Cosa sono le SERP? Guida pratica con esempi

Si tratta di una parola difficile da pronunciare ma molto semplice da capire. Cosa sono le SERP? Sono le pagine dei risultati di ricerca di Google. È lo spazio in cui vengono visualizzati i risultati ottenuti quando si esegue una ricerca.

Poiché Google è il motore di ricerca con la più grande implementazione in tutto il mondo, gestisce i risultati di questo motore di ricerca.

Come avrai potuto verificare ogni volta che esegui una ricerca su Google, i risultati cambiano molto e il set di algoritmi che “ordina” i risultati dei motori di ricerca è in continua evoluzione e ottimizzazione. Da qui il valore di conoscere in profondità cosa sono le SERP.

Per migliorare l’esperienza dell’utente, non dimenticare che le attività che stai cercando sono il principale cliente di Google. Il motore di ricerca sta introducendo molti miglioramenti, creando e modificando i diversi tipi di risultati che puoi trovare.

Tipi di risultati mostrati da Google

La varietà di risultati mostrati dal motore di ricerca quando si esegue una ricerca è consistente. Esistono diversi formati di ricerca: immagini, video, mappe, notizie, … Oltre alla differenza tra il sistema organico e il sistema di pagamento.

Quindi immagina come può cambiare la tua percezione delle SERP dando un’occhiata a Google. Di seguito puoi visualizzare una classificazione aggiornata dei tipi di risultati SERP su Google:

1.- Risultati organici e risultati a pagamento

Questa è la prima importante distinzione che deve essere presa in considerazione per comprendere i risultati di ricerca di Google. Nel motore di ricerca coesistono due tipi di risultati:

  • Risultati organici, con contenuti che Google sceglie in base alla classifica che decreta.
  • Risultati a pagamento, che gestisci in base al tuo sistema di offerte nel tuo programma pubblicitario di Google Ads.

Per capire cosa sono le SERP, dovresti sapere che nei risultati organici troverai risultati di pagine Web, in diversi formati, risultati video di YouTube, risultati di immagini o risultati di Google My Business.

Nei risultati di pagamento troverai risultati di Google Ads per pagine Web, risultati di Google Shopping con prodotti, ecc.

Molti risultati servono per aiutare gli utenti che stanno cercando qualcosa e che hanno inserito Google come motore di ricerca principale.

2.- SERP di pagine Web

È ancora il ranking più importante di tutti, poiché è quello che può portare il maggior traffico a una pagina web. In questo elenco di risultati coesistono:

  • Quei link a pagamento, annunci gestiti con Google Ads, che di solito occupano fino a un massimo di 4 risultati, e posizionati per primi.
  • Link organici, ordinati in base al posizionamento SEO raggiunto da questi indirizzi Web per le diverse parole chiave di interesse inserite nella strategia.

I risultati di questi collegamenti avranno due componenti principali: un meta-titolo e una meta-descrizione. La portata di entrambi è variata nel tempo. Per i meta-titoli ci sono state estensioni massime di 55 e 70 caratteri, mentre per le meta-descrizioni ci sono stati valori che vanno da 115 caratteri a 300, variando anche i valori massimi tra le versioni mobile e desktop.

Attualmente, dal 2018 Google può scegliere il titolo e la descrizione da mostrare nelle sue SERP, quindi è possibile che il lavoro svolto ottimizzando queste sezioni sia rifiutato dal motore di ricerca. Un fatto da prendere in considerazione quando si valuta cosa sono le SERP.

3.- SERP di Google My Business

Nelle ricerche in cui Google comprende che la tua intenzione di ricerca ha un componente locale e transazionale, ovvero con un’intenzione di acquisto diretto, mostrerà un elenco di Google My Business nelle SERP tramite Google Maps.

I risultati di Google My Business nelle SERP sono 3 e il loro ordine è indipendente dalla classifica web. Quindi può darsi che un’azienda appaia nella posizione numero 1, portando i risultati locali e che il suo sito Web non appaia nemmeno nella prima pagina per la stessa parola chiave che si sta cercando.

4.- SERP video di YouTube

Quando l’intenzione di ricerca è legata alle conoscenze tecniche, o a coloro che possono far parte di un tutorial video è possibile che appaiano i video di YouTube delle SERP.

Il posizionamento di Google e YouTube è indipendente. Ognuno risponde alla sua serie di algoritmi. Eppure, sono correlati tra loro, mostrano i risultati di YouTube su Google e sono in grado di migliorare il posizionamento SEO delle pagine Web grazie alle strategie di online marketing.

Uno degli ultimi sviluppi incorporati nelle SERP relative ai video di YouTube è stato quello di mostrare i video con i dettagli esatti in cui si risponde all’intenzione di ricerca dell’utente. Una svolta che definisce quali SERP stanno mostrando all’utente una risposta diretta e multimediale.

