Come creare un calendario di pubblicazioni sui social per la tua attività

Creare un calendario di pubblicazioni sui social è un’attività basica per una corretta pianificazione digital. Chiaramente si tratta di un lavoro da realizzare a inizio anno. Devi quindi organizzarti.

I calendari servono per organizzare cose e avere una migliore gestione delle attività. Nel mondo online specialmente ci sono tante attività da realizzare e, senza l’uso di un calendario, non puoi farcela. È il caso dei social come Facebook, Twitter, Instagram, ecc…in che modo puoi pubblicare contenuto ogni giorno sulle diverse piattaforme? facendo uso di un calendario di pubblicazioni sui social. Questo è senza dubbio un ottimo modo per farlo, altrimenti ti troverai nel pieno della confusione.

Consigli basici per la gestione del tuo calendario

Prima di spiegarti come creare un calendario di pubblicazioni sui social passo a passo, ti segnaliamo alcuni tips che renderanno la tua pianificazione migliore.

  1. Il primo giorno di ogni mese cerca di organizzare un calendario mensile o trimestrale. Non farlo di settimana in settimana perché dovrai investire molte più ore di lavoro. Non è meglio farlo in una sola volta.
  2. Pensa bene e rifletti su cosa cerca la tua audience. Fai uno studio di chi sono e dove si muovono i tuoi utenti.
  3. Osserva la concorrenza o influencers che hanno contenuti virali. Puoi fare una content curation con applicazioni come Feedly, ContentGems, Pocket o Buzzsumo. Questi strumenti ti mostrano i contenuti più virali che sono in fase di condivisione sui social. Così potrai verificare cosa piace al pubblico.
  4. Fai un’analisi interna, ossia, dei contenuti pubblicati. È interessante dare uno sguardo al passato, alle pubblicazioni che hai creato e che ti sembrano aver avuto successo. Una volta selezionati i post, riattivali rinfrescandoli.

Questi piccoli consigli possono aiutarti a capire cosa vale la pena di pubblicare. Non dimenticare che l’obiettivo è ottenere traffico verso la tua pagina, in modo che tu possa metterti a scrivere in maniera coerente.

La creazione di un calendario di pubblicazioni sui social richiede tempo e un’enorme organizzazione. Devi prenderla seriamente o non otterrai risultati. Sei pronto?

Creazione di un calendario passo passo

1.- Gestione del tempo per le tue pubblicazioni sui social

Il tempo è oro e quando lo investi nel mondo online lo è ancora di più. Le ore trascorse davanti a un pc passano rapidamente. Se aggiungi ancora un lavoro parallelo da realizzare, non ce la farai. L’importanza di gestire bene il tuo tempo è fondamentale se vuoi realizzare un’attività che abbia successo. Dato che si tratta di gestire pubblicazioni sui social, te ne dovrai occupare. Cerca di investire bene il tuo tempo.

Sono molte le aziende che dedicano una media di 6 ore alla settimana ai social per gestire le pubblicazioni in rete per la settimana seguente. Ciò si ripete ogni settimana. Si perde un giorno intero solo per questo. Per evitarlo, ti proponiamo di investire queste 6 ore per un solo giorno ma al posto di creare contenuto per la settimana successiva, cerca di gestire le pubblicazioni di tutto il mese o il trimestre. Non è più efficace? Investirai 6 ore del tuo tempo al mese per la creazione di contenuti sui social, invece di 24 ore. Se ti serve più tempo puoi investire 8 ore o ciò che ti serve ma fallo una sola volta.

2.- Creazione di categorie per i contenuti sui social

Prima di mostrare i contenuti che pubblicherai sui social, perché non cominci a creare le categorie? Puoi fare una lista di temi di cui vorresti parlare. Ciò ti aiuterà nelle pubblicazioni dato che controllerai bene i temi che vuoi gestire per primi e così via. Inoltre, dato che ci sono migliaia di contenuti che possono essere di tuo interesse, ciò ti aiuta a focalizzarti su ciò che vuoi. Con questo vogliamo dire che, se hai una categoria e contenuti pianificati in un documento, non perderai tempo con contenuti strani.

È consigliabile focalizzarsi sulle categorie e contenuti che hai pianificato piuttosto che perderti nei social. La seconda opzione è molto più adatta e risparmierai tempo.

Una volta che hai tutte le categorie e i contenuti concreti da pubblicare, sempre in questo ordine, è il momento delle prove. Devi analizzare i temi e vedere se funzioneranno. Se hai dubbi, hai la possibilità di entrare nel post ed editarlo. Una volta effettuata la pubblicazione, non consigliamo di editarla nuovamente perché sono molti gli occhi che osservano. Forse puoi aggiungere una seconda pubblicazione ma non editare la stessa. Questa attività è permessa da alcuni social. Nel caso di Twitter una volta pubblicato, non puoi modificare nulla.

