15 passi per creare una strategia di content marketing

Il marketing dei contenuti è molto più che creare, distribuire e condividere contenuto con l’obiettivo di attirare utenti, generare clienti potenziali o aumentare la tua notorietà. Il marketing dei contenuti efficace parte da una strategia di content marketing adeguata che supporta tutte le azioni.

Una strategia di content marketing analizza prima le differenti forme che un brand ha per contattare i suoi utenti. Si tratta di conoscere gli senari possibili in cui si crea una relazione o una connessione con gli utenti. Per studiare quindi la migliore forma per raggiungerli.

A seguire hai una lista di 15 modi per attirare i tuoi utenti spiegando le tecniche che devi considerare per avere successo con il tuo blog:

1.- Pubblica contenuto lungo

I motori di ricerca preferiscono contenuti lunghi. Più parole scrivi sul tuo blog, meglio si posizionerà. Se scrivi post da 1500-2000 parole avrai più possibilità di posizionarti nella prima pagina.

Inoltre se questi contenuti perdurano nel tempo, ancora meglio. Se Google considera che il tuo contenuto è obsoleto, perderai posizioni nei motori. Assicurati di gestire tematiche attuali che possano essere interessanti anche in futuro. o almeno che possano essere aggiornate.

2.- Conosci la tua buyer persona?

Conosci il tuo pubblico obiettivo? Sai quali sono le sue qualità? assicurati di sapere per chi stai scrivendo. L’analisi che fai ti darà dettagli sulla tua buyer persona ma può non essere sufficiente.

Fai un’analisi esaustiva per conoscere la tua buyer persona. Così potrai creare una strategia di content marketing adeguata e specializzata. Il tuo contenuto e tutto ciò che pubblichi dovrebbe avere come referente il tuo pubblico obiettivo.

3.- Aggiorna il contenuto vecchio

Questa è una strategia di content marketing molto conosciuta ma funziona ancora bene. Se uno dei post che hai scritto due anni fa è ben posizionato puoi aggiornarlo e vedrai come può tornare in auge.

Cambia titoli e contenuti ogni volta che rinnovi i post vecchi ma fai attenzione con gli elementi che hanno a che fare con il SEO come la url. Aggiorna i contenuti in maniera utile e con obiettivi concreti.

4.- Inserisci una call to action efficace

 

Tutti i post devono avere un obiettivo concreto. E se vuoi che il tuo contenuto ottenga risultati devi avere un obiettivo smart, misurabile e raggiungibile.

Allora perché creare e pubblicare contenuti? Con quale fine? Per ottenere utenti? O per spingere il tuo ebook? Cerchi di vendere i tuoi prodotti? Non importa quale sia il tuo obiettivo finale, gestisci il post al meglio. 

5.- Crea infografiche

Secondo lo studio realizzato da Demand Gen nel 2014 l’uso delle infografiche è cresciuto dal 9% al 52%. Creare le tue infografiche oltre a portare valore aggiunto al tuo contenuto ti aiuterà ad ottenere visibilità.

Le infografiche sono ottimali per rappresentare processi e spiegare temi complessi in maniera visuale. È il completamento perfetto per il testo che facilita la comprensione di temi che a volte sono difficili da spiegare con un testo scritto.

6.- Realizza azioni di email marketing

Avere un buon database per effettuare invii di newsletter è un’azione vitale nella strategia di content marketing. Attraverso l’email marketing puoi:

  • Controllare il traffico. Imparerai a verificare quanti lettori hai attraverso le newsletter
  • Ottenere più engagement: offri contenuti sul brand con pubblicazioni mirate e creerai vincoli con gli utenti.
  • Aumentare le conversioni. Ottimizza il contenuto per creare conversioni sulle tue pubblicazioni nel blog.
  • Conoscere gli utenti. Potrai sapere di più sui gusti dei tuoi utenti per coinvolgerli con contenuti mirati.

7.- Analizza la concorrenza

Non dimenticarti dei tuoi competitors. Fai un’analisi costante dei contenuti che pubblicano, della quantità di utenti e delle parole chiave utilizzate.

Più li conosci, meglio potrai gestire la tua strategia di content marketing. Inoltre sarai più sicuro di ciò che fai. Si tratta di essere più originali e creativi della concorrenza. Cerca il modo di sorprendere gli utenti attraverso azioni impattanti.

8.- Utilizza la strategia long tail per le tue keywords

 

Il SEO nella strategia di content marketing è essenziale. Fai un’analisi delle parole chiave per decidere con quali posizionarti. In questo caso è consigliabile evitare i termini generici. Stabilisci le parole chiave long tail rilevanti.

Ossia, la soluzione ottimale è quella di non cercare di posizionarsi con temi generici dato che, a meno che tu non sia un gigante nel tuo settore, non raggiungerai mai la prima pagina. Cerca temi più concreti e parole chiave specifiche. Otterrai migliori risultati.

