7 modi per fare in modo che il tuo blog abbia successo

Un blog che ha successo, con un’audience fedele, una community solida, con utenti che condividano e raccomandano continuamente i tuoi contenuti, che aiuti, che sa una delle principali fonti di consultazione…questo è il sogno della maggior parte dei responsabili marketing che lavorano i propri contenuti. Anche se l’obiettivo è anche quello di monetizzare.

L’engagement, in questo caso, è uno dei termini che ingloba tutte queste azioni e che non tutti ottengono. Molti perché non sanno cosa significa esattamente. E altri perché non sanno come ottimizzare i contenuti del proprio blog per potenziarlo.

L’engagement fa riferimento a qualsiasi interazione che l’utente abbia con il contenuto del tuo blog o altre piattaforme. Per esempio si riflette in un like di Facebook, in un commento in un post del blog o in un link condiviso.

Per questo, prima di creare un post per il tuo blog devi chiederti cosa vuoi ottenere. Qual è il motivo per cui hai creato questo post e non un altro o cosa vuoi che faccia la tua audience.

Di fatto, rispondere a queste domande ti aiuterà a decidere come gestire la tua strategia di content marketing.

Per esempio se la tua audience potenziale è formata da Millennials amanti della musica, un video interattivo come parte visuale del tuo blog, funzionerà meglio di un’infografica basata sui dati.

La chiave è nel sapere per chi scrivi

E ne sei cosciente. Di fatto quando navighi su internet, ti aspetti di trovare informazioni su argomenti specifici. All’utente capita la stessa cosa, anche se il problema nasce quando le informazioni sono troppe.

Per questo è necessario avere chiaro per chi scrivi sul tuo blog. Solo così potrai personalizzare i tuoi contenuti e ottenere un miglior engagement della tua audience.

La comunicazione con i tuoi lettori potenziali deve essere unica. Devi considerare i loro gusti, necessità, i problemi e gli interessi. Ma in maniera individuale.

Il principale consiglio prima di utilizzare le tecniche per gestire un blog di successo, è pianificare una strategia di inbound marketing basata su questa metodologia.

Devi comunicare con i tuoi potenziali lettori in maniera unica, considerando i loro gusti, interessi e necessità in maniera individuale.

Creare una rappresentazione fittizia del tuo consumatore ideale ti permetterà di capire meglio la tua audience. E di conseguenza il processo di creare contenuto personalizzato e azioni individuali che arrivino a ogni utente sarà ancora più semplice.

Tecniche per gestire un blog di successo

Ora che sai qual è la base di qualsiasi strategia per creare un buon contenuto per il tuo blog, entriamo nel cuore dell’engagement.

1 – Una buona struttura è essenziale

Quando visiti il blog di un’altra personal cosa vedi? Probabilmente la struttura.

Per esempio non è la stessa cosa leggere un post pieno di blocchi di testi o uno diviso a paragrafi, titoli, sottotitoli e immagini.

I box, i grafici, i sottotitoli, le liste o le parole in grassetto sono consigli per generare più interesse e dare un ordine ai tuoi contenuti.

Di fatto senza una buona organizzazione, è molto improbabile che tu trattenga il lettore con te e che legga il tuo contenuto. Probabilmente non sarà interessato. E quindi scarta l’idea di guadagnare con questo canale.

Per cominciare il tuo blog deve essere ben strutturato con un menu intuitivo, con categorie, temi e una gestione ottimale dei permalinks. Ma i tuoi post meritano anche tutta l’attenzione.

Come puoi vedere nell’infografica, devi avere una struttura con questi elementi:

  • Titolo
  • Introduzione
  • Sottotitoli
  • Corpo del messaggio
  • Contenuto visuale
  • Call to action
  • Pulsanti social

2 – Lancia una domanda

Una delle tattiche persuasive più potenti è quella di invogliare l’utente a interagire. Aspettando che agisca in autonomia non genererai engagement con il tuo blog. Per questo applica questa tecnica al tuo contenuto e avrai utenti che considerano ciò che scrivi.

Una domanda riflessiva alla fine di un post potrebbe invitare il lettore a rispondere o potrebbe portarlo a condividere il tuo articolo sui social.

3 – Lascia un segno per far nascere un dibattito

Come sai l’engagement consiste nel generare relazioni. Fare in modo che la gente interagisca con te, che dica ciò che pensa, ecc. E anche se si tratta di un’idea divertente e funziona, non è una necessità. Ma è un trucco per ottenere un feedback ogni tanto.