3.- Frequenza e tempo per le pubblicazioni sui social

calendario di pubblicazioni sui socialNon c’è la certezza di quante pubblicazioni bisogna fare al giorno in generale. Ci sono social che richiederebbero più pubblicazioni al giorno ed altri no. Quindi, a seconda del tipo di social in cui pubblichi, puoi valutare. Un buon esempio è la differenza tra Twitter e Instagram. Pubblicare 10 volte su Twitter va bene ma su Instagram sarebbe troppo. L’ideale di Instagram sono al massimo 2 post.

Un altro degli aspetti che devi considerare quando pubblichi sui social sono le analisi preventive effettuate. Le ragioni sono molte e, con queste analisi, potrai ottenere migliori risultati.

Come puoi osservare, sono molte le questioni da considerare. Ti consigliamo di cominciare da ciò che pensi di poter gestire. Poi vedrai salire la difficoltà.

Guida generale di frequenza per le pubblicazioni sui social

  • Facebook – 1-2 posts al giorno.
  • Twitter – 5 tweets al giorno.
  • Pinterest – 10 – 15 pins al giorno.
  • Instagram – 1-2 posts al giorno.
  • Google+ – 1 post al giorno.
  • LinkedIn – 1 post al giorno.
  • YouTube – 1 video alla settimana.

4.- Calendario finale con contenuti e frequenza sui social

calendario di pubblicazioni sui socialOra che il tuo calendario è completo dividilo in due parti:

  • Assegnazione delle categorie con tempi di pubblicazione sui social. Questo passo devi farlo ogni volta che lavori al calendario.
  • Elaborazione del calendario con i contenuti concreti da pubblicare.

Il primo calendario con le categorie è così:

calendario di pubblicazioni sui socialIl calendario finale con i contenuti, così:

calendario di pubblicazioni sui socialContinuando con l’esempio del calendario qui sopra, devi crearne 4 al mese, uno per settimana. È l’ideale ma se pensi non sia fattibile, puoi cominciare a creare settimanalmente. Ma ricordiamo che è più efficace farlo una volta al mese.

Riguardo ai contenuti, è importante ricordare che non c’è bisogno di creare contenuti nuovi tutto il giorno, dato che richiede molto tempo. Qual è allora l’alternativa? Il rinfresco di contenuti già pubblicati o l’uso di altri contenuti della concorrenza. Ricordati di dare un tocco originale e diverso. Ci sono ottimi strumenti che ti aiuteranno a creare i tuoi contenuti.

Strumenti per la ricerca di contenuti

  • Gli strumenti come BuzzSumo e PostPlanner ti permettono di controllare ce tipo di contenuti sono condivisi frequentemente nei diversi canali social della tua nicchia di mercato.
  • Fai un uso di Google Analytics per trovare i contenuti che hanno funzionato meglio per ricrearli nuovamente. Puoi aggiungere immagini, video, infografiche, ecc dato che hai la certezza che abbiano avuto successo è possibile che anche oggi e l’abbiano.

Altre opzioni possono essere fare domande alla tua audience. Puoi farlo offrendo diverse risposte da selezionare. Sui social puoi anche trovare i temi. Puoi basarti sulle domande che si fanno nei gruppi di Facebook.

5.- Fai uso di strumenti per la pubblicazione sui social

È giunto il momento di pubblicare i contenuti salvati nel documento creato.

Ora che hai pianificato tutto, troverai che i passi successivi sono più facili e rapidi. Puoi metterci 30 o 40 minuti per pubblicare, oltre alle 6 ore investite ogni tanto.

Approssimativamente avrai investito 8/10 ore al mese. Non è vero. Questi sono gli trumenti che ti consigliamo di utilizzare.

  1. HootSuite: questo strumento ti permette di pubblicare per tutti i social, sia Facebook, sia Twitter, Instagram, Linkedin. La maggior parte dei vantaggi è che le ultime versioni sono collegate anche a Google Analytics e Facebook Insight.
  2. IFTT: Molto utile per i diversi social. Per risparminare tempo ti consigliamo di usarlo per Google+ o LinkedIn.
  3. Boardbooster e Tailwind: La prima si usa solo per Pinterest. La seconda per Pinterest e Instagram.
  4. Later per Instagram.
  5. Buffer: Per FacebookTwitter y otras redes.

Con questi strumenti potrai pubblicare su Facebook dalle diverse piataforme. E con questa guida puoi cominciare a a creare il tuo calendario da zero. Fallo passo passo e cerca di seguire i consigli. E se tra poco ti attiverai con Coobis, possiamo aiutarti. Si tratta di una piattaforma di marketing specializzata in social. Se vuoi approfittarne al meglio per ottenre vantaggi, registrati gratis.