Come creare contenuti SEO friendly su misura per i motori di ricerca

Content Marketing
Ti è piaciuto il nostro articolo?

I contenuti SEO friendly sono essenziali per farti trovare dal tuo pubblico che, così ti può conoscere, leggere i tuoi contenuti e tu puoi raggiungere i tuoi obiettivi di business.

Il grande motore di ricerca che è diventato il nuovo canone del 21 ° secolo è Google. E questo perché può analizzare semanticamente il contenuto del tuo sito web. In questo modo, ordina le sue ricerche e restituisce i risultati dopo ogni query, in cui classifica le informazioni che offre.

Questo è il motivo che ti costringe a offrire contenuti semplici e diretti sul tuo sito web. Pertanto, i contenuti SEO friendly devono essere facili da leggere, chiari e comprensibili.

Quando i testi di una pagina web sono ottimizzati, quello che ottieni è, oltre ad offrire un servizio migliore ai tuoi visitatori, un posizionamento web più elevato. Cioè, Google ti indicizzerà al meglio. La conseguenza è che quando restituirai i tuoi risultati sarai in una posizione migliore.

I pericoli della scrittura solo per i motori di ricerca

I pericoli della scrittura solo per i motori di ricerca
Prima di proseguire, va specificato che non è possibile scrivere solo nell’ambito dei motori di ricerca. La chiave è pensare prima di rivolgersi al lettore. Successivamente, devi seguire una serie di linee guida che ti aiuteranno ad adattare i tuoi messaggi in modo che diventino contenuti SEO friendly.

Cioè, non scrivi nello stesso modo ogni volta. Né devi scrivere per un giornale come per una radio, per uno spettacolo teatrale o per un saggio, per una cronaca di calcio o per un rapporto del tribunale.

Diversi modi di scrivere

Devi seguire alcune regole, ma non devi anche interiorizzarle. Non puoi permettere di piacere a Google ma non ai tuoi visitatori. Qualcosa che accade su alcune pagine web che prendono in considerazione solo i motori di ricerca e forniscono contenuti quasi criptici per un normale utente.

Quando ti impegni troppo nella scrittura per i motori di ricerca, puoi cadere nel grave errore dello riempimento di parole chiave. Ciò significa abusare delle parole chiave e forzare la sintassi a scrivere espressioni e frasi innaturali, cosa che spaventerà i tuoi lettori.

Infatti, nella sua accezione più classica e comunemente accettata, l’ottimizzazione per motori di ricerca o SEO (Search Engine Optimization), è l’insieme di azioni volte a migliorare il posizionamento di un sito web nell’elenco dei risultati di Google, Bing, o altri motori di ricerca su Internet.

Bisogna quindi curare una serie di aspetti fondamentali, perché la SEO lavora sugli aspetti tecnici. Tra questi, l’ottimizzazione della struttura e dei metadati di un sito web. Ma viene applicato anche a livello di contenuto, con l’obiettivo di renderli più utili e rilevanti per gli utenti. Questo è ciò che devi tenere in considerazione per convertire i tuoi messaggi in contenuti SEO friendly.

Black Hat SEO

Black Hat
L’espressione Black Hat SEO è un’espressione che utilizza l’immagine del cappello nero, che è quello indossato dai cattivi nei film, per riflettere le pratiche negative. Vale a dire, che è l’opposto dei contenuti SEO friendly.

Quindi, si tratta di utilizzare risorse tecniche per cercare di ingannare il motore di ricerca, sia esso Google, Yahoo o Bing. L’idea è di migliorare i risultati con l’utilizzo di parole chiave lavorate e orientate al motore di ricerca e non ai visitatori. E scommettere su alcune tecniche di automazione fraudolente che cercano rapidamente il posizionamento.

Cosa sono i contenuti SEO friendly

I contenuti SEO friendly sono quelli che, grazie alle loro caratteristiche, vengono ottimizzati dal punto di vista SEO. E sono inclusi in pagine web facili da trovare attraverso i motori di ricerca. Pertanto, sono anche quelli che hanno un migliore posizionamento sul web.

Queste caratteristiche comprendono aspetti diversi come la programmazione, il design e, naturalmente, i contenuti della pagina web. Quando sono contenuti SEO friendly, aiutano il contenuto a posizionarsi molto meglio. Il risultato è un miglioramento di reputazione, notorietà e presenza sul web. Allo stesso modo, aumenta la possibilità di fare affari.

Tuttavia, va ricordato in ogni momento che il fatto che una pagina web includa contenuti SEO friendly non implica che sia esclusivamente dedicata al posizionamento nei motori di ricerca. Devi essere in grado, ed è proprio in questo che consiste la SEO friendly, di generare contenuti che piacciano ai tuoi utenti e che, allo stesso tempo, possano essere facilmente indicizzati dai motori di ricerca.

10 fattori SEO friendly

Una volta chiariti questi concetti preliminari fondamentali, si deve tener conto che la costruzione di contenuti SEO friendly passa per una serie di tecniche specifiche.

