Tips perchèla tua attività sia visualizzata per prima su Google Maps

SEO
Ti è piaciuto il nostro articolo?

Attualmente, se non hai la tua attività su Google Maps, sei praticamente inesistente per la maggior parte dei tuoi potenziali clienti. Questo strumento ti permette di ottimizzare le informazioni nei tuoi profili e le rende visibili nella zona in cui vivi.

In decimi di secondo l’utente sa cosa offri, dove e come contattarti. Una risorsa che merita una strategia di posizionamento SEO.

Vorresti essere presente nella prima pagina dei risultati di ricerca e dare una spinta al tuo progetto? Quindi prendi nota dei preziosi consigli che troverai di seguito.

Perché è importante la SEO local?

Perché è importante la SEO local?
Il termine SEO è noto agli amministratori di negozi online che vogliono migliorare la loro posizione nella SERP. Anche la SEO local cerca il miglior posizionamento, ma si concentra sulle attività che potrebbero apparire su Google Maps.

Quando un utente digita il nome di una catena di ristoranti, ad esempio, viene visualizzata una mappa della sua area con l’ubicazione di tutti i suoi negozi. Ciò è comune negli hotel e nelle aziende del settore dei servizi.

Se vuoi che la tua attività si classifichi bene su Google Maps, sotto gli annunci a pagamento, lavora sulla Local SEO. Un corretto lavoro organico può portare, a lungo termine, risultati migliori rispetto alle campagne a pagamento. Per questo, è essenziale che la tua attività esista agli occhi di Google.

Come registrare la tua attività in Google My Business

Qui è dove vengono registrate e gestite tutte le attività che compaiono su Google Maps. Il processo è semplice e veloce e devi includere informazioni di base come nome, indirizzo e numero di telefono. Quindi, posiziona l’indicatore sulla mappa nel punto esatto in cui si trova la tua attività. Se l’azienda consegna prodotti o offre servizi, è necessario indicare i codici postali e le zone di lavoro.

Inserire le informazioni è semplice, così come commettere errori. E fai attenzione, perché questo può avere conseguenze fatali per la tua attività. Se Google rileva anomalie o viene ingannato, può eliminare per sempre il tuo profilo su Google Maps.

Tutti i dati che inserisci in Google My Business devono essere ottimizzati in base alla tua strategia di posizionamento. Ciò aumenterà le tue prestazioni e apparirà più spesso ai potenziali clienti.

Suggerimenti per posizionare la tua attività su Google Maps


Ottenere un posizionamento migliore su Google Maps e far crescere la tua attività potrebbe essere più facile di quanto sembri. Queste sono 8 linee guida da tenere a mente:

1.- Ottimizza correttamente il tuo sito web

È necessario configurare correttamente la home page e i dati web durante la compilazione del file Google My Business. Google utilizza i dati del tuo sito web per creare associazioni con i parametri della tua attività su Google Maps. Ad esempio, parole chiave, pertinenza della categoria aziendale e autorevolezza di dominio. Tutto ciò influisce sulla tua classifica finale.

Questi sono i quattro elementi chiave per la corretta configurazione della home page del tuo sito web:

  • H1 / Titolo. Questo meta tag deve includere il nome dell’azienda, la categoria e l’area della città in cui si trova. E per posizionarsi bisogna seguire le linee guida del titolo SEO, ovvero utilizzare parole chiave secondo i criteri di ricerca degli utenti.
  • Meta description. In questa sezione è necessario evidenziare l’ubicazione e la categoria commerciale. Scegli quella più specifica, perché la concorrenza è minore e in questo modo apparirai più in alto quando qualcuno cerca ciò che offri. Le categorie che esistono solo in inglese (marketing, ad esempio) aumentano la rilevanza semantica.
  • Contenuto del web. Rafforza le informazioni su indirizzo, categoria e titolo con l’uso di elementi come tag, grassetto e parole chiave. Non aver paura di usare strategie che a priori suonano atipiche, come l’uso di icone per migliorare il profilo.
  • Rafforza il NAP. Includilo nel footer, in questo modo sarà sempre presente su tutte le pagine del tuo sito web. Un’altra strategia è l’utilizzo del linguaggio Schema, un protocollo attualmente utilizzato dai principali motori di ricerca come Google e Bing. Attraverso di esso, determinano set di dati chiave o dati diretti, come l’ubicazione dell’azienda e la categoria aziendale.

2.- Fotografie, chiave per il posizionamento

È dimostrato che le foto hanno la capacità di migliorare il CTR dei profili aziendali. Tutte le istantanee che carichi sulla tua attività, servizi, prodotti, team di lavoro … devono essere di alta qualità. Se la tua attività è nel settore dell’ospitalità, presta particolare attenzione a questo aspetto. Allo stesso modo, è consigliabile che il codice Exif delle fotografie favorisca la geolocalizzazione della tua attività.

Oltre alle fotografie, puoi anche aggiungere cataloghi di prodotti e servizi e video. Non esagerare con le parole chiave di questi elementi, poiché potresti incorrere in una penalizzazione.

Le 360 visite virtuali favoriscono il posizionamento delle aziende che scommettono su questa tecnologia. Sono costituiti da foto a 360º e puoi crearli comodamente grazie all’app Google Street View. Naturalmente, le immagini devono soddisfare due requisiti: una qualità minima di 7,5 MP (4K) con un rapporto di 2:1 e una dimensione massima di 75 MB.

