Cosa sono i link dofollow e nofollow?

Per ottenere un buon posizionamento SEO dovrai considerare la grafica della tua pagina, i contenuti e, all’interno della tua strategia di linkbuilding, i link dofollow e nofollow.

Le tecniche SEO possono essere di due tipi: Onsite e Offsite. I link dofollow e nofollow fanno parte della strategia di linkbuilding, ossia del SEO Offsite. Conoscere questo tipo di link è uno degli indicatori più importanti che determineranno la rilevanza e l’autorevolezza di un sito web.

Queste sono le principali differenze tra i due tipi di SEO:

1.- SEO OnSite

link dofollow e nofollowQuesto tipo di SEO si riferisce a tutti gli elementi interni che conformano una pagina web. Alcuni di essi sono:

  • I link interni.
  • Le parole chiave.
  • La metadescription.
  • Il titolo.
  • Le etichette.
  • I contenuti.
  • Le immagini e le loro etichette alt.

Ognuno di questi elementi aiuterà a posizionare in maniera organica la tua pagina. Ma se realmente vuoi trovarti tra i migliori risultati su Google dovrai considerare anche la SEO Offsite

2.- SEO OffSite

Questo tipo di SEO si incarica di tutto ciò che si riferisce a elementi esterni alla pagina. È per questo che curare questa parte è imprescindibile se vuoi attirare gli spiders di Google.

L’obiettivo di questo tipo di azioni SEO è quello di promuovere il sito web per renderlo visibile su internet. Ma ci sono occasioni in cui è complicato ottimizzare una pagina. Quindi è necessario creare strategie specifiche di posizionamento web.

In primo luogo, la necessità di creare una buona strategia di linkbuilding che dovrà considerare i link dofollow e nofollow. In secondo luogo la parte più social, i tuoi profili.

Strategie di linkbuilding efficaci

link dofollow e nofollowUna buona strategia di linkbuilding deve avere link di qualità che colleghino diverse pagine su internet.

Parlare di qualità in questi casi ha anche a che fare con i concetti di popolarità e rilevanza di ogni sito web. Se i link che portano alla tua pagina provengono da un media molto noto, la posizione su Google migliorerà sicuramente.

Oltre alla qualità è importante anche la quantità nel SEO. Come è logico, più link arrivano al tuo sito, più possibilità avrai che il motore decida di classificarti tra le prime posizioni in determinate ricerche.

Tra i diversi link, gli spiders di Google selezionano quelli che dimostrano autorevolezza e forza. Tra cui si trovano i link dofollow e nofollow. Migliori sono i lini, miglior posizionamento otterrà il tuo sito nei risultati di ricerca di Google.

Differenza tra link dofollow e nofollw

La differenza di questi due link si basa su due fattori: Page Authority (PA) e Domain Authority (DA). Devono avere una qualità sufficiente perché gli spiders di Google decidano di considerare il sito.

A.- Link dofollow

I link dofollow sono i link che, per difetto, daranno più valore alla tua pagina. Si tratta dei link dei siti web di valore che puntano al tuo sito.

Quando che gli spiders di Google rilevano questo link, lo inseriscono nel ranking in maniera immediata. Nel linguaggio html è possibile osservare che non è necessario alcun tipo di attributo speciale. I link sono dofollow per difetto.

Per poter identificare questo tipo di link dovrai sapere che appare nella seguente forma:

<a href=”http://webdidestinazione”>Web di destinazione</a>

Nel caso tu voglia trasformare un link dofollow in nofollow è semplice. Semplicemente dovrai aggiungere l’attributo rel=”nofollow”. Lo visualizzerai come segue:

<a href=”http://webdidestinazione” rel=”nofollow”> Web di destinazione </a>

Link nofollow

Cosa succede con questi link? Sono i link che non incorporano alcun tipo di valore derivante da siti web esterni. Questo tipo di link ha due obiettivi:

  1. Da un lato, diminuire lo spam.
  2. Dall’altro migliorare la qualità dei link.

Questi link non ti permettono di posizionarti tra i migliori risultati di ricerca su Google. Ovviamente è certo che invece indicizzano il sito. È per questo che non devi dimenticare di inserire l’attributo ‘noindex’ nei link che non vuoi vengano indicizzati.

Dove puoi trovare i link dofollow e nofollow?

