Come scrivere profili interessanti sui social

Gestire profili interessanti per i social non è un’attività da esperti. Ma richiede lavoro, soprattutto se si parte da zero. Pensa che gestire profili interessanti per i social è essenziale per spiegare chi sei, la tua personalità, quali sono i tuoi interessi, il tuo lavoro e di cosa ti occupi. O di cosa tratta il tuo brand.

Anche se sai sfruttare al meglio le possibilità di ogni profilo, i tuoi social possono trasformarsi comunque in un’arma potente puoi attirare utenti verso il tuo sito, sono uno scenario ideale per promuovere i tuoi contenuti, creano community e migliorano le vendite.

Quindi indipendentemente dal fatto che tu abbia appena aperto i tuoi profili sui social o se li gestisci da tempo, è il momento di fare un’analisi.

Gestire profili interessanti sui social passo passo

Ecco alcuni consigli per creare profili interessanti sulle diverse piattaforme social:

1 – Facebook

Il social più grande di sempre non smette di crescere. Per questo né i suoi aggiornamenti e novità, né l’uso che gli utenti ne fanno lasciano indifferenti. Il tuo profilo su questo canale è uno dei più importanti su internet.

Ricorda che Facebook è una piattaforma social mondiale. Probabilmente gran parte del tuo pubblico target è qui. Fai in modo che ti trovino.

Biografia

La tua biografia è il luogo che deve contenere tutte le informazioni sul brand. Nel caso dei profili personali il pulsante informazioni ospita una descrizione generica che include i seguenti campi:

  1. Impiego. Cosa fai.
  2. Studi. Dove hai studiato.
  3. Luogo. Di dove sei e dove vivi.
  4. Informazioni di contatto.
  5. Sito web. Non dimenticare mai di inserire l’url.
  6. E la situazione sentimentale. Nel caso utilizzi il profilo Facebook con fini professionali ti consigliamo di non compilare questo campo.

Invece le biografie delle Fan Pages sono diverse e includono le seguenti sezioni:

  1. Ubicazione attività.
  2. Prodotti o servizi offerti.
  3. Data di fondazione
  4. Data di lancio
  5. E infine i contatti.

È importante compilare tutti i campi. Ma non devi farlo subito. Man mano che cresci e crei una community ti saranno utili per creare una biografia interessante. Per questo è meglio se controlli queste informazioni.

Immagini

La tua immagine profilo è quella che compare a sinistra, nel riquadro 180×180 pixels. Se ti sei appena lanciato sui social devi sapere che questa immagine è quella che si mostra nel feed quando gli altri ti seguono o quando condividi contenuti.

Per questo motivo devi assicurarti che la tua immagine profilo ti descriva alla perfezione.

Nel caso del profilo personale ti consigliamo di inserire una fotografia del viso. Ovviamente nella Fan Page o nel profilo aziendale è meglio il logo.

La tua foto di copertina di Facebook è l’immagine grande e avrai più possibilità. Essendo di maggiori dimension, 851×315 pixels, hai la possibilità di includere un testo o un’immagine più descrittiva della tua attività. Puoi essere creativo.

2.- Twitter

Creare profili interessanti per i social ha le sue regole. Ovviamente su Twitter è più semplice rispetto a Facebook dato che indipendentemente dal profilo aziendale o personale, le funzioni sono le medesime.

Biografia

Twitter è noto per la sua brevità. In tutti i sensi. Per questo quando ti attivi su questo social ti renderai conto che per gestire un profilo interessante non servono molti caratteri. Al contrario. I campi sono i seguenti:

  1. Il nome.
  2. Il tuo o quello della tua attività. Considera che potrai scrivere solo 160 caratteri quindi devi essere conciso. Puoi focalizzarti, per esempio, sul condividere un’idea generale dei temi che vuoi affrontare su Twitter. Inoltre puoi includere altri account legati al tuo brand. Per esempio puoi scrivere ‘contattaci a @coobis.at’
  3. L’ubicazione.
  4. Sito web, se vuoi puoi inserire il link.
  5. Il colore del tema

Immagini

Per gestire profili interessanti per i social devi curare fino al minimo dettaglio. Quindi le immagini che inserisci sul tuo profilo Twitter devono essere adeguate. Non dimenticarti che tutto comunica.

