Applichi la regola dei terzi nel content marketing?

Per molti brand, il ruolo della creazione dei contenuti si è trasformato nel fattore decisivo del successo o dell’insuccesso delle strategie di digital marketing.

Non è cosa nuova che il contenuto prevalga su tutto ma conosci la nuova regola dei terzi nel content marketing? Continua a leggere per scoprire tutto su questa regola e su come applicarla alle tue strategie.

Contestualizzando il termine

Con il nuovo paradigma del web 2.0 l’equilibro di potere è passato da brand al pubblico. Gli utenti in generale, che siano clienti o no, ora sono protagonisti del processo di comunicazione. I professionisti del marketing devono capire che il successo nella comunicazione proviene da ciò che il pubblico desidera e vuole ascoltare, al posto di ciò che gli si vuole dire.

Il marketing dei contenuti lavora sul fatto che l’utente è disposto a consumare, focalizzando sul contenuto il suo cammino, senza perdere l’obiettivo principale. Si gestisce il contenuto lavorando su ciò che l’utente può vedere, ascoltare e fare dalla propria prospettiva.

Per ottenere un equilibrio in questa nuova forma di comunicazione serve molto di più di una comunicazione bidirezionale. Ciò che realmente chiede il cliente è che il brand e i prodotti gli assomiglino. Che il brand dimostri di capire e ascoltare, considerando il cliente.

Come si arriva a questo punto? La risposta è nella regola dei terzi del content marketing:

  • Un terzo del contenuto deve essere sul brand.
  • Un terzo deve essere sul tuo canale o settore.
  • Un terzo deve essere un’opinione o un dialogo.

La regola dei terzi nel content marketing

La regola dei terzi nel content marketing deve dividersi in 3 tipologie differenti. Ogni tipologia deve comparire un terzo delle volte. Inoltre la regola dei terzi nel content marketing fa riferimento a due fasi della strategia digitale:

  • La regola per produrre contenuti.
  • Vale lo stesso per la diffusione.

1.- Produrre contenuti

1.1.- Content marketing

1/3 dei contenuti che devi preparare deve riguardare l’attività. Non importa il settore, devi parlare della tua attività. Mostra i prodotti, parla dei vantaggi e offri sconti. L’unico obiettivo di questo punto è far conoscere il tuo brand al mondo.

Parte della strategia di content marketing è attirare e fidelizzare l’utente ma con l’obiettivo di convertire. Questa conversione fa riferimento a una vendita di prodotti o servizi.

1.2.- Generare traffico

Un altro terzo della regola dei terzi nel content marketing fa riferimento al traffico. Genereremo contenuto che abbia come obiettivo attirare traffico al sito, al blog o alla piattaforma che ti interessa.

Devi lavorare il SEO ma non focalizzarti solo su questo aspetto. Il contenuto deve essere principalmente interessante. La verità è che meglio sei posizionato sui motori più possibilità avrai di arrivare ai clienti potenziali. Ma è realmente il nostro obiettivo? Nel content marketing prima viene la qualità.

Cerca temi che attirino gli utenti. Solo così genererai traffico. Se conosci la tua buyer persona e indovini il contenuto, la maggior parte del tuo lavoro è fatta. Gioca con il tuo target.

1.3.- Richiedi opinioni

Questo è l’unico contenuto che non potrai preparare. Con la regola dei terzi nel content marketing è tutto pronto ma questo punto fa eccezione.

Si tratta di aprire dibattiti, generare controversie con conversazioni monitorate. Puoi preparare un commento che incita alla partecipazione. Questo punto ti aiuterà a stringere legami con i tuoi utenti e clienti potenziali. Farlo bene sarà sinonimo di fidelizzazione.

Non c’è nulla di più valido per un brand dell’avere clienti fedeli. Falli ridere, fai in modo che commentino le tue pubblicazioni e soprattutto falli sentire partecipi delle decisioni del brand.

2.- Diffondere contenuto

2.1.- Contenuto personale

Un terzo del tuo contenuto deve riguardare la condivisione del tuo contenuto personale, mostrando il lato personale del tuo brand. Parlare del brand, promuovere i prodotti e condividere offerte e sconti. Questo contenuto attira le persone verso il tuo sito e può generare conversioni a breve e lungo termine.

I social sono una piattaforma importante per parlare di te ma se lo fai troppo assiduamente non otterrai l’effetto desiderato. Non genererai contenuto equilibrato e perderai parte del tuo pubblico.