3.- Prova a ricevere recensioni su base regolare

Prova a ricevere recensioni su base regolare
Avere molte critiche non significa una posizione migliore, ma è vero che è molto utile. Il motore di ricerca prende nota delle valutazioni dei visitatori e del sistema a stelle.

La quantità di opinioni sul tuo file è importante, ma la qualità dei suoi autori lo è ancora di più. Google combatte i profili falsi e quelli creati con intenzioni dubbie, quindi dà la priorità alle recensioni dei profili più vecchi, alla partecipazione attiva e alle informazioni complete.

Sono anche una risorsa utile per arricchire l’aspetto semantico del tuo profilo. Ad esempio, una recensione che include “La migliore agenzia di marketing di Milano, altamente consigliata” avrà un posizionamento migliore per quella ricerca.

Ma come far crescere il numero di commenti? È possibile inviare un collegamento tramite e-mail o messaggio istantaneo. Per farlo, cerca l’ID della tua attività e inseriscilo nel messaggio ai tuoi utenti.

4.- Sii attivo con le pubblicazioni in Google My Business

Il caricamento regolare di contenuti nel profilo della tua attività su Google Maps fornirà una maggiore visibilità. I post sono un modo per indirizzare il traffico al tuo sito web o ricevere telefonate. Imposta questa sezione come un piccolo blog o pannello informativo che aiuterà la tua comunità di follower.

Tutte le modalità di pubblicazione consentono di caricare testi fino a 1500 caratteri, un CTA e un’immagine. Questi sono i 4 tipi di pubblicazione che puoi configurare in My Business:

  1. Notizia. Fondamentalmente viene utilizzato per pubblicare contenuti di notizie che possono essere interessanti per gli utenti. Possono essere consultati per un totale di 7 giorni.
  2. Prodotto. Evidenzia un prodotto o servizio della tua attività indicandone il prezzo o una promozione speciale.
  3. Evento. Mostra ai tuoi clienti gli eventi che si terranno nella tua attività. È possibile includere la data e l’ora.
  4. Offerte. Dà la possibilità di aggiungere un codice sconto, un link per riscattare la promozione e i termini e le condizioni di utilizzo.

L’interazione con queste informazioni può migliorare il posizionamento, quindi scegli attentamente tutto ciò che intendi caricare.

5.- Collega correttamente la tua attività a Google Maps

Collega correttamente la tua attività a Google Maps
Tra i suggerimenti per posizionare la tua attività su Google Maps nelle prime posizioni, vale la pena sottolineare l’importanza dei link. È fondamentale utilizzare i collegamenti di Google e di altre pagine autorevoli.

Un’attenta strategia di Link Building è essenziale per migliorare il posizionamento del tuo sito web. Ciò aumenterà le tue possibilità di ottenere le prime posizioni in My Business e Maps. Se Google vede quali siti autorevoli si collegano al tuo, la reputazione e le classifiche miglioreranno.

6.- Sfrutta le potenzialità dei Social Network

Facebook, Instagram e Twitter hanno superato Foursquare come strumenti social per la geolocalizzazione. I suoi algoritmi consentono di mostrare facilmente le tue pubblicazioni aziendali ai potenziali clienti.

Più attività hai, più autorevolezza sarà associata alla tua attività e sarai in grado di apparire più in alto su Google Maps. Anche così, Google sa che sono i dati che possono essere manipolati dalle aziende. Una campagna di marketing di successo su Instagram potrebbe non essere il riflesso dello stato reale dei tuoi profili social.

Devi mantenere la tua strategia sui social media organica e non manipolata. Dopo tutto, le persone che visitano i tuoi profili sono quelle che in futuro visiteranno la tua attività su Google Maps e lasceranno una recensione.

7.- Gestisci directory SEO locali

Nel mondo sono anche conosciute come “Le Pagine Gialle” del XXI secolo. Molte tengono conto del fattore geografico, poiché è comune cercare attività in aree specifiche.

Queste directory hanno il pregio di garantire notorietà al sito web per la propria attività. Allo stesso modo, evidenziano a Google il territorio in cui vuole posizionarsi.

Un altro piccolo trucco per migliorare la visibilità è registrare l’attività negli elenchi ufficiali. In questo gruppo ci sono le pagine delle associazioni di categoria e degli istituti tecnici. La presenza dell’azienda, quindi, agli occhi di clienti e professionisti, sarà “più reale”.

8.- Sii paziente con la tua strategia di posizionamento

Sii paziente con la tua strategia di posizionamento
Se la tua attività è appena entrata nel mercato, fallo sapere. Hai appena iniziato una carriera a lungo termine. Inoltre, è altamente improbabile generare una strategia di Link Building di successo e ricevere migliaia di recensioni in breve tempo.

Prenditi il tuo tempo e cerca di non trascurare aspetti vitali del progetto, come la qualità dei contenuti e delle immagini. Tieni informata la tua comunità, tramite il tuo sito web o con il “piccolo blog” di My Business.

Ultimo ma non meno importante, cerca di assicurarti che la tua azienda offra un servizio ottimale ai clienti. Se la tua etica del lavoro è carente e il tuo prodotto lascia molto a desiderare, nessuna strategia super SEO può salvarti.

Nella Piattaforma Branded Content & Influencer Marketing Coobis hai a tua disposizione i mezzi che meglio si adattano alla tua azienda. Entra in contatto con il tuo pubblico e analizza come ha funzionato la campagna. Cosa aspetti per dare maggiore visibilità alla tua attività su Google Maps? iscriviti ora e inizia a dare forma al tuo futuro.

I più popolari