Come far fronte ai commenti negativi sul tuo blog

Quando è stata l’ultima volta che hai ricevuto commenti negativi sul blog? Come hai reagito? Hai fatto finta di niente, li hai eliminati o hai risposto?

Una delle principali preoccupazioni dei bloggers è confrontarsi con le critiche negative. Soprattutto quando si sta cominciando con un blog e nascono i primi disaccordi tra l’audience e il tuo contenuto. Ma non è positivo avere un feedback?

Sicuramente non puoi sperare di costruire un’attività senza considerare il tuo pubblico potenziale. E considerando che la tua strategia di content marketing è una delle più potenti per costruire una community, attirare leads e fidelizzare gli attuali non puoi negare che possano nascere diversi tipi di commenti e opinioni sui tuoi contenuti.

Senza i clienti e le loro opinioni è complicato sopravvivere. Indipendentemente dal fatto che lascino o no commenti negativi sul blog. L’interessante e saper cogliere le critiche negative e trasformarle in opportunità di vendita.

Inoltre considera che il tuo blog è stato creato per risolvere le principali preoccupazioni e problemi del tuo target. Esiste un modo migliore che trasformarlo in un elemento attivo per la tua attività? La partecipazione è essenziale.

Non importa quanto è grande la tua attività o se utilizzi questo spazio come strumento professionale o personale. L’aspetto realmente importante è essere preparati ai commenti negativi nel blog.

Tips per far fronte ai commenti negativi nel tuo blog

Si, costruire la tua reputazione nello scenario digitale ti è costato molto e perderla per i commenti negativi nel blog non gestiti è un peccato.

Per questo è utile mantenere la calma e gestire la situazione

1.- Non dimenticare chi è la tua audience

Il primo passo per gestire la negatività è essere cosciente del fatto che può succedere in qualsiasi momento. E devi considerarlo prima di sederti e metterti a scrivere.

Uno degli errori che molti bloggers fanno è scrivere come se nessuno leggesse. Non seguire uno schema o un trucco per creare contenuto irresistibile, creando valore.

Inoltre, una grande percentuale di bloggers ha la necessità di cambiare il suo stile di scrittura per i commenti negativi nel blog. Ma dovresti sapere che è l’elemento che mantiene la tua audience e la tua forma di esprimerti. La tua personalità. E se la cambi i lettori lo noteranno.

Per questo il modo migliore per far fronte ai commenti negativi nel blog è essere fedeli alla propria audience. E per questo devi scommettere sulla segmentazione nel content marketing.

Non c’è nulla come definire un profilo di buyer persona e pianificare le migliori strategie per dirigerti ai diversi segmenti di mercato che osservi. In questo modo ti assicurerai di creare contenuto specifico e utile per la tua audience.

E nel caso in cui nascano commenti negativi nel blog, arriveranno dal tuo pubblico potenziale. Ciò significa che sarà un feedback totalmente costruttivo. Un apprendimento continuo che ti offrirà nuove opportunità.

2.- Non prenderla sul personale

I commenti negativi nel blog in generale non sono diretti alla persona che sta dietro lo schermo. Trattano il tema di un post concreto in cerca di soluzioni migliori.

Una delle pratiche peggiori da seguire quando ricevi commenti negativi è arrabbiarte e prenderla sul personale, attaccando l’utente.

3.- Cerca l’errore e correggi

In molti casi uscire dalla tua zona comfort e scrivere riguardo a temi nuovi può aiutarti a far fronte ai commenti negativi che ricevi.

Nel caso in cui qualcuno critichi il tuo lavoro senza motivo, la cosa migliore è ignorarlo. Ma se esiste un problema che puoi risolvere la cosa migliore è affrontarlo.

In questo modo l’utente che ha scritto i commenti negativi sul blog vedrà che lo consideri e cerchi soluzioni a riguardo. Soprattutto perché ci sono molti bloggers che ignorano queste opinioni al posto di trovare soluzioni.

4.- Sii professionale e educato

Alcuni commenti negativi nel blog possono essere maleducati. Ma non è un buon motivo perché tu perda le staffe.

