Passi per creare una campagna di influencer marketing di successo

Sono sempre di più i brand che includono una campagna di influencer marketing tra le azioni abituali della loro strategia di marketing on line. Soprattutto se vogliono colpire il maggior numero di persone.

Gli influencers generano conversazioni. E fanno in modo che i brand possano ottenere nuovi clienti. Per questo i brand di largo consumo approfittano spesso della popolarità di questi profili digitali. Un comportamento che si è esteso anche ai microinfluencers, un tipo di influencers specializzati in una nicchia, anche se non hanno milioni di followers.

Uno dei fattori più importanti che si considera in una campagna di influencer marketing è la credibilità. E alcune campagne non hanno avuto successo perché gli utenti hanno perso la fiducia nell’influencer.

Ovviamente, nella maggior parte dei casi l’insuccesso di una campagna di influencer marketing è dovuto alla poca esperienza dei brand con campagne di questo tipo. Per esempio la scelta sbagliata del personaggio pubblico può essere letale. Inoltre, il non curare l’influencer prima, durante e dopo la campagna può creare disastri.

Per evitare che tu perda tempo e denaro e che pensi che una campagna di influencer marketing non serva a nulla, la cosa migliore è imparare a svilupparla passo dopo passo.

Le campagne di influencer marketing passo a passo

campagna di influencer marketingLa prova social è importante per la maggior parte dei processi di acquisto, indipendentemente dal fatto che siano grandi o piccoli gli utenti danno valore a una prova social che dimostri che il prodotto o il servizio che vogliono acquistare funziona correttamente. È questa la missione dell’influencer ed è ciò che ti rende visibile di fronte a potenziali clienti.

Affinché una campagna di influencer marketing sia efficace devi seguire questi 6 passi:

1.- Definisci gli obiettivi che vuoi raggiungere

È il passo fondamentale di qualsiasi campagna di marketing digitale. la selezione di un obiettivo chiaro è vitale anche per una campagna di influencer marketing. Se non hai obiettivi chiari, la campagna nascerà senza una meta e sarà destinata a fallire.

Inoltre, senza un obiettivo chiaro da cui partire, non potrai determinare né la piattaforma né l’influencer ideale per la tua campagna. In generale, i brand cercano influencers che abbiano il ruolo di creatori di contenuto. E che siano in grado di promuoverlo.

Ma questi non sono gli unici obiettivi per cui le aziende scommettono sugli influencers. Secondo uno studio di Augure riguardo all’engagement degli influencers, queste sono alcune delle mete più perseguite:

  1. Promozione del contenuto.
  2. Lancio di prodotti.
  3. Creazione di contenuti.
  4. Comunicazioni corporate.
  5. Miglioramento del SEO.
  6. Gestione di eventi.
  7. E, anche se è un aspetto poco considerato, si pensa agli influencers anche per gestire diversi tipi di crisi.

Un elemento associato riguarda la definizione di due o tre indicatori di rendimento chiave. Per cui è basilare fissare l’obiettivo principale. Questi KPIs ti aiuteranno a misurare l’andamento, per valutare il raggiungimento degli obiettivi prefissati.

Per esempio, se vuoi migliorare la promozione del contenuto potresti scegliere:

Un elemento asociado es definir dos o tres indicadores clave de rendimiento. Para lo que es básico fijar tu objetivo principal. Estos KPIs te ayudarán midiendo cómo se van cumpliendo, o no, los objetivos prefijados. Por ejemplo, si lo que quieres es mejorar la promoción de contenido, podrías elegir:

  • La resa dei social riguardo alla tua attività.
  • L’engagement successivo alla campagna.
  • L’aumento dei followers.

2.- Identifica il profilo dell’influencer di cui hai bisogno

campagna di influencer marketingCom’è l’influencer ideale per la tua campagna? La prima difficoltà da affrontare è reperire il profilo adeguato. Il successo o l’insuccesso di una campagna di influencer marketing dipenderà in gran misura dall’influencer prescelto.

L’ideale è che, inizialmente, tu definisca il prototipo del cliente ideale. In questo modo, la Buyer Persona sarà un delle tue armi segrete quando dovrai reperire gli influencers per la tua campagna. Ovviamente, per rendere più semplice questo processo di selezione, considera queste cinque regole:

  1. Verifica che l’audience sia interessata. Non importa se ha un milione di followers o solo 200.000. Cosa che sicuramente fa variare il preventivo. La cosa importante è che la sua audience:
    1. Commenti le pubblicazioni.
    2. Generi conversazioni.
    3. Condivida e apprezzi i contenuti.
  2. Verifica che il blogger sia rilevante per i tuoi clienti. Ossia, se vuoi far conoscere la tua nuova palestra sarebbe meglio optare per figure sportive conosciute. E non scegliere influencers con una vita sedentaria.
  3. Prima di tutto, che sia autentico. È ciò a cui danno più valore gli utenti sui social.
  4. Deve essere attivo sui social e generare contenuto in maniera costante.
  5. Il personaggio che sceglierai per la tua campagna di influencer marketing deve avere un tono e uno stile che coincidono con il tuo brand.

