Branded content e marketing esperienziale: strategie

Il branded content e il marketing esperienziale devono andare di pari passo perché si concentrano sull’aiutare i consumatori a sperimentare un brand.

Il branded content richiede un contatto reale e fisico del brand. E il veicolo per raggiungerlo è il marketing esperienziale. Anche questo può portare notorietà al tuo brand.

Marketing esperienziale, cos’è e a cosa serve?

Il marketing esperienziale è anche noto come marketing dell’impegno. Questa pratica si allontana dalle strategie tradizionali di molti brand che a volte trasmettono vantaggi dei prodotti a un vasto pubblico. Ciò che conta è l’obiettivo da raggiungere e che le persone vengano coinvolte dal brand.

Le aziende che utilizzano questo tipo di strategie vogliono aiutare i clienti a stabilire connessioni emotive memorabili con un brand. Fondamentalmente per favorire la fidelizzazione dei clienti e migliorare il valore della vita dei clienti. Le aziende che hanno successo con questo tipo di strategie vanno oltre offrendo ai consumatori offerte e campioni interessanti.

La vera magia si verifica quando i brand coinvolgono singoli clienti o gruppi di consumatori in un’esperienza di brand. E questo è ciò che ottieni quando unisci branded content e marketing esperienziale. L’importante in questi tipi di strategie è che i brand devono pensare in maniera innovativa.

Non si tratta di creare annunci pubblicitari e di promuovere tali annunci sui social network suscitando emozioni positive nelle persone e promuovendo la fedeltà al brand. In queste campagne, i brand incoraggiano i clienti a essere coinvolti in un modo che influenzino il valore della vita dei loro clienti.

L’importanza della narrazione nel marketing

Un’altra delle tecniche ampiamente utilizzate in questo tipo di strategie è quella di sfruttare il potere della narrazione. E il marketing esperienziale è molto adatto a questa funzione. Quello che vuoi ottenere è che i consumatori si identifichino con una storia. In questo modo vengono create connessioni più forti con i brand.

Nel branded content e nel marketing esperienziale puoi creare storie ben raccontate. Non si tratta solo di ascoltare. Consente alle persone di essere più disponibili a condividere la storia di un brand quando si identificano fortemente con esso. Soprattutto a un livello emotivo profondo.

10 grandi esempi di branded content e strategie di marketing esperienziale

Questi sono alcuni esempi di branded content e strategie di marketing esperienziale. Esperienze sorprendenti, emozionanti, diverse e di successo. Ciò farà sicuramente la differenza nelle tue strategie.

1.- Film di Ghostbusters; Marshmallow Man emerge alla stazione di Waterloo

I viaggiatori a Londra nel 2016 sono stati sorpresi di vedere Marshmallow Man emergere sul marciapiede dalla stazione di Waterloo.

Come spiega lo scrittore Nikki Gilliland, “da quando la ricerca ha scoperto che eventi inaspettati possono generare più risposte di piacere nel cervello, i brand sono sempre più alla ricerca di nuovi modi per”sorprendere”e”deliziare”i consumatori”.

E questa campagna lo ha fatto. È un ottimo esempio dell’uso intelligente del branded content e del marketing esperienziale. Forbidden Planet ha anche installato un negozio nello stesso posto. Costruito per assomigliare a una stazione della metropolitana di New York. E ciò ha permesso ai viaggiatori di acquistare biglietti e souvenir del film.

Utilizzando l’hashtag #ghostbusterswaterloo, la strategia ha funzionato molto bene su Instagram. Grazie a molte persone che volevano fotografare la nuova “esperienza”.

2.- Coca Cola nella World Cup Experience (AR) 2018

La Coca Cola ha celebrato l’inizio della Coppa del Mondo Fifa 2018 con un’esperienza di realtà aumentata fuori dalla stazione ferroviaria di Zurigo. In essa i partecipanti hanno potuto mostrare le loro abilità sullo schermo con lo svizzero Xherdan Shaqiri. E fare una foto con lui. La gente ha gareggiato per vincere la palla ufficiale della Coppa del Mondo FIFA.

Un’esperienza immersiva nell’uso della AR su larga scala. È stata un’esperienza che ha coinvolto molti appassionati di calcio e li ha lasciati con un ricordo legato al brand Coca-Cola e al più grande evento sportivo del mondo.

3.- WaterAid

WaterAid ha lavorato con Proximity e MediaMonks nel 2016 per creare le caselle Hope. Come spiega il video, le schermate riproducono un video dei nuotatori ribadendo il problema della sporcizia delle acque e le conseguenze che ciò comporta come le malattie e la morte di molti bambini.

Naturalmente, questa strategia non sarebbe redditizia su larga scala. Ma è stata utilizzata come strumento di PR esperienziale per generare consapevolezza attraverso il passaparola e la copertura della stampa.