Mantieni la calma. Risulti più professionale e costruisci un’immagine di brand solida. Al contrario la tua reputazione sarà compromessa.

Ovviamente riguardo ai “trolls” che possono generare commenti fuori luogo, cancellali e bloccali. E se non vuoi farlo per paura che continuino a darti fastidio, la cosa migliore è ignorarli.

Rispondi se ne senti la necessità ovviamente (restare in silenzio può essere negativo) e difenditi se pensi che devi farlo. Ma cura le risposte nel dettaglio prima di tutto e cerca di non entrare nella polemica.

Che il tuo blog sia una professione o no, è parte della tua persona su internet, insieme ai social e devi mantenere un tono professionale.

5 – Sii onesto

Se non sai qualcosa, sii sincero e dì che non sai come affrontare il tema. Nel caso in cui tu ti sia sbagliato, ammettilo. Chi scrive commenti negativi sul blog è un essere umano e capirà.

Inoltre questa tecnica ti aiuterà a umanizzare il tuo brand dato che la tua audience proverà empatia e la cosa potrà aiutarti indirettamente a fidelizzare i tuoi lettori.

Cerca di affrontare il tema in questione. Informati e tienilo a mente per i futuri post.

6 – Sii positivo

Mostra un’attitudine positiva e empatica anche se non ne hai voglia, con i commenti negativi. Ovviamente queste reazioni sono una tattica eccellente per combattere la negatività.

7 – Rispondere in pubblico o in privato?

Un altro dei dilemmi da affrontare è il tipo di risposta. È meglio chiedere la mail all’utente che ha fatto la critica negativa per fornire una risposta personale e sincera o rispondere in pubblico?

Tutto dipende dalla situazione ma ti consigliamo in questi casi di usare il blog per risolvere queste questioni. Può essere che più utenti condividano la critica e se rispondi in pubblico li soddisferai tutti.

Inoltre trasmetterai un’immagine professionale, dedicata e di un blogger che considera sempre le critiche.

Cosa può generare commenti negativi sul blog o sui social?

L’aspetto più importante è che devi imparare a prevenire queste situazioni

  • Nel caso in cui lanci contenuti poco interessanti puoi dare il via a commenti negativi.
  • Cura il tono dei tuoi post. Devi andare in sintonia con la tua personalità e con l’audience potenziale. Ricorda che prima di tutto devi identificare la tua buyer persona.
  • Inoltre diverse crisi sorte sui social o sui blog sono nate per la mancanza di empatia verso l’audience. Evita di utilizzare un tono commerciale.
  • La censura dei messaggi è sempre una scelta sbagliata. Ora ciò non significa che devi tollerare qualsiasi tipo di messaggio. Non si può né si deve censurare alcun messaggio semplicemente perché non ti piace. Devi stabilire quando è necessaria la censura.
    • Quando si usa un tono fuori luogo.
    • Se si utilizzano parole squalificanti
    • Nel momento in cui si fa uso del tuo blog come spazio per denunciare qualcosa o lamentarsi di altri.
    • Nel caso in cui si condividano contenuti non appropriati
    • Quando si superano i limiti della legalità o della libertà di espressione.
  • La mancanza di verifica di un fatto può dar luogo a una crisi che ti obbligherà a gestire le critiche negative. Quindi assicurati di controllare le tue fonti e sii rigoroso quando condividi contenuti.
  • La mancanza di immediatezza nel momento della risposta è una cattiva abitudine. Sui social l’immediatezza è fondamentale ma anche nel blog lo è. Cerca di non far passare troppo tempo.
  • Le risposte inappropriate daranno luogo a commenti negativi nel blog. Ringrazia sempre gli utenti per le loro osservazioni.

Vuoi evitare di commettere questi errori e gestire le critiche negative e positive in maniera ottimale?

La cosa migliore che puoi fare è metterti nelle mani di professionisti esperti che abbiano lavorato a strategie social di successo.

Coobis è una piattaforma di content marketing che può metterti in contatto con specialisti di digital marketing. Non ti sei ancora registrato su Coobis?