L’ideale è che i link dofollow che ricevi provengano da media popolari e con grande notorietà. Può trattarsi di pagine web, blogs e piattaforme con buone metriche. Qualsiasi azienda o mezzo che abbia ogni giorno migliaia di visite sarà un buon link dofollow.

Questi link sono di fiducia ed è per questo che il posizionamento migliorerà. Accade lo stesso con i blogs degli influencers, con i siti di enti specifici o educativi.

Rispetto ai link nofollow a volte provengono da siti meno affidabili o autorevoli. Se hai un blog o un sito devi fare attenzione ai link dei commenti. Se rilevi link strani dovrai etichettarli con il ‘nofollow’.

Infine bisogna menzionare che non devi essere tu responsabile di questi elementi anche se fanno parte del sito o del blog. I commenti e link che vengono inseriti nei commenti sono responsabilità assoluta di chi pubblica. E per questo e non vuoi che ti succeda qualcosa dovrai fare attenzione e agire rapidamente. O almeno aggiungere l’attributo ‘nofollow’.

Cosa sono gli Anchor texts

Ora che conosci meglio i link dofollow e nofollow dovrai considerare un altro aspetto chiave della tua strategia. Sono gli Anchor text.

Si tratta di altri elementi essenziali in qualsiasi strategia di linkbuilding. Anchor text significa ‘testo ancora’. Se vuoi ottenere più autorevolezza per il tuo sito dovrai fare attenzione agli anchor text. Può trattarsi della porta di ingresso al tuo sito in maniera diretta dato che queste parole chiave ti aiuteranno ad ottenere più traffico e visite.

Open Site Explorer

link dofollow e nofollowUna volta analizzati questi link, ti manca un altro tassello importante del puzzle, lo strumento con cui lavorare. Come identificare se i tuoi link SEO offpage sono buoni? Facendo uso di una buona applicazione che può essere Open Site explorer di MOZ.

Per ottenere risultati ottimali avrai bisogno di verificare che i tuoi link siano di qualità. Come? Attraverso questa applicazione potrai rilevare tutti i backlinks, link dofollow e nofollow e link che stanno danneggiando il tuo sito. Dato che Google potrebbe penalizzarti.

Internet è un mondo pieno di links. Anche se a priori possono essere tutti positivi, in molte occasioni non lo sono. L’analisi che ti offre questo strumento ti permetterà non solo di rilevare link di pessima qualità ma potrai anche osservare altri elementi chiave come:

  • Il DA, o autorevolezza del dominio.
  • Il PA, o autorevolezza della pagina.

Inoltre uno dei grandi vantaggi di questa applicazione è il fatto che è gratis per alcune delle sue funzioni. Ti permetterà di verificare il pagerank dei siti così come i diversi link che puntano a uno specifico sito. In questo modo potrai farti un’idea della qualità di questo link e cosa può portare al tuo sito.

Anche la tua presenza social influisce

link dofollow e nofollowAnche la cura e l’uso dei social è determinante per aumentare il tuo ranking con link adeguati.

Il primo passo sarà quello di ottimizzare i diversi profili social. Queste piattaforme si sono trasformate in elementi essenziali per far crescere il tuo sito nel mondo digital.

Assicurati che il tuo link si trovi nelle descrizioni dei tuoi profili social. Inoltre cerca di includere commenti e opinioni con un tono famigliare, per attirare altri utenti. Come risultato di queste azioni, il tuo pagerank migliorerà.

Come hai potuto osservare, la cura e l’attenzione che presti ai link determinerà la posizione che otterrai nei diversi risultati di ricerca su Google. Una delle migliori forme per ottenerlo è conoscere le tecniche di linkbuilding naturale. Ti renderai conto di cosa fa la tua concorrenza, i link che utilizza e tutte le pagine che sono legate al tuo settore.

Se vuoi sviluppare una buona strategia di link dofollow e nofollow e trovarti tra le migliori posizioni, dovrai seguire i passi menzionati. Ma se ti sembra complesso puoi approfittare di strumenti come Coobis, una piattaforma di content marketing con cui potrai accedere a una directory media enorme.

Questo ti permetterà di far conoscere le tue creazioni digitali ottenendo notorietà sui motori. Inoltre potrai stipulare accordi che ti permetteranno di ricevere link di valore da media autorevoli. Cominciamo?