Includere idee controverse o idee curiose possono essere due tattiche che inducono l’utente a agire.

Ovviamente non devi abusare di questa risorsa dato che potrebbe portarti a ricevere commenti negativi sul blog da gestire.

4 – Lavora sulla fiducia nel brand

La fiducia nel brand è uno degli elementi più importanti quando si genera engagement con il blog. Ricorda, la gente segue e compra i brand che ama. E se vuoi che i lettori tornino al tuo blog e che acquistino, devi dimostrare che si possono fidare.

Nessuno vuole consumare contenuto commerciale. Per creare questo legame, il tuo contenuto deve essere di qualità. e soprattutto disinteressato. Di fatto dovresti aiutare a risolvere problemi.

Un esempio di come aumentare la fiducia nel brand è baby.com. Si tratta di un sito web con un blog dedicato all’educazione dei figli e tratta temi come i problemi dell’infanzia.

E anche se è sponsorizzato da Johnson & Johnson, il nome o i prodotti del brand non vengono segnalati.

Come conclusione bisogna rilevare che la ‘modestia’ di J&J ha permesso a baby.com di trasformarsi in una fonte di fiducia. In cambio la community solida che sta dietro al brand aiuta l’attività a mantenersi.

Devi considerare che la fiducia e il legame richiedono famigliarità. Per questo è importante umanizzare il marketing in molte occasioni e parlare al lettore direttamente. Inoltre potresti portare a termine azioni come le seguenti per fare in modo che molti ti trovino:

  • Pubblicare contenuti su altri siti.
  • Unirti a conversazioni sul tuo settore.
  • Condividere contenuto dei brand similari ma non in concorrenza.
  • Sviluppare una presenza online e offline

5 – Dai una faccia al tuo brand

Gli utenti tendono a rispondere meglio a stimoli delle aziende quando conoscono visi e nomi. Ossia, amano avere qualcuno a cui fare riferimento.

Chiaramente la faccia del tuo brand non deve essere un attore o un personaggio pubblico. Pensa a Mastrolindo. Ciò incrementerà la fiducia degli utenti verso il brand. E di conseguenza l’engagement che ottieni nel tuo blog sarà maggiore.

6 – Prova contenuto interattivo

Il contenuto interattivo è una tecnica eccellente per generare engagement. Per esempio potresti creare un video dove l’utente può cliccare su diverse opzioni. O anche un’immagine in cui l’utente deve cliccare per trovare un’informazione nascosta. L’uso di questi strumenti invoglia il visitatore a partecipare.

Esistono molti tipi di contenuto interattivo. Alcuni sono quelli che permettono di creare post che aumentano le visite. Tra i più tipici ci sono:

  • Questionari
  • Contatori
  • Valutazioni
  • Meme
  • Infografiche interattive
  • White papers interattivi
  • Test della personalità
  • Sondaggi
  • Video interattivi
  • Webinars
  • Gifs
  • eBooks

Trasforma il tuo blog in un canale di lead generation con contenuto interattivo inglobato nel contenuto.

7 – Non saltare alla conclusione

Anche se sembra ovvio, ci sono molti post che terminano senza fine. La cosa migliore di un blog è trarre le conclusioni finali. Di fatto è uno dei componenti più importanti di un buon contenuto.

È la tua ultima opportunità per confermare le idee che hai presentato al lettore durante il post. Devi assicurarti che fornisca un’impressione duratura. La conclusione aumenterà le possibilità di condividere, commentare o mettere ‘mi piace’ al tuo contenuto.

La tua conclusione deve riassumere il contenuto in maniera concisa e chiara. Soprattutto invogliando il lettore ad agire. Per esempio questo potrebbe essere un buon esempio di dove inserire una CTA all’interno di un testo, o fare una domanda al lettore.

Ti piacerebbe approfondire meglio il content marketing e determinare come migliorare l’engagement del tuo blog? Coobis è una piattaforma di Content Marketing attraverso la quale qualsiasi brand può trovare i migliori contenuti per le sue strategie di marketing online. Anche se è ideale per far conoscere diversi articoli. Perché?

Perché approfitta dei social dei principali influencers di ogni settore per ottenere visibilità, credibilità e engagement. Vuoi scoprire i contenuti di cui hai bisogno?