Tra queste, dall’uso di parole di transizione SEO nei tuoi testi al necessario miglioramento della leggibilità dei tuoi contenuti. Tutto questo per migliorare le metriche del tuo sito web, così come il tempo trascorso sul tuo sito web o la frequenza di rimbalzo.

Con tutto ciò, passo dopo passo, e con un lavoro organizzato nell’applicazione di queste tecniche SEO friendly incentrate sulla risposta dell’intenzione di ricerca dell’utente sulle parole chiave definite, raggiungerai i tuoi obiettivi poco a poco. E, in effetti, migliorerai il posizionamento del tuo sito web.

1.- Lavora su parole chiave specifiche

Lavora su parole chiave specifiche
Un sito web SEO friendly si basa su ogni contenuto mirato a una singola parola chiave, una parola chiave specifica. Non devi forzare la tua scrittura per includere la parola chiave. Pertanto, deve essere presente nel contenuto in modo naturale oltre a evidenziare l’idea centrale della pagina.

2.- Prenditi cura del codice

Non c’è niente di peggio di una pagina che ti interessa e che è apparsa come risultato prioritario in un motore di ricerca che impiega un’eternità a caricarsi. Ciò si verifica quando non è stata curata né la programmazione né il codice, che sono responsabili di garantire che la pagina web venga caricata il più rapidamente possibile.

Ecco perché devi preoccuparti di inserire correttamente tutto ciò di cui hai bisogno, dai meta tag all’uso di URL coerenti. E se hai la possibilità di andare oltre il contenuto stesso, non guasta mai ospitare la pagina su server che si occupano di questi aspetti.

3.- Un web design elegante e coerente

Un web design elegante e coerente
Il design delle pagine web deve essere elegante ma, soprattutto, deve essere coerente per integrare correttamente i contenuti SEO friendly.

Cioè, una pagina web deve essere progettata in modo che abbia un design accattivante ma allo stesso tempo faciliti la navigabilità. Inoltre, non dimenticarlo mai, deve essere responsive. Vale a dire, facile da leggere e scaricare e che si adatta a tutti i tipi di dispositivi connessi a Internet.

4.- L’importanza di collegare i contenuti

La cosa migliore è incorporare collegamenti ai tuoi contenuti SEO friendly. Serve, prima di tutto, a generare traffico sul web. Inoltre consente ai motori di ricerca di indicizzarlo principalmente e può essere trovato più facilmente. Migliori sono i collegamenti, più alta sarà la posizione della tua pagina nei risultati di ricerca.

5.- Scrivi più di 500 parole

Scrivi più di 500 parole
Una delle regole comprovate della SEO è che Google dà più rilevanza agli articoli che sono più lunghi e funzionanti.

Se prima si proponeva di scrivere molti articoli con una media di trecento parole per essere ovunque ed essere facilmente indicizzati dai motori, ora è verificato che una pagina debba contenere almeno cinquecento parole per iniziare a posizionarsi correttamente.

6.- Devi sempre curare titolo e sottotitolo

È importante curare il titolo e il sottotitolo per i contenuti SEO friendly per ottenere una migliore posizione nei motori di ricerca. L’uso corretto di questa tecnica risponde a queste necessità:

  • Prima di tutto la lettura sarà più facile per i tuoi lettori, poiché tutto è ordinato ed evidenziato in ordine di importanza.
  • In secondo luogo, i motori di ricerca agiscono in parallelo con i lettori. Tracciano i contenuti, trovano titoli e sottotitoli e li aiutano a dare la priorità ad alcuni contenuti rispetto ad altri.

7.- La qualità del contenuto determina una migliore indicizzazione

Migliore è il contenuto generato, migliore è tutto il resto. Dall’attenzione e ricezione dei messaggi da parte degli utenti al lavoro di tracciamento svolto dai motori di ricerca.

Pertanto, ciò su cui devi lavorare chiaramente è la generazione di contenuti che gli utenti trovino di valore.

8.- Le parole di transizione sono ponti per i motori di ricerca

Le parole di transizione (First, before, così come …) ti aiuteranno a migliorare i contenuti SEO friendly, poiché sono le parole che rendono la lettura più piacevole e semplice. Danno anche continuità al contenuto.

Allo stesso modo è una struttura semplice è apprezzata dai motori di ricerca.

9.- Le immagini ottimizzano i risultati

Le immagini sono essenziali. Le foto devono essere ottimizzate incorporando parole chiave nei file di immagine e fornendo tag ALT. Devi anche ottimizzare le dimensioni della foto per assicurarti che i tuoi contenuti SEO friendly siano apprezzati dai motori di ricerca.

10.- Amare è condividere

Una volta pubblicati i contenuti SEO friendly, il passo successivo è renderli condivisibili. È inutile avere ottimi contenuti, ben scritti, che soddisfano i requisiti tecnici del SEO se, non sono facilmente condivisibili.

Per questo, puoi utilizzare una piattaforma di branded content, SEO e influencers come Coobis. Ti aiutiamo a scoprire i media e gli influencer più in linea con gli obiettivi della tua campagna.

I più popolari