La tua immagine profilo è l’immagine piccola e quadrata, con dimensione 400×400 pixels come su qualsiasi altro social. Devi assicurarti che la fotografia sia nitida e riconoscibile. Quindi ti consigliamo di inserire il logo.

L’immagine di copertina è molto più grand (1500×500 pixels) e puoi approfittarne per inserire il tuo claim o qualsiasi frase che descriva la tua attività. L’esempio di Nike è molto chiaro. il suo logo e il suo slogan vanno di pari passo.

Correggere o ancorare un tweet

A partire dall’anno scorso Twitter permette di bloccare un tweet sul profilo. Questo tweet è il primo che l’utente vede. Quindi pensa che devi scrivere una frase interessante. Assicurati che il tweet sia potente. Per farlo:

  1. Accedi al profilo
  2. Identifica il tweet che vuoi bloccare
  3. Clicca sull’icona presente nella parte superiore del tweet
  4. Seleziona Blocca sul profilo
  5. Clicca su Blocca per confermare

3.- LinkedIn

Dato che ti interesserà ottimizzare il tuo profilo aziendale, in questo caso devi gestire questi campi:

  • Nome azienda
  • Dimensione
  • Tipo
  • Sito web
  • Settore principale
  • Stato dell’attività
  • Anno di fondazione
  • Ubicazione

Per gestire profili interessanti per i social e per le pagine di Linkedin devi focalizzare i tuoi sforzi su tre punti fondamentali.

  1. In primo luogo, la descrizione della tua azienda deve chiarire chi sei, cosa fai ed essere interessante. Inoltre devi includere links al tuo sito e al tuo profilo personale.
  2. In secondo luogo ci sono i dettagli aziendali. Devi includere le keywords legate al tuo settore.
  3. Infine c’è la sezione dei gruppi in cui puoi partecipare attivamente o di cui sei amministratore. Ti consigliamo di usarli per farti conoscere.

Immagini

La prima immagine che devi includere è il logo standard, 100×60 pixels. Si tratta dell’icona più piccola che compare in alto a sinistra. Questa immagine verrà riutilizzata nella sezione ‘Aziende che vuoi seguire’ di Linkedin. In altre parole, devi essere riconoscibile.

Poi arriva l’immagine del tuo banner, 646×220 pixels. Compare sulla tua pagina commerciale, sotto il logo, come una copertina.

4.- Instagram

Devi gestire in maniera adeguata il profilo del tuo brand su Instagram per farti identificare rapidamente. Metti sempre il nome e il logo aziendale e utilizza la biografia per spiegare brevemente ciò che la tua azienda fa, includendo un link che porti gli utenti al tuo sito.

Instagram è il social che include la biografia più facile da completare. L’unica informazione che devi includere, oltre al nome dell’utente e del tuo brand, è una breve bio di 150 caratteri.

Immagini

Riguardo alle immagini, Instagram funziona in maniera diversa. La maggior parte degli utenti che utilizzano questo social lo fanno da mobile. Ma non significa che non ci sia gente che lo usa da desktop. Quindi dovresti assicurarti che le tue fotografie siano adeguate.

Inoltre la piattaforma ritaglia le immagini in forma rotonda. Assicurati che siano adattate e evita testi che si possano tagliare. Inoltre non si leggeranno bene quindi meglio utilizzare il logo.

Gestire profili interessanti sui social è semplice se ti organizzi bene. Ma fai attenzione perché ogni social è diverso e ha le sue caratteristiche, audience e necessità speciali. Ciò che può essere un successo su Instagram può non esserlo su un’altra piattaforma. Ovviamente se sei attivo puoi sfruttare i contenuti per migliorare il contenuto di altri social.

Vuoi evitare di fare questi errori? La soluzione è affidarsi a professionisti e esperti del settore che abbiamo gestito strategie sui social di successo. Coobis è una piattaforma di marketing dei contenuti che mette in relazione il tuo brand con specialisti del digital marketing. Sei pronto per registrarti come brand su Coobis?