5.- SERP di Snippet

C’è un modo per apparire in modo diverso nelle SERP di Google con il tuo sito web. Riguarda i gli Snippet grazie ai quali puoi aggiungere informazioni preziose oltre al meta-titolo e alla meta-descrizione.

Informazioni aggiuntive come le sezioni principali del Web, i titoli dei post e persino la risposta esatta alla ricerca dell’utente.

In effetti, può accadere che Google prenda direttamente la risposta dei tuoi contenuti e li visualizzi come una posizione zero, mostrando direttamente la risposta nelle SERP. Può sembrare un successo, ma immagina la quantità di traffico che puoi perdere se gli utenti non accedono al tuo sito Web per trovare la risposta alla loro domanda.

Come migliorare la posizione dei tuoi contenuti nelle SERP?

Conoscere cosa sono le SERP ti aiuterà ad apparire meglio nelle ricerche. Come? La risposta nei risultati pagamento è molto semplice ed evidente: pagare. Ma nel caso di risultati organici, l’unico modo per migliorare la posizione nelle SERP è attraverso il posizionamento web o SEO.

Per questo dovresti lavorare correttamente diversi elementi:

  • L’ottimizzazione della tua pagina web.
  • Il valore dei tuoi contenuti.
  • I tuoi profili social come Google My Business.

Solo allora puoi migliorare la tua posizione nel ranking di ricerca organica di Google.

Migliora i tuoi risultati nelle SERP grazie alla SEO

E su cosa dovresti concentrarti per migliorare la posizione del tuo sito web nelle SERP? Ovviamente la SEO è un campo di lavoro molto completo in cui molti fattori devono essere presi in considerazione.

Uno dei concetti chiave è l’autorevolezza del tuo sito web. Sotto questo aspetto, uno degli indicatori che Google usa è il numero di link che rimandano al tuo sito web. Senza dimenticare la qualità dei collegamenti.

Come migliorare l’autorevolezza del tuo sito Web? Il modo più diretto ed efficace sarà attraverso la costruzione di link. È una tecnica che consiste nella creazione di collegamenti che rimandano al tuo sito Web. Ti danno il linkjuice che aiuta Google a valutare la tua pagina come sito molto autorevole.

Ma ci sono anche altre variabili da considerare, direttamente correlate alle SERP. E hanno un impatto diretto sulla classifica e sulle posizioni che puoi ottenere per le parole chiave che ti interessano. Due delle più importanti sono:

A.- La percentuale di clic – CTR

I meta-titoli e le meta-descrizioni non hanno un impatto diretto sul posizionamento SEO del tuo sito web. Ma avranno un certo peso indirettamente.

Se il CTR dei tuoi risultati è positivo rispetto a quello dei tuoi concorrenti, il motore di ricerca comprenderà che i tuoi risultati interessano maggiormente gli utenti. Quindi molto probabilmente, risponde in modo più corretto all’intento di ricerca. Quindi Google trarrà vantaggio dal tuo risultato nelle SERP dandoti una posizione di ranking più elevata.

Come puoi migliorare il CTR? Richiama l’attenzione meglio della concorrenza utilizzando risorse come:

  • Un copywriting più efficace.
  • Maiuscole e minuscole alternate.
  • Elementi sorprendenti come emoticon sia nel titolo sia nella descrizione dei tuoi contenuti.

B.- Rich Snippet

Uno degli aspetti più importanti della conoscenza delle SERP sono i rich snippet. Grazie ad essi puoi inserire ulteriori informazioni nelle SERP.

Come vengono creati i rich snippet? Sono il risultato di una community collaborativa legata ai dati strutturati su Internet, pagine Web o e-mail.

Sul relativo sito Web è possibile accedere a un vasto catalogo di dati strutturati per tutti i tipi di pagine Web e contenuti, nonché alla documentazione su altri fattori di interesse come:

  • Il modo per utilizzarli sul tuo sito web.
  • Come verificare tramite Search Console se il codice contiene errori o è corretto.
  • Anteprime per vedere come appariranno i tuoi contenuti multimediali nelle SERP.

Come ottimizzare Google My Business

Questo caso riguarda solo i risultati specifici della SEO locale. Alcuni dei modi per apparire meglio nelle ricerche sono:

  • Ottimizza il tuo profilo Google My Business.
  • Aggiungi post ricorrenti.
  • Compila tutte le sezioni informative.
  • Incorpora recensioni e valutazioni positive.

Hai un sito online con visite e un buon posizionamento nelle SERP? Sulla piattaforma di content e influencer marketing Coobis è possibile contattare oltre 2.000 inserzionisti. Pronto a registrare i tuoi media digitali su Coobis?