Come realizzare un piano di diffusione dei contenuti

Content Marketing

Se non hai mai lavorato con un piano di diffusione dei contenuti non saprai il tempo e il denaro che puoi risparmiare. Soprattutto quando si tratta di content marketing, una disciplina che è diventata una strategia chiave per le aziende di oggi.

Questo tipo di marketing include il social media marketing il multimedia o qualsiasi altro tipo di marketing online e si concentra sulla creazione e distribuzione dei contenuti di qualità della tua azienda per attirare e trattenere il tuo pubblico target.

Esistono numerosi formati per trasmettere un messaggio. Ma devi capire che ogni tipo di contenuto funziona meglio su un canale diverso. Pertanto, è importante sapere come elaborare un piano di diffusione dei contenuti per avere il massimo impatto sul proprio target.

Vantaggi del content marketing

Il content marketing presenta i seguenti vantaggi:

  • Credibilità: i contenuti di qualità riescono a trasmettere fiducia all’utente. Più qualificate sono le informazioni che generi, maggiore sarà la credibilità da parte del tuo pubblico.
  • Segmentazione: quando si creano contenuti pertinenti, è necessario tenere conto di chi riceve il messaggio. È essenziale sviluppare una strategia di segmentazione per il tuo pubblico per ottenere una maggiore influenza. Inoltre, puoi personalizzare i tuoi contenuti, adattandoli alle esigenze e agli interessi dei tuoi utenti.
  • Maggiore collegamento con il cliente: il content marketing genera un maggiore coinvolgimento con l’utente.
  • Differenziazione dalla concorrenza: una strategia di contenuto con uno stile distintivo ti aiuterà a distinguerti dalla concorrenza. Per farlo, dovrai generare contenuti di valore per il tuo target, con una segmentazione adeguata e uno stile personale. Pertanto, avrai un maggiore riconoscimento del brand e una reputazione positiva.
  • Posizionamento SEO: il contenuto è il re in una strategia digitale. Se vuoi posizionarti sui motori di ricerca, dovrai generare contenuti di valore. Google riconosce la creazione di contenuti utili e pertinenti come una questione di grande valore. In cambio restituirà il traffico organico desiderato.
  • Aumento delle vendite: se crei contenuti di qualità, influenzerai la decisione di acquisto dei tuoi lead. Inoltre, gli utenti saranno in grado di condividere i contenuti, sarai fedele ai tuoi clienti e creerai una community.

La creazione di contenuti di qualità è importante tanto quanto lo sviluppo di una buona strategia di diffusione. È di scarsa utilità avere contenuti di valore, se non li si diffonde correttamente.

Pertanto, per ricevere le visite previste e ottenere risultati, è necessario sviluppare un piano di diffusione dei contenuti. Questo piano dovrà contemplare i contenuti di interesse per il tuo pubblico, nonché i contenuti condivisi nel tuo ambiente.

Passaggi per fare un piano di diffusione e raggiungere il tuo pubblico target

In un piano di diffusione dei contenuti, è essenziale considerare la buyer persona. Cioè, devi assicurarti che il contenuto che stai diffondendo raggiunga il tuo pubblico target.

Inoltre, le informazioni di interesse offrono soluzioni ai problemi degli utenti e soddisfano le loro esigenze.

Allo stesso modo, dovrai sapere dove il tuo pubblico è presente per essere in grado di trasmettere il messaggio con i mezzi appropriati. Se riesci a raggiungere il tuo pubblico potenziale, più possibilità di conversione avranno i tuoi contatti.

Pertanto, è possibile progettare una strategia di marketing dei contenuti appropriata e specializzata e un piano di diffusione. Una buona strategia di diffusione, tra gli altri scopi, può servire a:

  • Ottenere l’identificazione del brand: gli utenti aiuteranno nella visibilità e posizionamento.
  • Pubblicizzare i tuoi prodotti o servizi: mostrare i vantaggi e le opportunità per il pubblico.
  • Rendere visibili i risultati di un progetto e garantire il raggiungimento degli obiettivi.

Un piano di diffusione è la creazione, pianificazione e gestione dei mezzi di distribuzione di un contenuto, con l’obiettivo di raggiungere gli obiettivi prefissati. Perché una strategia di diffusione sia efficace, deve essere inclusa nel piano di comunicazione globale di un’azienda.

Pertanto, le azioni e i contenuti comunicativi sono correlati alle strategie globali di marketing e gestione del brand. In un piano di diffusione dei contenuti, si possono distinguere i seguenti sei passaggi fondamentali:

1.- Pianifica correttamente

La preparazione di un piano di diffusione è la chiave per raggiungere gli obiettivi dell’azienda. È essenziale disporre di una pianificazione chiara, nonché di determinati obiettivi. Senza una buona pianificazione non saprai davvero cosa vuoi ottenere o dove vuoi andare. Pertanto, è necessario dedicare il tempo necessario per pianificare la strategia.

Nella pianificazione è necessario determinare gli obiettivi che si vogliono raggiungere. Ogni piano di divulgazione inizia con un obiettivo chiaro e preciso che porta contenuti SMART intrinseci. Cioè, un piano di diffusione dei contenuti che sia specifico, misurabile, raggiungibile, realistico e tempestivo.