4.- Doctor McStuffin Review Clinic

Doc McStuffin è uno show televisivo di Disney Channel su una bambina di sei anni che cura i giocattoli nella sua clinica immaginaria. L’impatto che ebbe tra i bambini fu incredibile.

Per promuovere la seconda serie nel 2014, Disney ha ricreato la clinica di Doc a Tesco, Smyths e ToysRus nel Regno Unito. Ai bambini è stata offerta un’esperienza immersiva di 10 minuti in cui sono entrati nel ruolo di medici.

I bambini che aspettavano il loro turno potevano giocare con il giocattolo di Doc McStuffin, colorare o guardare i clip del programma televisivo. Quasi 8000 bambini hanno partecipato all’esperienza, il 75% dei quali l’ha giudicata “eccellente“. Ancora più importante, ha generato un aumento del 5,3% nelle vendite dei prodotti.

5.- Il film dei Simpson: 7-Eleven si trasforma in Kwik-E-Marts

Kwik-E-Marts ha offerto quantità limitate di cereali e bevande congelate Squishee di KrustyO. C’era anche un’edizione speciale di un fumetto di Radioactive Man per 7-Eleven, mentre i cittadini a grandezza naturale di Springfield giravano nei negozi.

6.- Lush

Il brand di cosmetici Lush organizza uno spettacolo annuale in alcuni negozi per promuovere nuovi prodotti. Questo evento con invito consente ai fan di Lush di avvicinarsi al brand. È un dato di fatto che la ricerca visiva e vocale ha un grande impatto su questi tipi di eventi.

Questi negozi pieni di colore e innovazioni tecnologiche, ovviamente, offrono già un’esperienza coinvolgente alle persone stesse attraverso dimostrazioni di prodotti. La vetrina migliora ulteriormente questo approccio personale coinvolgendo influencer su larga scala.

7.- Samsung Studios – Giochi olimpici 2012

Ai Giochi Olimpici del 2012, Samsung ha organizzato un evento per promuovere i suoi ultimi sviluppi nel campo dei telefoni cellulari.

Uno studio successivo ha dimostrato che metà dei visitatori ha trascorso tra i sei e i dieci minuti nel Samsung Studio. Mentre l’interazione media era di 7 minuti e 45 secondi. Per coloro che erano interessati alle ultime notizie sugli smartphone, l’interazione media era di 8 minuti e 15 secondi.

Tra gli altri risultati, nove visitatori su dieci hanno dichiarato essere interessati ad acquistare un telefono Samsung a seguito dell’interazione con Samsung Studio. E poco più di un terzo (35%) ha dichiarato che se dovesse acquistarne uno nuovo, probabilmente sceglierebbe un Samsung.

8.- Il Jump Store di Adidas e Derrick Rose

Montare un incredibile spettacolo sportivo in un posto dove nessuno se lo aspetta è già una sorpresa. Ma se nello stesso posto ci sono delle scarpe in regalo, è un ricordo indimenticabile per molte persone. E l’Adidas con “D Rose Jump Store” 2013 a Londra ha fatto un ottimo lavoro.

La base dei Chicago Bulls, Derrick Rose, era presente per sfidare i fan a vincere un paio di scarpe gratuite raccogliendole da uno scaffale alto.

È stata un’esperienza rilevante, emozionante e memorabile per tutti i bambini che hanno partecipato. Un grande esempio di branded content e marketing esperienziale da seguire.

9.- Mountain Dew

Per sensibilizzare e incoraggiare le persone a provare Mountain Dew Energy, il team di specialisti del marketing nel 2012 ha progettato un viaggio di 43 giorni rivolto ai consumatori. Una squadra di 15 ambasciatori del brand ha girato il Regno Unito su un camion Mountain Dew e ha ospitato diverse competizioni e lotterie. Hanno anche distribuito campioni gratuiti.

La campagna ha raggiunto un ROI di £ 1,85 per ogni £ 1 speso e il 55% delle persone selezionate per l’evento ha acquistato una Mountain Dew. Inoltre, un terzo degli acquirenti era al primo acquisto. In breve, una campagna di branded content e marketing esperienziale di successo.

10.- Negozio di pigiami IKEA

Nel Regno Unito nel 2011, Ikea ha organizzato un pigiama party nel suo negozio dell’Essex in risposta a un gruppo di fan di Facebook chiamato “Voglio fare una festa in pigiama da Ikea”.

Quasi 100.000 persone si sono unite al gruppo e Ikea ha dato a 100 di loro l’opportunità di trascorrere una notte in magazzino. I vincitori hanno ricevuto in premio manicure e massaggi. C’era anche un esperto del sonno per consigliare le persone e aiutarle a scegliere un nuovo materasso.

Con tutti questi esempi di branded content e marketing esperienziale, avrai compreso l’importanza di creare contenuti che ti aiutino a raggiungere il tuo obiettivo. Coobis, la nostra piattaforma di content marketing può aiutarti. Puoi collaborare con influencer per dare maggiore visibilità alla tua strategia.