Cos’è il social listening? Best practices e esempi

Social Media

Nella tua strategia di content marketing, i social network svolgono un ruolo fondamentale. Questo canale di comunicazione non serve solo a diffondere i tuoi contenuti, ma anche a raccogliere dati preziosi da potenziali clienti. Pertanto è utile che tu sappia cosa è il social listening per incorporarlo nella tua strategia di marketing digitale ed estrarre informazioni pertinenti che ti aiuteranno a migliorare.

Il social listening ti permetterà di conoscere i tuoi utenti, sapere cosa pensano della concorrenza e come funzionano le tue campagne, tra le altre cose. Il social listening porterà grandi vantaggi nella tua strategia di marketing.

Cos’è il social listening? Tutto quello che devi sapere

Il social listening è una tecnica di monitoraggio dei social network, che consente alle aziende di conoscere l’opinione che gli utenti hanno del brand stesso. A tale scopo vengono utilizzati strumenti di monitoraggio che facilitano il social listening dei clienti nell’ambiente digitale.

È essenziale misurare l’efficacia e la frequenza delle opinioni degli utenti riguardo ai tuoi prodotti o servizi. Così puoi conoscere l’impatto delle tue azioni di marketing e potrai monitorare la tua reputazione online attraverso le conversazioni degli utenti.

Se sai di cosa hanno bisogno gli utenti e cosa interessa loro, puoi soddisfare le loro esigenze meglio della concorrenza.

Vantaggi delil social listening per la tua strategia digitale

Incorporare il social listening nella tua strategia digitale può portare i seguenti vantaggi:

  • Ti permette di conoscere meglio il tuo utente e adattare il servizio clienti: i potenziali clienti sono sui social network. Il social listening ti consente di avvicinarti al tuo utente e di incontrarlo per adattare i tuoi prodotti e servizi alle sue esigenze.
  • Migliora il tuo prodotto o servizio: se conosci gli interessi e le esigenze dei potenziali utenti, puoi apportare miglioramenti a tutte le tue strategie. Gli utenti esprimono le loro opinioni su prodotti e servizi in modo trasparente sui social network; Quindi il monitoraggio delle opinioni attraverso il social listening sarà fondamentale.
  • Risolverai i problemi: quando ascolti social sui social network puoi anticipare problemi e possibili crisi.
  • Puoi misurare il funzionamento delle campagne: il social listening ti consente di misurare l’impatto delle campagne e sapere se ti permettono di generare una reputazione online positiva.
  • Identifichi influencer e nuovi clienti: attraverso i commenti generati dai tuoi contenuti, puoi trovare influencers che possono migliorare la resa delle tue campagne. Inoltre, puoi identificare nuovi clienti e attirarli affinché acquistino il tuo prodotto o servizio.
  • Conoscere la concorrenza: il social listening consente di analizzare ciò che fa la concorrenza sui social network, nonché di conoscere l’opinione degli utenti al riguardo. In questo modo, avrai la possibilità di migliorare la tua strategia e offrire agli utenti un prodotto innovativo.

Cos’è il social listening? Best practices e esempi

Quindi il social listening offre grandi potenziali benefici per raggiungere i tuoi obiettivi strategici. Attualmente, i grandi brand stanno sviluppando questa strategia per scopi diversi.

Alcune aziende usano il social listening per connettersi con nuovi clienti e influencers, anche con l’obiettivo di offrire un’esperienza di shopping unica. Allo stesso modo, con il social listening puoi gestire la reputazione del tuo brand per rendere l’esperienza utente indimenticabile.

Di seguito, troverai alcune best practices che ti aiuteranno a capire cos’è il social listening. Puoi anche vedere casi reali di brand che usano questa tecnica.

1.- ASOS e Desi Perkins

Desi Perkins è un popolare youtuber che crea contenuti su tuo stili di vita e bellezza. Attualmente ha 3,2 milioni di followers. Nei suoi video offre consigli e raccomandazioni sui prodotti, con una grande influenza sui suoi followers.

Come influencer, Desi Perkins usa trucchi di bellezza che i suoi followers vogliono realizzare. Un giorno questa influencer ha deciso di fare un acquisto nel negozio online ASOS di un articolo che non era in stock. Data la situazione ha deciso di sollevare il problema sui social network: “Perché @ASOS mi mostra sul tuo sito web bellissimi articoli che sono esauriti? Ogni prodotto che seleziono non è disponibile.

Questo post è stato caricato su Twitter e in meno di un giorno ha ricevuto una reazione immediata da parte degli utenti, con 32 retweet e 771 Mi piace. Immediatamente i followers hanno cominciato a interagire con lei offrendo alternative di altri negozi online.

ASOS ha risposto al tweet di Desi Perkins in 12 minuti per offrire una soluzione. È molto importante che i brand rispondano il più rapidamente possibile, gestendo al meglio le citazioni. Non sai ancora cos’è il social listening? In questo caso, questa pratica ha permesso ad ASOS di monitorare opinioni degli utenti e di rispondere all’influencer in tempi consoni.