Generare contenuti fa sì che il tuo brand sia identificabile online creando la tua identità. Aiuta i consumatori a conoscerti. L’obiettivo è attirare gli utenti affinché ti vedano come qualcosa di più di un brand.

2.2.- Condividere contenuto del tuo settore

Un altro terzo della regola dei terzi nel marketing dei contenuti deve riguardare contenuto di altre fonti. Questo è il contenuto che mostra che sei aggiornato riguardo al tuo settore. Condividi contenuti che hai verificato e che ti sono piaciuti. Inoltre deve essere contenuto di valore per la tua audience.

Il contenuto che pubblichi deve derivare da fonti affidabili, da persone influenti e può essere della concorrenza. Ciò ti permette di dimostrare la tua conoscenza nel settore e a migliorare l’autorevolezza del brand. questi sono alcuni temi che puoi condividere:

  • Notizie aggiornate e importanti nel settore
  • Articoli, link e storie di influencers chiave del settore
  • Tendenze degli hashtags e parole chiave del settore utilizzate.

Puoi condividere le critiche positive fatte alla tua attività. Non devi confondere questo punto con il precedente. Inoltre non dimenticarti di menzionare gli autori di ciò che condividi. Puoi aggiungere la tua prospettiva riguardo al tema e fomentare la partecipazione degli utenti. Ovviamente è importante non eccedere o, altrimenti, sembrerai troppo pigro per creare il tuo contenuto.

Si tratta di un equilibrio tra contenuto e elementi esterni. Non scordarti di condividere aggiornamenti di altre perosne o brand.

2.3.- Interagisci con la tua audience

Il terzo restante della regola dei terzi nel content marketing, riguarda il dialogare con i tuoi utenti. I followers vogliono vedere chi c’è realmente dietro al brand. Mostra la tua identità attraverso il contatto con i tuoi utenti.

Apri la porta della tua azienda alle piattaforme digitali. Parla di te, dei tuoi dipendenti, della tua struttura e fai domande ai tuoi utenti. La chiave sta nel coinvolgere l’audience. Ostra un lato personale che fino ad oggi non hai fatto vedere. Ciò ti aiuterà a fidelizzare la tua audience. Umanizza la tua attività. Per farlo puoi:

  • Sfruttare commenti e mi piace
  • Inviare messaggi a altri utenti
  • Adattare il tuo linguaggio al tuo pubblico e alla circostanza. Ci sono settori che permettono più variazioni rispetto ad altri
  • Molto importante: rispondi rapidamente. I social sono istantanei e a nessuno piace ricevere risposte tardive
  • Sviluppa relazioni interagendo
  • Chiedi ai tuoi utenti la loro opinione. Utilizzali per ottenere informazioni sul tuo brand. In questo modo otterrete entrambi un vantaggio. E ricordati di ringraziare i tuoi utenti.
  • Mostra l’azienda nella sua realtà. Le foto o i commenti hanno più successo sui social quando si mostrano i volti dei dipendenti. Condividi alcune delle attività aziendali. Se per esempio organizzate eventi e cene a cui partecipate…

Cerca l’equilibrio

La regola dei terzi nel content marekting può essere una teoria di cui si parla da poco tempo. Ma ovviamente non è un uovo modo di comunicare.

Le aziende creano da tempo content plans inserendo ogni tipo di azione per generare l’interesse nell’utente o per migliorare il traffico verso il sito. La regola dei terzi nel content marketing è una regola che contestualizza ciò che si fa da anni.

L’obiettivo della regola dei terzi nel marketing dei contenuti è cercare l’equilibrio nelle pubblicazioni. Chi leggerà le tue pubblicazioni se parli solo di quanto è buono il tuo prodotto? Chi leggerà i tuoi tweets se retweetti solamente contenuti di altri?

Adatta questa regola al tuo brand. Non bisogna prenderla alla lettera ma solo lasciarsi ispirare. Puoi utilizzare Coobis, la piattaforma di content marketing per migliorare la tua strategia di digital marketing.

Utilizza un influencer per il tuo brand. Raggiungerai la tua audience in maniera più diretta. Appoggiati a questi profili per creare la tua strategia e otterrai risultati incredibili. Inoltre potrai gestire tutto il processo della campagna grazie all’interfaccia intuitiva di Coobis.

Coobis ha oltre 10000 editori disposti a dare visibilità ai brand degli inserzionisti pubblicando contenuti in diversi formati sia sul web sia sui socia. Ti possiamo aiutare?