30 motivi per cui il tuo contenuto annoia

Nessuno pensa che il proprio contenuto sia noioso. Nessun brand pensa che il proprio contenuto sia povero o debole. Se lavori da tempo alla tua strategia di content marketing e vedi che non sta dando i risultati sperati, è possibile che tu non stia percorrendo la strada corretta. Se vuoi migliorare il contenuto che stai scrivendo, attenzione a questi 30 errori che puoi aver commesso.

Tips per migliorare il tuo contenuto

1.- Non hai una strategia

Non serve a niente scrivere per scrivere senza obiettivi concreti da seguire. Se vuoi migliorare il contenuto la prima cosa da fare è creare un piano di contenuti. Il content plan implica avere una strategia. Ciò ti permetterà di fissare degli obiettivi. Non pubblicare mai contenuto senza fini concreti.

2.- Non hai la strategia corretta

Anche se hai una strategia di content marketing o un content plan, è possibile che tu non abbia verificato il tutto. Non disperarti, può capitare. In questo caso, per migliorare il contenuto devi ristrutturare l’idea iniziale e cambiare obiettivi.

3.- Non stai creando contenuto adatto alla tua audience

Pensa sempre alla tua audience quando pubblichi il tuo contenuto. A volte non si tratta di migliorare il contenuto in sé ma di sapere a chi è diretto. Con il tuo contenuto cerchi di ottenere leads e accumulare mi piace e commenti. Se non adatti il tuo contenuto alla tua audience, non ce la farai mai.

4.- Hai identificato la tua buyer persona?

Se non hai identificato la tua buyer persona non potrai mai portare a termine il punto preedente. Per questo la prima cosa da fare è un’analisi per sapere esattamente chi è la tua buyer persona. Altrimenti non potrai mai strutturare una buona strategia di content marketing.

5.- Il tuo contenuto non offre nulla di nuovo

Puoi migliorare il contenuto offrendo agli utenti qualcosa di nuovo, differente, di valore e utile. Queste sono le quattro chiavi affinché il tuo contenuto attiri. Se fai ciò che fa la tua audience, non migliorerai la brand image né mostrerai la tua identità.

6.- Il tuo contenuto non viene indicizzato

Verifica che ciò che stai cercando di indicizzare funzioni. Magari Google non sta intercettando il tuo contenuto e per questo non compari nei risultati. Se ciò accade logicamente la tua strategia è da ottimizzare.

7.- Gestisci la SEO?

migliorare il contenutoPer quanto sia ottimale il tuo contenuto se non lavori la strategia SEO non otterrai un buon posizionamento. Per questo è importante conoscere le basi del SEO. Se il tuo contenuto è buono, il più è fatto.

8.- Non promuovi il tuo contenuto

È molto importante promuovere il contenuto. Devi cercare di renderlo virale, condividerlo su tutte le piattaforme. I social sono la chiave per promuovere ciò che scrivi nel tuo blog. Devi rispondere all’immediatezza richiesta dai social. Per questo la cosa migliore è promuovere il tuo contenuto sui social.

9.- Non si tratta solo di creare il tuo contenuto

La cosa più importante di fronte ai tuoi utenti è che vedano che sei attivo. Non serve a nulla creare contenuti se poi non ci sei per parlarne su altre piattaforme, mettere likes o fare retweet. Una strategia di marketing dei contenuti non riguarda solo quanto scrivi. Si tratta di interagire. Devi rispondere agli utenti che fanno domande e aprire dibattiti.

10.- Riutilizzi il tuo contenuto?

Riutilizzare il contenuto significa, da un lato, aggiornare il contenuto adattandolo ai tempi e utilizzare il contenuto che stai scrivendo, adattandolo alle altre piattaforme. Oltre a promuoverlo, devi creare un piano di contenuti per queste altre piattaforme. Un’opzione molto valida è quella di utilizzare il contenuto dei post.

11.- Il tuo budget è ridotto

migliorare il contenutoCi sono volte in cui il problema non riguarda il modo di agire ma il fatto che non abbiamo individuato le risorse sufficienti per farlo. La strategia di content marketing è molto importante in qualsiasi strategia di marketing digitale. Assicurati che il tuo budget sia sufficiente.

12.- Lavori bene le parole chiave?

È importante la scelta delle parole chiave. Se hai una strategia e un piano dei contenuti chiaro, devi cercare le parole chiave necessarie per supportare il contenuto affinché si posizioni. Le keywords sono essenziali affinché i motori di ricerca indicizzino il tuo contenuto, perché compaia nelle prime posizioni.

13.- Magari sei noioso

Un aspetto chiave riguarda il fatto di essere interessante e divertente. Se il tuo contenuto non sta dando i risultati sperati, è possibile che sia perché ciò che scrivi è noioso. Dai un poco di vita ai tuoi contenuti.

14.- Un contenuto per ogni piattaforma

È molto importante adattare il tuo contenuto ad ogni piattaforma. Non puoi utilizzare lo stesso formato di testo per Facebook o per Twitter. Ognuno di essi ha uno stile marcato e devi adattarti.