2.- Reebok: connettiti con nuovi clienti

Anche Reebok ti aiuterà anche a capire come usare il social listening in modo efficace, poiché il suo viaggio in questo contesto lo ha aiutato ad aumentare il riconoscimento del brand e ad acquisire nuovi clienti. Uno dei casi più importanti è quello di un consumatore di nome Eric.

Oggi molti consumatori chiedono ai brand dove possono trovare i loro prodotti, quale prezzo hanno e altre condizioni come la consegna a domicilio. Questo è l’esempio di Eric, che ha chiesto al marchio Reebok dove poteva acquistare un modello di scarpe.

Il punto è che Eric ha chiesto a Reebok un prodotto della concorrente Adidas; il brand ha risposto che per acquistare le scarpe che stava cercando, avrebbe dovuto contattare Adidas. Si tratta di un aneddoto divertente che contrinuisce a una migliore immagine del brand Reebok.

3.- Gitlab: gestione della reputazione online

Un altro chiaro esempio spiega cos’è il social listening è quello di Gitlab che ha gestito una crisi di online reputation. Un ingegnere aveva erroneamente cancellato il database dei clienti. Gitlab ha saputo reagire e sfruttare la situazione con la pratica del social listening.

Prima che qualsiasi media pubblicitario iniziasse a riferire e commentare negativamente l’accaduto, Gitlab ha preso l’iniziativa per dire cosa stava succedendo. Inoltre, il problema non sarebbe stato risolto in un attimo. Quindi la società ha deciso di condividere un documento di Google. In questo documento c’erano note live, streaming video su YouTube l’hashtag  #HugOps per monitorare i social network.

Allo stesso modo, hanno pubblicato un post sul loro blog che spiegava cosa era successo. Questa trasparenza e ascolto social ha trasformato una situazione di crisi in un’opportunità per connettersi con i consumatori.

4.- Calzini Netflix

Netflix tiene sempre presente l’utente e mira a offrirti un’esperienza unica quando guardi le tue serie e i tuoi film preferiti. In Shorty Awards ha sottolineato “quando non pubblichiamo, stiamo ascoltando, cercando le nuove tendenze che guidano il mondo dello spettacolo“.

Netflix valorizza l’esperienza dell’utente e utilizza il social listening per essere il più performante possibile. Un chiaro esempio è il prodotto Calzini Netflix.

Quando Netflix ha attivato il social listening, ha osservato che molti utenti si addormentavano mentre guardavano una serie o un film. Pertanto, Netflix ha rilevato l’opportunità di offrire calze intelligenti; Quando l’utente si addormenta, inviano un segnale al televisore e mettono in pausa il programma che sta guardando.

Gli utenti che hanno i calzini Netflix e si addormentano, non perderanno le serie che stanno guardando. Ancora più importante, eviteranno gli spoiler quando si svegliano. È un chiaro esempio che mostra cos’è il social listening e come applicare le informazioni per continuare a influenzare l’utente.

5.- L’Oréal: ascolto social per la tua strategia di prodotto

Il marchio francese di cosmetici e di bellezza L’Oréal basa la sua strategia sul social listening. In particolare, per lo sviluppo della sua strategia di prodotto utilizza principalmente il social listening.

Adrienne Rostaing, responsabile del marketing di L’Oréal, ha sottolineato quanto segue: “I social ci consentono di concentrare le nostre azioni al momento attuale, monitorando e adattando in tempo reale per migliorare continuamente il legame con i nostri consumatori”; in un’intervista a Brandwatch.

In questo modo, L’Oréal tiene conto dei gusti e delle esigenze degli utenti per sviluppare i propri prodotti. Il social listening fornisce le chiavi necessarie per il successo dei loro prodotti. Ad esempio, a volte il brand si è rivolto agli utenti dei social media per scoprire quale tendenza aveva più successo. Hanno posto domande riguardo ai prodotti preferiti dagli utenti.

6.- Taco Bell: servizio clienti

Taco Bell è uno dei brand più originali e creativi sui social network. Il contenuto che creano è divertente e genera una grande interazione con gli utenti. Questo brand offre un chiaro esempio di ciò che è il social listening, con un servizio clienti personalizzato.

Per creare nuove campagne Taco Bell utilizza il social listening per sapere cosa vogliono gli utenti. Inoltre, cercano sempre di superare le aspettative dei consumatori.

Il loro servizio clienti viene svolto attraverso il social listening. Gli utenti sono soddisfatti e assicurano che le loro domande ottengono risposte pertinenti. Il profilo Instagram mostra la grande interazione che hanno con i loro follower, valorizzando le loro opinioni e rispondendo ai reclami. Inoltre Taco Bell retweetta i commenti divertenti fatti dagli utenti del brand.

In breve, ora che sai cos’è il social listening, è importante capire che diventa una tecnica essenziale nella tua strategia. Puoi offrire un’esperienza utente migliore e ottenere visibilità per il tuo brand

Una piattaforma di Branded Content & Influencer Marketing, come Coobis, può aiutarti a creare contenuti di qualità e diffonderli su siti Web e social network. Non esitare e contattaci.