È importante non confondere la dimensione con la capacità di influenzare gli altri. La chiave per una campagna di influencer marketing di successo sta nello scoprire utenti top che hanno una comunità consolidata e curata. E che prestano attenzione alla loro audience, interagendo con la comunità.

Digiday mostra in uno studio che gli influencers che generano più engagement sono quelli che hanno tra i 10.000 e i 100.000 followers. Anche di più di quelli che superano il milione.

3.- Fai una ricerca esaustiva

Ora che sai qual è il tuo profilo ideale e che tipo di persona si adatterebbe meglio al tuo brand, devi trovarla. Esistono diverse strade:

  • Ricerca tramite hashtag. Uno dei modi più semplici per trovare l’influencer ideale è quello di verificare se hai già qualche ambassador attraverso la ricerca di hashtag. Puoi anche cercare larole chiave rilevanti per la tua attività o per la tua campagna e vedere chi parla di questi temi.
  • Chiedi referenze. In generale, molti influencers sono amici tra di loro. Quindi, se hai già lavorato con alcuni di loro, chiedi consigli e referenze.
  • Fidati delle piattaforme che ti mettono in contatto con diversi influencers come Coobis che collega i brand con diversi mezzi di comunicazione e influencers. Può essere il modo ideale per trovare gli influencers giusti. Senza dimenticare altri servizi come:
    • La possibilità di far conoscere i tuoi contenuti a oltre 9000 media classificati, o
    • Amplificare il messaggio che vuoi trasmettere sui diversi social

In questo ultimo caso, ti aiuteranno con un obiettivo chiaro, dato che queste piattaforme di content marketing sono specializzate nell’aumentare la visibilità degli influencers registrati. E, ovviamente, anche dei brand che collaborano con la piattaforma.

4.- Misura la loro resa

campagna di influencer marketingUna volta determinata una lista di influencers con cui vorresti lavorare, determina alcune linee guida che ti aiutino a conoscerli e a verificare i loro obiettivi.

Considerando che il 79% degli influencers preferisce che i brand li contattino direttamente, Coobis è una delle scelte migliori da fare. La piattaforma ti permette di creare una relazione diretta con le persone che sono dietro lo schermo. Quindi, oltre a funzionare come un “catalogo“, con le diverse opzioni, ti permette di parlare direttamente con gli influencers.

  • Prima del vostro primo contatto, assicurati di aver verificato tutti gli aspetti che ti interessano, per fare in modo che gli obiettivi siano chiari. Inoltre, l’ideale è che mostri all’influencer che si tratta di un processo win-win, dato che il progetto può essere interessante per entrambi.
  • Monitora le sue azioni. Uno dei punti forti degli influencers è che tengono personalità marcate. Ed è ciò che piace al pubblico. Quindi, segnala chiaramente cosa deve fare e cosa no. Inoltre, controlla sempre i suoi movimenti e le sue azioni.

5.- Le ricompense sono sempre benvenute

campagna di influencer marketingUno dei miti più grandi riguardo alle campagne di influencer marketing è pensare che tutti gli influencers vengano incentivati solo con denaro. Secondo i dati di Augure, le motivazioni più comuni degli influencers, quando devono lavorare con i brand, sono le seguenti:

  • Il 55% lo fa perché aumenta la propria audience.
  • Il 45% per creare contenuto di qualità per la sua comunità.
  • Il 29% per fare personal branding.
  • Il 25% per ottenere vantaggi come sconti, campioni o prodotti.

Quindi assicurati cosa interessa all’influencer che stai contattando. In questo modo creerai una collaborazione forte, cosa che faciliterà il vostro rapporto in diverse occasioni.

6.- Analizza i risultati ottenuti

Come in tutte le campagne, uno dei punti chiave per qualsiasi campagna di influencer marketing è l’analisi dei risultati ottenuti. Questo passo è essenziale dato che hai bisogno di questi dati come base per le campagne successive. Le metriche adeguate ti aiuteranno a verificare se l’influencer scelto ha lavorato bene. E soprattutto se ha raggiunto gli obiettivi che avevi previsto all’inizio.

Sono sempre di più i brand che cercano il supporto degli influencers per fare in modo che le loro campagne abbiano successo e raggiungano il maggior numero di persone. Ovviamente, considerando questa necessità, sono sempre di più le piattaforme che mettono in contatto i brand con gli influencers.

In questo senso, Coobis è una piattaforma di content marketing che mette in contatto i brand con diversi media e influencers. Vuoi cominciare?