Che cos’è il Content Marketing B2B?

Il segreto per una perfetta strategia di marketing B2B? Una strategia di Content Marketing B2B è essenzialmente la stessa per qualsiasi tipo di attività. Un processo di analisi, strategia, pianificazione e implementazione che traccia il viaggio dell’acquirente e identifichi le persone chiave a cui vuoi rivolgersi. Indaghi, conosci il tuo pubblico, scopri quali sono le sue esigenze e preoccupazioni e identifichi quale proposta di valore unica vuoi trasmettere.

Uno dei motivi principali della popolarità delle vendite B2B è la loro natura ‘voluminosa’. Mentre i produttori effettueranno transazioni per migliaia di prodotti, gli utenti compreranno solo alcuni articoli per un valore consistente. C’è la differenza sostanziale.

La comunicazione è la chiave per il marketing dei contenuti B2B. Spesso, senza fornire adeguate informazioni sui dettagli del prodotto, come prezzo, offerte o programma di consegna, si perde una grande opportunità per incrementare le vendite B2B. È qui che entra in gioco il Content Marketing B2B. In termini semplici, è l’arte di sviluppare e distribuire contenuti consistenti, pertinenti e di valore per attirare aziende e acquirenti all’ingrosso. Ma il marketing dei contenuti B2B richiede un approccio strategico e un piano.

Passaggi per creare una strategia di Content Marketing B2B

Le conversioni B2B non avvengono in una notte. A differenza di B2C, non ci sono acquisti compulsivi. Inoltre, gli acquisti B2B sono generalmente più costosi, quindi non sorprende che il viaggio dalla lead generation alla conversione possa richiedere più tempo.

La tua canalizzazione di content marketing B2B è il tuo migliore amico in tutto questo processo. Una canalizzazione dei contenuti ben progettata può guidare i tuoi utenti dalla cima della canalizzazione fino alla fine.

Secondo uno studio, quasi la metà degli sviluppatori di contenuti B2B sta creando contenuti dedicati per 3-5 fasi di acquisto. La chiave per qualsiasi brand che lavora con il content marketing B2B è definire i punti di contatto e indirizzare il pubblico in tutta la canalizzazione sviluppando contenuti interessanti di conseguenza.

1.- Impostare gli obiettivi di marketing dei contenuti

Perché vuoi sviluppare contenuti? In che modo i contenuti possono aiutare il tuo brand a generare lead e ad aumentare il database clienti? Creare consapevolezza del brand o migliorare la lealtà? Queste sono alcune domande a cui devi rispondere prima di iniziare.

Di solito, un’organizzazione B2B utilizza un piano di content marketing per creare un pubblico, aumentare i profitti, ridurre i costi e fidelizzare il cliente. Una volta compresi gli obiettivi alla base del contenuto che verrà sviluppato e quanto tempo dovresti investire, è tempo di creare e elaborare la tua strategia.

2.- Identifica e comprendi il tuo pubblico

Per il content marketing B2B, l’idea principale è quella di costruire una relazione preziosa con il pubblico che generi la fedeltà dei clienti. Ciò rende vitale l’identificazione del tuo pubblico. Quando si tratta di sviluppare un’ottima strategia di marketing dei contenuti, ciò che conta è entrare nella mente del pubblico target. Le idee sviluppi e credi vincenti potrebbero non avere senso per il tuo pubblico.

Pertanto, puoi iniziare chiedendo al servizio clienti di capire cosa spesso confonde il cliente. Inoltre, puoi utilizzare questi strumenti per identificare e comprendere il tuo pubblico:

  • Google Keyword Planner: è lo strumento più utilizzato per esaminare le ricerche di parole comuni e utili per gli utenti in modo frequente.
  • Google Search Console: lo strumento ti aiuta ad analizzare le attività svolte su ogni pagina del tuo sito.
  • Analytics: fornisce dettagli completi su chi visita il tuo sito Web, da dove provengono le visite e come sono arrivate.

Sebbene il modo migliore per comprendere meglio il tuo pubblico sia creare una buyer persona. Una descrizione dettagliata di genere, età, posizione, hobby, attività, ecc. Il pubblico target è ciò che definisce una buyer persona.

3.- Sviluppa una copy di valore, pertinente e coerente

Se vuoi che il tuo pubblico di destinazione veda, metta mi piace e condivida i tuoi contenuti, devono essere preziosi e pertinenti. Individua un percorso intermedio tra ciò che la tua organizzazione vuole pubblicare per ottenere il massimo impatto e ciò che il tuo pubblico vuole vedere. Esistono molti tipi di contenuti di marketing che puoi sfruttare nella tua strategia B2B.

Ebooks, documenti tecnici e serie di video per il B2B funzionano bene. E il contenuto di formato lungo, che offre più spazio per presentare una prospettiva più profonda, ottiene tassi di conversione più elevati.