In questo modo è possibile valutare il grado di conformità con gli obiettivi proposti. Dovresti evitare di considerare obiettivi molto generali, perché più specifici sono, più facili saranno da raggiungere. Affinché l’obiettivo sia SMART, dovrai associare un’azione, un importo, ciò che vuoi raggiungere, attraverso quale canale e per quanto tempo vuoi agire.

2.- Adattare i formati del contenuto

Per quanto riguarda i contenuti che è possibile diffondere, ce ne sono di diversi tipi. Nella tua strategia è molto importante che il formato dei tuoi contenuti riesca a influenzare il pubblico di destinazione.

In effetti, a seconda del formato, il cervello elabora un tipo di contenuto in un modo o nell’altro. Tra i contenuti che puoi generare, spiccano i seguenti:

  • Immagini.
  • Video.
  • Infografiche.
  • News.
  • White paper.
  • Webinar e corsi.
  • Guide ed esercitazioni.
  • Giochi.
  • Applicazioni.
  • E-book.

I contenuti visivi generano una maggiore memoria nell’utente, quindi il testo dovrà essere accompagnato da un elemento grafico o audiovisivo. Pertanto, avrà un impatto maggiore sul tuo pubblico. In particolare, il cervello elabora i video 60.000 volte più velocemente dei testi.

È anche essenziale adattare i tuoi contenuti a diversi formati. Oltre a sapere quali sono i più efficaci per il pubblico presente sulle piattaforme in cui pubblichi il contenuto.

3.- Seleziona i media o i canali

Non tutti i messaggi sono per tutte le reti, né tutti i messaggi sono validi su ciascuna piattaforma.

Usa le piattaforme e i social media in modo strategico. Attualmente, i principali canali attraverso i quali vengono diffusi i contenuti sono: social network come Facebook, Twitter, Instagram, LinkedIn o YouTube, blog, forum, e-mail e directory digitali.

Con tutti questi media o canali, devi selezionare quelli appropriati per il tuo piano di diffusione dei contenuti. Di solito non è la strategia migliore per essere su tutti i media, ma devi saper scegliere quelli giusti a seconda di dove si trova il tuo pubblico target e degli obiettivi che hai precedentemente fissato.

Naturalmente, tutti gli esperti segnalano che una strategia dovrebbe diversificare l’uso dei canali. In questo modo, si possono distinguere i seguenti mezzi:

  • Owned media: Web, blog, landing page, e-mail, social network, ecc.
  • Paid media: Google Adwords, YouTube Adwords, Facebook Ads, banner, sponsorizzazioni, influencer, ecc.
  • Earned media: comunicati stampa, menzioni, ripubblicazioni, ecc.

4.- Determinare attività, responsabilità e strumenti

In una strategia di divulgazione è necessario essere chiari come gestire l’attività. Cioè, per sviluppare un piano di divulgazione devi determinare le attività di divulgazione, chi ne è responsabile e le risorse o gli strumenti che hai.

In questo modo, puoi impostare il tuo piano di diffusione. Ad esempio, se hai intenzione di diffondere il tuo contenuto presentandolo a una conferenza o inviando una newsletter, dovrai assegnare i responsabili.

Inoltre, devi tenere a mente le risorse e gli strumenti che hai a disposizione per svolgere l’attività. Tutto questo, con una visione strategica per il raggiungimento degli obiettivi fissati nella pianificazione.

5.- Imposta un calendario e un budget

Inoltre, nel piano di divulgazione è essenziale stabilire un calendario delle attività e disporre di un budget sufficiente per realizzarle. Ogni attività di diffusione dei contenuti avrà un tempo specifico e richiederà un budget.

Pertanto, per una corretta distribuzione è necessario creare un calendario per la diffusione del contenuto e andare nella direzione degli obiettivi.

6.- Misurare e analizzare i risultati

In qualsiasi piano di diffusione dei contenuti, è necessario misurare e analizzare i dati ottenuti con il contenuto distribuito. Se non hai raggiunto gli obiettivi stabiliti nella pianificazione, dovrai modificare la tua strategia di contenuto.

Per raggiungere gli obiettivi del piano di diffusione, dovrai lavorare con le diverse metriche. In questo modo, è possibile ottenere informazioni sul contenuto che ha la portata e l’impatto maggiori e in quale momento, tra gli altri dati. Con questo, puoi apportare le modifiche necessarie per ottimizzare la tua strategia.

Programmi come Google Analytics ti consentono di analizzare i contenuti del tuo blog. Quindi puoi sapere quali funzionano meglio, i contenuti più visualizzati e quelli che trattengono il maggior numero di lettori.

Inoltre, puoi contare su strumenti di monitoraggio dei social network per ottenere i dati necessari. Una volta ottenuti i dati, non dimenticare di analizzarli e apportare le modifiche pertinenti per migliorare la tua strategia.

In breve, per sviluppare un piano di divulgazione perfetto sarà necessario adottare questi 6 passaggi essenziali:

  • Senza un’adeguata pianificazione, sarà difficile raggiungere gli obiettivi della distribuzione dei contenuti.
  • Dovrai anche occuparti dei formati e selezionare i media.
  • Determinare le attività con le corrispondenti risorse responsabili e necessarie per realizzarle, in tempo utile e con un budget specifico.
  • Infine, sarà fondamentale misurare e analizzare il risultato ottenuto al fine di ottimizzarlo.

Coobis è una piattaforma di content marketing che collega editori e inserzionisti per rendere il contenuto del tuo brand di successo.

I più popolari