9.- Crea contenuto interattivo

Oltre a creare infografiche, puoi creare video e podcasts o utilizzare immagini interattive. Il contenuto è importante ma anche il contesto lo è. Una buona grafica è vitale nella strategia di content marketing.

Ricorda che la prima cosa che si nota non è il testo. Per questo devi gestire anche gli altri contenuti. Per quanto sia interessante ciò che scrivi, se non lo presenti in un formato interessante, non avrai successo. Quindi considera il valore di inserire contenuto interattivo nelle tue azioni di content marketing.

10.- Parla con la tua community

 

La forma in cui interagisci con i tuoi utenti è importante per la strategia di content marketing. Crea vincoli con i tuoi utenti e rendili partecipi dei tuoi dubbi. Avere una buona comunicazione con i tuoi utenti ha valore.

Non esiste nulla di più valido che avere followers fedeli. La fedeltà è uno degli obiettivi che si ottengono con grandi strategie di content marketing. Per questo devi fare in modo che i tuoi utenti si sentano partecipi delle decisioni che prendi. Così potrai fidelizzarli.

11.- Cura l’uso delle keywords

 

Utilizzare parole chiave per posizionare i tuoi post è basilare. Per questo devi includere le keywords scelte diverse volte in ogni pubblicazione. Non solo avrai più opportunità di farti notare ma indicherai ai robot di Google che è quella la parola chiave che ti interessa.

Ovviamente non esagerare perché potresti essere penalizzato se il motore capisce che stai facendo keyword stuffing, ovvero se utilizzi le parole chiave troppe volte.

12.- Utilizza i social per condividere il tuo contenuto

 

Un post ha molti titoli possibili. Dosa il tuo contenuto e pubblicalo anche sui social. Non poi dire quale piattaforma funziona meglio. Promuovi il tuo contenuto adattandolo a ogni mezzo e utilizzando diversi titoli, descrizioni e foto.

È un modo semplice di dare vita ai tuoi post. Così manterrai vivi i tuoi spazi sui social mentre ne approfitti per guadagnare traffico verso i tuoi spazi digitali di proprietà.

13.- Distribuisci il tuo contenuto in diversi modi

 

Con il contenuto che pubblichi sul tuo blog puoi anche creare guide o ebooks. In questo modo approccerai un tema in profondità. È una strategia di content marketing che si utilizza da tempo. Sicuramente hai post con temi complessi legati tra di loro. E che ottengono molte visite. Non limitarti, quindi, a parlarne in diversi post puoi anche creare un ebook o una guida per distribuire in forma gratuita o in cambio di qualcosa.

È un buon metodo per aumentare il numero degli utenti registrati. Approfitta anche di questi strumenti per ottenere visibilità.

14.- Fai guest blogging

Il guest blogging è una tecnica che si utilizza quando il tuo blog non è molto conosciuto nel settore. Consiste nell’invitare una persona del settore perché scriva un post sul tuo blog. Che vantaggi puoi avere?

  • Aumenterai la visibilità e puoi ottenere notorietà
  • Migliorerai le tue relazioni professionali
  • Parleranno del tuo blog da una prospettiva diversa
  • Genererai più link verso il tuo blog.

In questo modo diffonderai informazioni di interesse per i tuoi utenti ma anche per utenti potenziali. Quindi puoi ottenere nuovi utenti per il tuo blog.

15.- Non dimenticarti mai di analizzare

 

Come puoi sapere se ciò che stai facendo funziona per i tuoi utenti? Non devi dimenticarti di svolgere un compito essenziale: analizzare il rendimento delle tue azioni. A seconda dell’obiettivo e della strategia, i tuoi indicatori varieranno. Ovviamente, indipendentemente da ciò che vuoi ottenere, non dimenticarti di gestire le metriche.

È l’unico modo per ottenere informazioni su cosa piace di più o dimeno ai tuoi lettori. O quale contenuto piace di più e quale post viene più letto. Senza questa informazione sarà impossibile pianificare il futuro.

Migliora e ottimizza i risultati

 

Non solo è importante identificare ciò che stai facendo. Devi anche creare strategie che aiutino a migliorare. Gli indicatori ti daranno risultati ma solo tu puoi analizzarli e trarre conclusioni.

Per questo è importante misurare per prendere decisioni. Realizza i cambiamenti necessari per ottimizzare la tua strategia. Non tutto può essere migliorato con una prima analisi. A volte devi dare priorità ad alcuni temi piuttosto che ad altri.

In ogni caso è importante che tutto ciò che fai abbia un obiettivo. Gestisci una strategia di content marketing a breve, medio e lungo termine.

Questi 15 passi per creare una strategia di content marketing saranno difficili da consolidare se non utilizzi una piattaforma di content marketing che ti permetta di diffondere il tuo contenuto. O trovare una nuova audience.

Coobis è uno spazio che mette in comunicazione media e brand. Hai un blog? Vuoi farlo rendere? O sei un brand che cerca i migliori influencers del suo settore? Le risposte a queste e molte altre domande legate al content marketing sono su Coobis.