata, nel 2018 l’azienda ha deciso di tuffarsi nei giochi in streaming. Ecco perché ha creato la sezione FB.GG, che è una pagina web che ti indirizza a Facebook Gaming.

In pratica, è uguale alla versione web, con la differenza che puoi trasmettere in diretta le tue performances. Inoltre, puoi guardare i flussi di altri giocatori o trovare altri giochi che potrebbero interessarti. Soprattutto, non hai bisogno di strumenti aggiuntivi.

Devi solo accedere con il tuo account Facebook e apparirà un feed di notizie simile a quello del social network. Ma in questo caso, le trasmissioni di streaming popolari vengono mescolate con i consigli di persone che trasmettono e riproducono applicazioni popolari. Questa è sicuramente un’ottima idea per gli amanti dei videogiochi.

3.- Tuned

Tuned app
Nell’aprile di quest’anno, Facebook ha deciso di lanciare un’app per le coppie. Rappresenta un’alternativa per chi non ha più potuto vedersi a causa dell’isolamento sociale causato dalla pandemia. E probabilmente per molti si è rivelata una buona alternativa.

Questa piattaforma è descritta come uno spazio privato in cui le coppie possono esprimere i propri sentimenti. Lo fanno attraverso il sistema di messaggistica, dove si scambiano stati d’animo, condividono musica, ecc. Inoltre, possono creare un album con i momenti più speciali e utilizzare adesivi e reazioni personalizzate.

Un altro dato interessante è che, oltre ad essere gratuito, puoi accedere anche se non hai un account Facebook. Tutto ciò di cui hai bisogno è registrare il tuo numero di telefono. È simile al sistema di accesso con cui funziona WhatsApp. L’unica cosa negativa è che è disponibile solo per iOS in alcuni paesi come Stati Uniti e Canada.

Non c’è dubbio che questa azienda sia una scatola piena di sorprese, il che significa che è sempre presente sul web. E.gg, che sebbene non sia ancora attiva, ha già generato polemiche. Se hai un brand e vuoi avere più visibilità su questo social network, in Coobis ti offriamo la nostra piattaforma di Content Marketing per farlo. Prova ora!

I più popolari