15.-Magari l’analisi iniziale è errata

Magari hai realizzato un’analisi iniziale per avviare la tua strategia di content markering. Ma se l’analisi non ha dato i risultati sperati? Può succedere che il focus della tua strategia non sia corretto. A volte è meglio ridisegnarla.

16.- Ottimizza i titoli

migliorare il contenutoOttimizzi i titoli? I titoli sono una parte importante della strategia di content marketing. L’obiettivo principale dei motori è offrire risultati che siano coerenti con le ricerche degli utenti. Per questo il titolo è un elemento molto importante. In questo caso, il fatto che le parole chiave compaiano nei titoli, è essenziale per un buon posizionamento.

17.- Crea descrizioni innovative

Anche le descrizioni sono importanti nella tua strategia. Verifica le tue descrizioni e scrivi una meta description interessante. Non deve essere la prima frase del testo. Allo stesso modo non devi copiare una frase della tua introduzione. Prenditi il tempo che serve per creare descrizioni che possano portare dei clicks.

18.- Mostra emozioni o entusiasmo

Molte volte, per migliorare il contenuto, semplicemente bisogna revisionarlo. Magari è piatto e poco interessante. Aggiornalo e rendilo emozionante. Così gli utenti saranno interessati.

19.- Il tuo contenuto non cita fonti

È importante supportare il contenuto con fonti o citazioni. Agli utenti piace sapere da dove stai reperendo le informazioni, altrimenti possono pensare che ti stai inventando qualcosa. In questo caso è importante inserire le fonti. Dall’altro lato puoi utilizzare citazioni per supportare il tuo contenuto. Possono dare più valore a ciò che scrivi.

20.- Non pubblicare se non hai revisionato

Può sembrare ovvio ma se il tuo contenuto presenta errori ortografici o frasi incongruenti, è possibile che perda prestigio. Il contenuto deve essere revisionato, sempre. Non avere troppa fretta.

21.- Accompagni il tuo testo con le risorse visuali corrette

migliorare il contenutoUtilizza ogni tipo di risorsa visuale. Molte volte hanno un impatto maggiore i video o le immagini rispetto al testo. Utilizza video interattivi e migliora il tuo engagement. Puoi anche utilizzare infografiche. Sono una forma utile per aiutare a comprendere processi complessi attraverso uno schema visuale.

22.- Le tue immagini non dicono nulla

Se utilizzi immagini devi farlo in maniera consona. Non tutte le immagini funzionano alla stessa maniera. Cerca di scegliere immagini che non siano solo interessanti ma che supportino il testo. Prenditi il tempo necessario, anche per crearle.

23.- Contenuto evergreen

Il contenuto evergreen, come il nome indica, è il contenuto che è sempre verde e fresco. È una tendenza che sta crescendo nelle strategie di content marketing. Sono contenuti che si adattano nel tempo e non perdono di interesse. Creare contenuto evergreen è un modo per migliorare il contenuto.

24.- Segui le tendenze

Come il contenuto evergreen è di tendenza, esiste anche un altro tipo di contenuto che funziona. Oltre alle tendenze innovative esistono tendenze che in un dato momento diventano virali. Puoi utilizzare gli argomenti di tendenza in questo momento per creare contenuti. Può essere, ad esempio, un hashtag concreto o una notizia concreta.

25.- Il tuo sito è responsive?

migliorare il contenutoQuasi uno degli aspetti più importanti della tua strategia di content marketing. Se non hai ancora adattato i tuoi contenuti all’usabilità e all’architettura web legata alla navigazione via mobile, sicuramente la tua strategia di content marketing non sta dando i suoi frutti. Ed è logico perché ogni volta utilizziamo sempre di più il telefono per aggiornarci.

26.- Le tue aspettative sono troppo alte?

E se il tuo problema riguardasse gli obiettivi irraggiungibili che hai fissato? È possibile che le tue aspettative siano troppo alte e per questo non ottieni i risultati sperati. A volte può succedere. Si tratta di fare un passo indietro e tornare al punto di partenza.

27.- Divertiti

Molte volte si tratta del gestire al meglio il contenuto. Rilassati se i tuoi numeri non quadrano o non ottieni i likes che ti aspetti. L’importante è divertirsi e fare in modo che gli utenti si divertano.

28.- Ti manca l’analisi

migliorare il contenutoNon ti dimenticare mai di analizzare. L’analisi ti darà l’opportunità di verificare se la tua strategia funziona. Per migliorare il contenuto avrai bisogno di sapere cosa piace e cosa no. Per questo devi sempre analizzare i risultati delle tue campagne. Prima, durante e dopo.

29.-  Non stai utilizzando gli strumenti di analisi adeguati

Per realizzare un’analisi devi utilizzare strumenti che ti servano. Google Analytics è lo strumento per eccellenza che ti darà i dati per fare le tue valutazioni.

30.- Non arrenderti, ci vuole tempo

Le strategie di content marketing danno i loro frutti a lungo termine. È un processo lungo e per questo non disperarti. È possibile che tu non veda cambiamenti tra gli utenti ma succederà col tempo. Per questo è importante avere pazienza.

Ottieni maggiore visibilità per la tua azienda attraverso contenuti di qualità su siti web e social network. In Coobis possiamo aiutarti