Suggerimenti

  • Il contenuto deve essere visivamente accattivante, prezioso e pertinente per il pubblico. Crea un contenuto in cui anticiparecome e quando pubblicherai questo materiale.
  • Includi offerte speciali e sconti nella tua strategia di marketing dei contenuti B2B: attirerà il pubblico e lo incentiverà ad agire e a condividere di più.
  • Sii creativo e sperimenta nuovi modi per ottenere risultati sorprendentemente eccellenti.
  • Se il tuo settore non ti consente di essere creativo come desideri, sviluppa contenuti, ricicla i contenuti precedentemente lavorati e convertili in video, infografiche, GIF, podcast o e-book.
  • Non dimenticare di aggiungere CTA nei tuoi contenuti per trasformare il tuo pubblico in cliente.
  • Include, ad esempio, post di persone invitate. Ti aiuta a migliorare il posizionamento dell’azienda tra i motori di ricerca.
  • Lo sviluppo di documenti tecnici è probabilmente l’elemento più importante per le strategie di marketing B2B. Questi documenti possono spiegare in dettaglio i costi, le funzionalità e altri tipi di funzionalità che gli acquirenti potrebbero richiedere.
  • Invia una newsletter una volta alla settimana. Manterrà il pubblico informato, aumenterà la tua visibilità e migliorerà l’immagine del brand.
  • Crea contenuti per le persone che non hanno completato un acquisto. Solo un’email di promemoria o offerte speciali aiuteranno ad attirare i clienti. Aggiungi storie di successo, notizie, tendenze, suggerimenti e sondaggi per attirarli.
  • Ciò di cui hai bisogno è che il content marketing B2B è un investimento a lungo termine. Non aspettarti risultati immediati.

Infine, devi sapere che il content marketing per il B2B è un investimento a lungo termine, che richiede un lavoro dedicato. L’85% dei marketer di maggior successo pubblica coerentemente contenuti.

4.- Strategie di distribuzione dei contenuti

Il punto più negativo del content marketing B2B è che oggi, senza una strategia di distribuzione dei contenuti ben pianificata, anche con un’idea creativa e pionieristica può non essere valida. Se non lo gestisci bene, il contenuto può perdersi tra tutto ciò che puoi trovare nei motori di ricerca.

Oltre a migliorare i tuoi contenuti nella classifica dei motori di ricerca, un’efficace strategia di distribuzione dei contenuti può anche aiutarti a raggiungere i tuoi obiettivi aziendali. Ogni organizzazione ha una diversa strategia di distribuzione basata sul suo contenuto, obiettivi, portata, analisi e SEO.

Ottime forme di distribuzione dei contenuti

  • Distribuzione di contenuti a pagamento: la distribuzione a pagamento può essere utilizzata quando si lancia una nuova campagna o si organizza un evento speciale. Viene utilizzato per indirizzare nuovi potenziali clienti. Ricorda, la distribuzione di contenuti a pagamento funziona meglio quando hai un traffico considerevole tramite un motore di ricerca. Le reti pubblicitarie come Google AdWords, Yahoo Search Marketing e Microsoft adCenter sono il miglior esempio di distribuzione a pagamento.
  • Annunci social: social network come Facebook, Twitter, LinkedIn, Pinterest e Instagram consentono alle aziende di pubblicare annunci per il pubblico target. La distribuzione social a pagamento può essere molto costosa ma anche efficace se si crea annuncio altamente innovativo adattato agli obiettivi della tua organizzazione.
  • Branded content: il contenuto nativo del del brand o della pubblicità è l’elemento migliore per il marketing dei contenuti B2B. In questo caso, il contenuto di un’azienda viene pubblicato sul sito Web dell’editor per essere reso pubblico. Tuttavia, ricorda che la pubblicità nativa è una pratica a lungo termine. E i risultati possono essere visibili solo dopo 3-12 mesi.
  • Distribuzione organica: la promozione di contenuti non a pagamento attraverso canali di social media, e-mail e la piattaforma di distribuzione dei contenuti si chiama distribuzione organica.

5.- Misura e analizza i risultati

La maggior parte delle organizzazioni con risultati ottimali monitora regolarmente l’avanzamento della propria strategia di content marketing B2B. Ciò significa che misurare e analizzare i risultati della tua strategia ti aiuterà a identificare ciò che funziona e dove devi migliorare.

Grazie agli strumenti di misurazione del content marketing è possibile tenere traccia e misurare ogni pezzo scritto e pubblicato. Se vuoi avere un buon risultato con la tua strategia di marketing dei contenuti B2B, devi averne una da gestire bene. Pertanto, imposta gli indicatori e misura ciò che stai facendo.

Cerca nella nostra piattaforma di content marketing gli influencers che distribuiranno meglio i tuoi contenuti. Appoggiati a strategie con influencer per ottenere visibilità. Abbiamo migliaia di utenti con i quali puoi lavorare. Vuoi iniziare ora?